Le News di Mag Verona n. 224

Le News di Mag Verona n. 224

È on-line la nuova newsletter di Mag Verona

Buona lettura!

Notizie dalla Mag di Verona

224 – 28 novembre/12 dicembre 2019

 ***

Ultimo A&P

“Stiamo nel presente avendo a cuore il futuro”

Autogestione & Politica Prima

N.4 ottobre/dicembre 2019

E’ uscito il nuovo numero del trimestrale di Azione Mag e dell’Economia Sociale, dal titolo             “Stiamo nel presente avendo a cuore il futuro”

Ecco il sommario:

GRETA THUMBERG: Esempio vivo di autorità femminile

a cura di Simonetta Patanè

LE PRATICHE DEL COMITATO INSIEME PER BORGO ROMA

  Dalle proteste per l’ambiente al reale cambiamento

a cura di Gemma Albanese

PIANTARE BOSCHI: UN PROGETTO VERONESE A CUI DARE

  “Contadini e Contadine (e non solo) per il clima”

a cura di Paolo Dagazzini

LA TRAPPA DI SORDEVOLO

  Per reimparare ad abitare i borghi del futuro

a cura di A. Miriam Biga

La battaglia si consuma a tavola!

a cura di Ivan Tommasi

CITTA’ AUTOSUFFICIENTI: 

  tra produzioni locali e connessioni globali – THE FAB    CITY 

a cura di Rebecca Tosi

VISIONI DEL PRESENTE 

  Visitando la Biennale d’arte di Venezia del 2019  

a cura di Donatella Franchi

INNOVAZIONE IMPRENDITIVA E RESPONSABILITÀ SOCIALE INTEGRATA

  Dal Progetto alla teoria in due libri l’eredità fertile di “Cooperiamo per l’Economia  

  del Buon Vivere Comune”

a cura di Fabiana Bussola

 Spaginando: Verona città italiana dopo Roma che ha perso più verde

 A Milano nasce il progetto di “forestazione urbana”:  3 milioni di nuovi alberi entro il    2030

 Invitiamo tutte e tutti a venirci a trovare alla Casa Comune Mag dove sono disponibili gratuitamente copie del trimestrale anche da regalare ad amiche ed amici. Dopo aver apprezzato la nostra rivista (Autogestione e Politica Prima), è possibile sottoscrivere l’abbonamento al costo di € 25 annui venendo in sede o cliccando al seguente link: http://magverona.it/partecipa-e-sostieni-la-mag/abbonati-alla-rivista-ap/

Per info: contattateci via mail a info@magverona.it o contattateci al numero telefonico 045-8100279.

***

COOPERIAMO PER L’ECONOMIA DEL BUON VIVERE COMUNE

Disponibili presso MAG le pubblicazioni finali del progetto

Tra giugno e ottobre 2018 si è svolto presso Mag un importante ciclo di seminari che ha messo a tema la responsabilità sociale come modo d’essere impresa in una relazione feconda con i territori di riferimento. Il Progetto nel rilanciare l’Ecosistema dell’Economia del Buon Vivere, ha ospitato tre ricerche, in collaborazione con l’Università di Verona (Dip. Culture e Civiltà e Scienze Economiche).

Il progetto “Cooperiamo per l’Economia del Buon Vivere Comune” si è concluso da alcuni mesi, ma vi ricordiamo che sono disponibili gratuitamente alla Mag, per chi volesse riprendere e approfondire quanto è emerso da due intensi anni di progetto, le due pubblicazioni finali:

Quaderno: RESPONSABILITÀ SOCIALE INTEGRATA dalle imprese ai territori e ritorno di Simonetta Patané

–  SCINTILLE DI INNOVAZIONE IMPRENDITIVA: la responsabilità sociale di territorio tra presente e futuro a cura di Emanuela Gamberoni e Luca Zarri

Per ulteriori dettagli: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/07/pubblicazioni-Cooperiamo.pdf?fbclid=IwAR1CUoNRGe2JVEnro1NpYsKBhfCkhJnO6Cz26Oy-fz0dmNk2pcp8jCknFLU

***

RI-CIAK!

