Ho salvato l’ultimo mulino a pietra della Calabria

Ho salvato l’ultimo mulino a pietra della Calabria

L’ufficio studi MAG vi propone la lettura dell’articolo apparso su Il Fatto Quotidiano il 14 settembre, che racconta del progetto di Stefano Caccavari, 27enne originario della  provincia di Catanzaro.

“Il suo sogno era salvare l’ultimo mulino a pietra della propria regione, la Calabria (..) Con un appello su Facebook, ha raccolto 500mila euro, creando la più grande startup agricola del mondo. E ora il suo progetto “Mulinum” ha spiccato il volo, con l’obiettivo di riportare inCalabria la filiera dei grani antichi e rilanciare il proprio territorio a partire dall’agricoltura, dai prodotti a chilometro zero e dalle lavorazioni di una volta.(..)

Queste colture locali rendono molto meno rispetto ai grani industriali e a causa del ribasso dei prezzi nel tempo i contadini hanno smesso di coltivarle – chiarisce -. Però sono più genuine e non modificate, è su questo che dobbiamo puntare”.”

Potete leggere l’intero articolo qui.

Buona lettura!

I commenti sono chiusi.