Come madri della parola

Come madri della parola

L’Ufficio Studi Mag vi propone la lettura di un articolo apparso sul sito avvenire.it, il 14 Maggio 2017.

In questo articolo, Luigino Bruni narra come, durante i periodi di crisi,  l’ideologia venga utilizzata per creare delle false illusioni all’interno della collettività, la quale, portata a credere che possa realizzarsi un evento miracoloso ritiene che si possa porre fine alla crisi e addirittura negarne l’esistenza.

“L’ideologia è il primo strumento usato dalle classi dominanti nei tempi delle crisi. […] Più è grave la crisi, più essenziale è lo strumento ideologico. La principale forma che prende l’ideologia nel tempo delle crisi è la produzione sistematica e reiterata di illusioni collettive. […] L’onestà di un profeta si misura sulla base della sofferenza per le parole vere che dice. Ogni onestà si misura solo così, quando per salvarci potremmo dire parole diverse e ruffiane, ma non le diciamo, e ci salviamo davvero, anche se tutto attorno a noi dice il contrario e parla di insuccesso e di fallimento.”

Qui è possibile consultare l’intero articolo.

Buona lettura!

Ufficio Studi Mag

I commenti sono chiusi.