Cinema di Comunità a Veronetta

Il Ciak è stato uno storico cinema di Veronetta, chiuso da una decina d’anni e che diverse generazioni ricordano ancora con affetto.

Un gruppo composto da cittadine e cittadini con diverse esperienze e competenze ha deciso di unirsi per ridargli vita e trasformarlo in un luogo di aggregazione e socialità, svago e offerta culturale.

Il 9/10/2018 il gruppo si è ufficialmente costituito nell’Assoc. ViveVisioni Impresa Sociale, con sede in Verona, Via Cristofoli 31-A c/o Mag.

Negli spazi del cinema si realizzeranno: proiezioni cinematografiche, un social-bar, spazi e laboratori a disposizione delle varie realtà del territorio e una futura Accademia delle arti cinematografiche a respiro internazionale.

Il cinema ha bisogno di essere ammodernato e per questo il gruppo si sta attivando su più fronti per trovare risorse, con una raccolta fondi tra cittadini e cittadine che credono nel progetto, con bandi pubblici per il recupero di sale cinematografiche, con il crowdfunding…

Per raggiungere l’obiettivo è importante che siamo in tante e tanti a sostenerlo!

 E’ partita una campagna di azionariato popolare per raccogliere col contributo della comunità 55.000 euro per dare impulso al progetto ed integrare il contributo regionale di euro 47.000.

Puoi partecipare anche tu:

  • Donando il tuo tempo e le tue competenze come volontaria/o
  • Con una quota di adesione da 55 euro

Puoi versare la cifra in contanti durante gli eventi di promozione oppure con bonifico sul c/c intestato a:

Ass. ViveVisioni Impresa Sociale c/o Cassa Padana – Fil. Verona IBAN IT87O0834011700000002100875 Causale (da specificare sempre) “Ri-Ciak quota adesione” (contestualmente inviaci la scheda compilata con i tuoi dati a cinemariciak@gmail.com)

Attualmente siamo 236 soci/e, ne mancano 764:

sottoscrivi anche tu la tua quota!

Scarica la scheda di adesione qui:

https://drive.google.com/open?id=1ug6HqfujR34SBkQukBintUVx00HqZGX-

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/cinericiak

Sostengono il progetto: Università di Verona – Dipartimento Culture e Civiltà, Accademia di Belle Arti, Mag Verona, Camera di Commercio di Verona e la sua Agenzia t2i, Paolo Valerio e Art&Co.

Contatti:

E-mail: cinemariciak@gmail.com

Cell.: 3482267681

Pagina Facebook:  https://www.facebook.com/riciakverona/

***

Progetto Solidale

“L’incontro che crea lavoro”

Con il progetto “L’incontro che crea lavoro”, della durata di due anni, vogliamo riscommettere su uomini e donne ai margini del mondo del lavoro per accompagnarli/le nella loro ricerca oppure per supportarli nel passaggio da semplici cercatori/trici di un impiego a creatori/trici di lavoro, facendo emergere le loro qualità ed energie soggettive finora inespresse, nonché la propensione all’autogestione.

In concreto, dopo una adeguata azione di promozione e attivazione proporremo ad almeno70 persone:

incontri di formazione di gruppo (64 ore)

colloqui orientativi individuali (750 ore)

colloqui di orientamento all’autoimprenditività (450 ore)

15 percorsi di supporto all’avvio d’impresa (1.500 ore)

25 tirocini formativi e di reinserimento lavorativo (10.000 ore)

indennità per i tirocinanti (31.500 euro)

consulenze per le imprese (48.750 euro)

Il nostro impegno è sostenere uomini e donne di diverse generazioni a raggiungere una maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità rinsaldando vincoli sociali e fiduciari.

Tutto ciò confidando “nell’economia del dono” quale innesco di desideri e di trasformazioni umane e sociali.

 Per supportare assieme a noi chi è in difficoltà lavorativa

 é necessario anche il tuo aiuto!

 Donando 100 euro potrai rendere possibile questo progetto.

Confidiamo oggi nell’economia del dono!

