Come si vince la morte

Come si vince la morte

L’ufficio studi MAG vi propone la lettura dell’articolo di Luigino Bruni apparso su Avvenire “Come si vince la morte”.

Tutto ha il suo momento, e ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo. (..) Qohelet ora scopre che ‘sotto il sole’ esiste un ordine, una legge impressa dal creatore nella natura e nelle azioni umane. (..) Questo ordine gli appare, finalmente, non-vanità. (..)

Le nostre azioni hanno un punto di bellezza, una stagione nella quale risplendono. Per scoprirlo dobbiamo guardarle nella loro ora, nel loro momento. Quando le cose ci appaiono brutte e non buone forse siamo semplicemente fuori tempo. (..)

La morte si può vincere soltanto vivendo la vita che abbiamo. (..) Quando siamo stati capaci di continuare a camminare mentre evaporavano le nostre ideologie di ieri, dopo aver rinunciato per sempre alle consolazioni non vere, può arrivare all’improvviso una nuova gioia di vivere. È la gioia dopo l’esperienza della vanità, tutta diversa dalla gioia della prima stagione delle illusioni.

Potete leggere l’intero articolo qui.

Buona lettura!

I commenti sono chiusi.