Saskia Sassen e la finanziarizzazione “che espelle i più deboli dalla società”

Saskia Sassen e la finanziarizzazione “che espelle i più deboli dalla società”

L’ufficio studi MAG vi propone la lettura dell’articolo di Marco Boscolo “Saskia Sassen e la finanziarizzazione “che espelle i più deboli dalla società””, che riprende l’intervento della sociologa alla conferenza “Falling Walls” tenutasi come ogni anno dal 2009 a Berlino.

Saskia Sassen ha ripreso i contenuti del suo ultimo libro – giunto recentemente anche in Italia con il titolo “Esplusioni. Brutalità e complessità nell’economia globale” – sostenendo “che le espulsioni, dovute a cause diverse (il debito, i conflitti, il cambiamento climatico, l’eccessivo sfruttamento del territorio), sono il vero tratto distintivo della società mondiale dagli anni Ottanta a oggi”.

Tali espulsioni sono in gran parte connesse alla finanziarizzazione dell’economia, ed il risultato “è che, lungi dal diminuire, il divario nella distribuzione delle ricchezza sta invece aumentando.”

Potete leggere l’intero articolo qui.

Buona lettura!

I commenti sono chiusi.