E’ possibile donare:

– con bonifico bancario da versare a: Mag Società Mutua per l’Autogestione sul

c/c IT 49 N 05034 11723 000000006799 Banca Popolare di Verona

causale “L’incontro che crea lavoro”

– in contanti o tramite bancomat presso la segreteria Mag (via Cristofoli 31/A, Verona)

– con un versamento con carta di credito al nostro conto Paypal dedicato

Inviaci i tuoi riferimenti (nome, cognome, telefono e e-mail) scrivendoci a info@magverona.it o telefonandoci al 045/8100279

La donazione al progetto è deducibile sia per persone fisiche che giuridiche. Ricordiamo che è condizione di deducibilità o detraibilità delle donazioni l’erogazione delle stesse tramite banca, posta o altro sistema tracciabile previsto dalle norme.

Per info: http://magverona.it/incontrolavoro/

***

Condividete con noi le vostre iniziative!

La newsletter sarà più ricca e arriverà a tante e tanti

Invitiamo tutte e tutti coloro che promuovono iniziative di condividerle non solo attraverso Facebook, ma anche di inviarcele via posta elettronica: le inseriremo volentieri nella newsletter. Questo ci permetterà di arricchirla grazie ai vostri interessanti e coinvolgenti eventi e di poter dare maggior risonanza e spazio alla ricerca diffusa e alle pratiche creative e autorganizzate nei diversi contesti.

La prossima verrà inviata il 12 dicembre quindi per permetterci l’inserimento delle iniziative è necessario farcene pervenire un breve testo a info@magverona.it entro 10 dicembre .

Scrivete a: info@magverona.it; tel. 045-8100279 – Giulia Pravato

***

MondoMag

***

CASA COMUNE MAG

La campagna mattoni prosegue con

 i caldi mattoni da 500 euro!

La CASA COMUNE MAG per l’Economia Sociale e la Finanza Solidale è all’ultimo step.

Molte persone ed enti hanno contribuito alla sua realizzazione con i preziosi mattoni

da 500 euro e  siamo  oltre  2/3 dell’obiettivo:  ad oggi la sottoscrizione è di 846

mattoni, per  un  valore  di  euro  423.500,00;    ne   mancano   104.    Ora   si   tratta  di

COMPLETARE L’OPERA. Mancano gli ultimi euro che includono un piccolo investimento per il risparmio energetico e alcune spese sopraggiunte anche per migliorie ai bagni e ad altre infrastrutture della CASA.

Aggiungiamo insieme nuova energia relazionale alla CASA COMUNE MAG!

Seguici su facebook

https://www.facebook.com/pages/Mag-Verona/165752456792853?ref=ts&fref=ts

IBAN  IT 88 K 08315 60031 000010005575

c/c intestato : Mag Soc. Mutua per l’Autogestione – Causale: Casa Mag

***

Il 5×1000 al Microcredito

Comitato Mag per la Solidarietà Sociale Onlus

 E’ tempo di dichiarazione dei redditi e vi ricordiamo che è possibile devolvere il 5×1000 al Comitato Mag per la Solidarietà Sociale Onlus, per supportare col Microcredito uomini e donne in situazione di svantaggio economico, personale o sociale.

Il fondo costituito col 5×1000 permette infatti di erogare piccoli prestiti per far fronte a situazioni di temporanea difficoltà economica o per avviare un proprio progetto di autoimpiego e crearsi un futuro lavorativo.

Potete contribuire firmando per il sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale indicando il nostro codice fiscale: 93211120238.

Per approfondire cosa abbiamo fatto negli ultimi due anni, leggi il rendiconto e le storie di alcune delle persone che abbiamo aiutato qui: http://www.comitatomag.org/dona-il-tuo-5×1000-al-microcredito-2/

Un gesto semplice per far germogliare nuove possibilità! Grazie!

Per info: 0458100279; info@comitatomag.org ; www.comitatomag.org

***

Progetti di Microcredito

e di Bilancio personale e familiare

Vi ricordiamo che presso lo Sportello di Microcredito di Mag sono attivi vari progetti per erogare piccoli prestiti a persone che si trovano in una temporanea difficoltà economica, o che desiderano avviare una loro attività d’impresa. Il Microcredito si rivolge a quanti e quante sono esclusi dal sistema bancario cosiddetto “tradizionale”, perché hanno situazioni lavorative o personali precarie o complesse, che difficilmente sono prese in considerazione dalle banche. Caratteristica fondante del Microcredito è quella di dare ascolto, fiducia e accompagnamento alle persone in stato di necessità.

