Subito un piano organico sulla povertà

Subito un piano organico sulla povertà

L’Ufficio Studi Mag vi propone la lettura dell’articolo apparso su Avvenire il 15 ottobre “Subito un piano organico sulla povertà“.

“All’Italia (..) questa la richiesta dell’Alleanza contro la povertà a poche ore dalla presentazione della legge di Stabilità, serve un piano organico di contrasto all’indigenza con una misura strutturale, graduale e universale.

Come il Reis (Reddito di inclusione sociale) che il cartello di 33 organizzazioni propone da due anni (..) La volontà dell’esecutivo, secondo indiscrezioni, è infatti aumentare il Fondo povertà 2016 di 600 milioni, facendolo salire a 1,4 miliardi di euro; risorse dedicate sia a chi percepisce l’Asdi (assegno di disoccupazione) che a rendere nazionale il Sia (sostegno di inclusione attiva).(..)

Per non rischiare di essere categoriale, aggiunge [il direttore di Caritas Italiana Francesco Soddu], un provvedimento contro la povertà delle famiglie «deve essere un anticipo di una misura universale definendo sin dall’inizio le tappe di un percorso» verso un piano nazionale.”

Potete leggere l’intero articolo qui.

Buona lettura!

I commenti sono chiusi.