La colpa di essere povero nel mondo dei super ricchi

La colpa di essere povero nel mondo dei super ricchi

L’ Ufficio Studi Mag propone la lettura di un’intervista al prof. Luigino Bruni apparso su sanfrancescopatronoditalia.it.

Nell’articolo si parla di come attualmente, nel capitalismo finanziario, i più poveri e i più ricchi stiano diventando sempre più invisibili.

Infatti, l’autore spiega che “chi è più bravo e più sveglio si arricchisce e gli altri rimangono lungo la strada. Parallelamente a questa disuguaglianza che cresce c’è un altro discorso: in questo capitalismo finanziario sta cambiando l’idea di povertà, la povertà sta diventando sempre più una colpa […] Evidentemente il problema è più generale: e cioè che una cultura capitalistica come la nostra non si preoccupa delle diseguaglianze e, di conseguenza, non si preoccupa neanche dei poveri.”

Per leggere l’articolo completo clicca Qui.

Buona lettura!
Ufficio Studi Mag

I commenti sono chiusi.