Per dettagli sul Microcredito alle persone, alle famiglie e all’avvio d’impresa, in convenzione con la Valpolicella Benaco Banca: http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/03/Brochure-microcredito_NEW.pdf

Per dettagli sul Microcredito in convenzione con Cassa Padana (per chi risiede nella Bassa Veronese): http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/03/Brochure-microcredito-CASSA-PADANA_DEF.pdf

È attivo il progetto Microcredito Sociale e Relazionale per lavoratrici/tori disoccupati, in mobilità, in cassa integrazione, lavoratori/trici autonomi che hanno cessato l’attività, lavoratori/trici sottoccupati, o dipendenti di aziende in stato di crisi, che siano residenti nei Comuni aderenti (Fumane, Grezzana, Legnago, Ronco all’Adige, San Bonifacio, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Sona e Valeggio sul Mincio). Il progetto prevede l’erogazione di microcrediti di massimo 3.500 euro, a tasso zero.

Per dettagli: http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/04/Locandina-Microcredito-Sociale-e-Relazionale-MAG.pdf

Per lavoratori/trici del settore Edile è attivo uno specifico progetto di Microcredito, con condizioni diverse, per poter supportare anche chi è temporaneamente disoccupato, si trova in cassa integrazione, in mobilità, o lavora ad orario ridotto.

Per dettagli: http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/03/VOLANTINO-MICROCREDITO-LAVORATORI-EDILI.pdf

Altro progetto dello Sportello di Microcredito è “Non di solo pane”, che prevede percorsi di accompagnamento nella gestione del proprio bilancio familiare e nella riflessione sugli stili di vita. Si tratta di percorsi individuali della durata di un anno (7 incontri).

Per maggiori informazioni e per appuntamenti: microcredito@magverona.it; tel. 045-8100279

***

Mag e dintorni

 ***

 LIBRERIA DELLE DONNE DI MILANO

Ecco le prossime iniziative alla Libreria delle Donne di Milano:

– Sabato 30 novembre alle ore 18.00All’ascolto dell’inconscio.

La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe, a cura di Chiara Zamboni, Moretti&Vitali 2019. E’ l’inconscio la carta coperta delle pratiche di donne e ne indica impreviste capacità di trasformazione. In un tempo di presenza femminile pubblica molto diffusa, bisogna sostenere la necessità dell’ascolto dell’inconscio: è questa una delle proposte che emerge dall’ampia raccolta di scritti qui presentati.

– Domenica 1 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.30

Redazione allargata di Via Dogana 3 – Crisi ambientale: i nodi al pettine

Greta Thunberg ha spostato le montagne provocando politici riottosi a mettere in agenda l’emergenza climatica e molto comincia a muoversi nella società e nelle coscienze individuali. Assieme ai Fridays for Future, altri movimenti internazionali sono venuti alla ribalta come Extinction Rebellion e il Fòrum Social Mundial de les Economies Transformadores.

Con queste realtà politiche vogliamo dialogare, tenendo conto che, se vogliamo incisività e capacità trasformativa, non possiamo ignorare la critica e la lotta al capitalismo predatorio che tanta parte ha avuto nella crisi che abbiamo davanti ai nostri occhi.

A partire dalle nostre realtà diverse, come possiamo contribuire insieme alla creazione di una cultura, di un immaginario e di un linguaggio per una transizione positiva?

Avvieranno la discussione Marco Deriu ed Elena (Extinction Rebellion)

– Mercoledì 4 dicembre, alle ore 18.30, Corrado Levi Marrakech Theorie 2006-19, film di Alice Guareschi, 2019. Conversazione con l’architetto, artista e collezionista torinese Corrado Levi, nella sua casa-scultura a Marrakech. Voce fuori campo, Liliana Rampello. Tutto intorno immagini della città, dei quadri di pittori e pittrici di Essaouira Sarà presente alla proiezione, in dialogo con Corrado Levi. Introduce l’artista Margherita Morgantin.

