Le levatrici d’Egitto: puro dono è la dote della terra

Le levatrici d’Egitto: puro dono è la dote della terra

Troppi poveri sono lasciati “nudi e senza mantello” nella notte, e muoiono al freddo delle nostre città opulente. Ma il loro grido non resta inascoltato: sono tanti, anche oggi, le persone animate da carismi che tutte le sere coprono con i loro mantelli molti poveri delle mille Stazioni Termini del mondo. Non sono sufficienti a coprire le troppe pelli ancora denudate di giorno e di notte. Ma la loro presenza rende vive e vere quelle antiche parole di vita, che così possono parlarci più forte, scuoterci, farci dormire meno tranquilli al caldo dei nostri molti mantelli.

______________

Articolo della rubrica Le levatrici d’Egitto / 14,  di Luigino Bruni, pubblicato il 9 novembre 2014 sull’Avvenire.

Per leggere l’intero articolo, cliccate qui.

Buona lettura

Ufficio Studi Mag

I commenti sono chiusi.