A Pordenone c’è una cartoleria che nutre il futuro

A Pordenone c’è una cartoleria che nutre il futuro

L’ Ufficio Studi Mag propone la lettura di un articolo di Sara De Carli apparso su Vita.it il 12 Aprile scorso.

A Pordenone esiste una Cartolibreria un po’ speciale, fondata nel 2013 da Susanna Villa: facendo riferimento alla cartoleria solidale della onlus Il nostro pane quotidiano, questi studenti possono trovare quaderni, zaini, compassi, grembiuli… tutto ciò che è necessario per vivere al meglio il loro percorso scolastico, offerto alle famiglie che non hanno la possibilità economica di acquistare quanto serve per la scuola.

In cinque anni ha fornito 868 corredi scolastici.

“La sensazione è che attraverso il nostro impegno si dà la possibilità al genitore di provvedere al proprio figlio, è qualcosa di bello e potente, in quel momento noi siamo alleati nel dare ai genitori la possibilità di provvedere ai loro figli”, continua Susanna Villa, la Presidente. Come spiega l’autrice, la cartoleria solidale quindi non è soltanto uno spazio dove trovare quaderni e pennarelli, ma anche un luogo di incontro e di riscatto, attorno a cui ruotano diversi momenti di aggregazione per i ragazzi e per le famiglie, aperti anche a tutta la comunità come il Cercalibro per lo scambio di libri usati.

 

Per leggere l’articolo completo clicca Qui.

Buona lettura!
Ufficio Studi Mag

I commenti sono chiusi.