– Mercoledì 11 dicembre, alle ore 18.30,  la 4^G del Liceo Classico Manzoni festeggia in Libreria. Le allieve e gli allievi della 4^G del liceo Classico Alessandro Manzoni di Milano, festeggiano Mariella Parravicini, l’insegnante che le ha preparate per la lettura scenica che ha concluso lo scorso anno la loro esperienza di Alternanza Scuola Lavoro in Libreria. Mariella Parravicini offre a tutte e a tutti i presenti, con Giorgio Galanti, una lettura scenica da L’Adalgisa di Carlo Emilio Gadda.

– Sabato 14 dicembre, alle ore 18.00. Una bambina, due case, due madri: quella da cui è stata inspiegabilmente allontanata e che però non scompare, la zia che la cresce come una figlia. Attorno a questa spaccatura dell’infanzia ruota La bambina, il  verri edizioni 2018, romanzo di Franca Rovigatti, scrittrice, poetessa, artista visiva. Ne parlano con l’autrice Mariangela Mianiti e Giulia Niccolai.

– Scuola di scrittura politica

Nel gennaio 2020 si apre una nuova edizione della Scuola di scrittura pensante di Luisa Muraro e Clara Jourdan, durata 11 anni dal 2007 al 2017. Si riparte da idee emerse in un incontro recente alla Libreria delle donne. È emerso che le distanze tra politica delle donne e politica in senso ordinario si sono accorciate, ma che cosa vuol dire e che conseguenze ci sono? Da qui l’idea di una scrittura politica che  aiuti a pensare la politica delle donne che interagisce con il mondo globale. Il corso comincerà sabato 18 gennaio 2020 e continuerà per tutti i sabati fino al 21 marzo compreso, dieci incontri dalle 10.30 alle 13.00, presso la Libreria delle donne in via Pietro Calvi, 29 – 20129 Milano (tel. 02 70006265).Al primo incontro suggierisce di portare almeno 5 titoli per un inizio dei lavori sul tema: che cosa funziona quando un titolo funziona e viceversa, che cosa non funziona quando un titolo non funziona. La Scuola è aperta a maschi e femmine.

Per altre informazioni e per iscriversi, rivolgersi a Clara Jourdan: info@libreriadelledonne.it

Per saperne di più: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/10/222-Scuola-di-scrittura-politica.pdf

Contatti:

Libreria delle donne di Milano

Via Pietro Calvi 29

20129 Milano

Tel: 0270006265

info@libreriadelledonne.it

http://www.libreriadelledonne.it/contatti/

***

LìBRATI

Libreria delle donne di Padova

Ecco le prossime iniziative alla Libreria delle Donne di Padova:

 – Martedì 3 dicembre dalle 17.00 alle 18.00 Thé letterario dal titolo Le lettere di Katherine Mansfield. Katherine Mansfield è una delle più importanti scrittrici di racconti al mondo. Nata in Nuova Zelanda nel 1888, si trasferirà a Londra nel 1902 e morirà giovanissima a causa della turbecolosi in un paesino della Francia dove era andata per curarsi nel 1923

– Mercoledì 4 dicembre 2 alle ore 18.00 presentazione del libro “Lo sciopero delle donne”. Saranno presenti le autrici Alisa Del re, Cristina Morini, Bruna Mura, Lorenza Perini. Introduce Ilaria Durigon.  Questo libro analizza l’impalcatura su cui si regge la struttura sociale del nostro paese: il lavoro, anzi i lavori, delle donne: tutti i lavori che, per una serie di circostanze storico/culturali e per necessità dovute a un welfare assente, sono da sempre attribuiti alle donne.

 – Venerdì 6 dicembre alle ore 18.00 Premiazione concorsoVicino al cuore selvaggio”.

Lìbrati organizza la festa di premiazione della quarta edizione del concorso di racconti di donne indetto in collaborazione con la casa editrice Cleup. La premiazione vedrà la partecipazione delle giurate Barbara Buoso (scrittrice e insegnante di scrittura) e Maria Rosa Cutrufelli (scrittrice e saggista).

I tre racconti con premio di pubblicazione e menzione della giuria sono (in ordine alfabetico di autrice): Andreucci Monica, Una di me; Bertoldin Tiziana, Un cuore insofferente; Ferrarini Adriana, Piano trio n.2

 – Venerdì 13 dicembre alle ore 18.00 Virginia Woolf Le onde Introduzione e letture di Ilaria Durigon. Serata dedicata a Virginia Woolf e a uno dei suoi romanzi più poetici e audaci, Le onde. La forza della sua scrittura si riversa in queste pagine in tutta la sua energia tumultuosa, come quella incessante del mare sulle sponde.

– Martedì 17 dicembre  dalle ore 20.30  Colette il gruppo di lettura di Lìbrati  Ultimo incontro del 2019 per il gruppo di lettura di Lìbrati che festeggerà l’anno trascorso discutendo del nuovo libro di Samanta Schweblin, autrice argentina di fama mondiale, che con Kentuki impone una riflessione sul modo in cui le relazioni sociali vengono trasformate dallo sviluppo abnorme delle tecnologie e del capitalismo.

(qui la scheda libro e le recensioni uscite sulla stampa https://www.edizionisur.it/catalogo/paese/argentina/kentuki/)

Contatti: via San Gregorio Barbarigo 91 35141 – Padova Tel. 049 8766239

http://www.libreriadelledonnepadova.it/

libreriadelledonnepadova@gmail.com

***

INCONTRI DI LIBRE!

Ecco le prossime iniziative di LIBRE:

Sabato 30 novembre alle ore 18.00, Amore e rabbia,  con l’autore Massimo Priviero.

Amore e rabbia è la fotografia di un uomo felicemente fuori dagli schemi: non etichettabile, solitario, intimamente forte, saldo e, tuttavia, assai emotivo.

Venerdì 6 dicembre alle ore 18.00, Quei monti azzurri con l’autore Carlo Simoni.

La vita quotidiana e le figure che animano palazzo Leopardi riempiono le pagine di un immaginario, ma non inverosimile, quaderno di Paolina, divisa tra passione per lo studio e senso di segregazione; vaghe speranze d’amore e consapevolezza del proprio infelice aspetto; soddisfazione per le prime prove della genialità del fratello e timore che il suo desiderio di gloria si traduca fatalmente nella decisione di lasciare Recanati.

Giovedì 12 dicembre  alle ore 18.00, E poi basta. Manifesto di una donna nera italiana con l’autrice Espérance Hakuzwimana Ripanti.

Dopo una vita trascorsa a rispondere alle domande e alle curiosità altrui, sulle sue origini, sulla sua pelle, sulle sue opinioni, Espérance Hakuzwimana Ripanti si serve della scrittura come strumento per riappropriarsi del suo spazio ed esporsi, rivelarsi – a modo suo, nei suoi termini, alle sue condizioni.

Venerdì 13 dicembre  alle ore 18.00, presentazione  “Solo un soffio di vento”, QuiEdit con l’autrice Marina Ribaudo.

L’autrice ci parla del suo rapporto col tempo, col desiderio, con la fragilità. Usa la poesia per curare ferite impossibili da guarire, ma anche per scoprire che la gioia è a portata di mano, fino a diventare possibile, per una notte, essere regina e possedere la città.

– Sabato 14 dicembre  alle ore 18.00, Social classici. 50 capolavori letterari ripensati al tempo degli smartphone con l’autore Marco Veneri

Cinquanta testi fondamentali della letteratura riletti a partire dal linguaggio e dai codici dei social network. Illustrazioni che contribuiscono a sintetizzare le opere, giocando con la loro essenza.

Libre! Società Cooperativa

Via Interrato dell’Acqua Morta 38, 37129 Verona tel: 0458033983

http://www.libreverona.it/

www.facebook.com/LibreVerona

***

CIRCOLO DELLA ROSA di Verona

 Ecco i prossimi appuntamenti al Circolo:

– Venerdì 29 alle  ore 18.00 Palcoscenico al femminile – incontri periodici per un percorso teatrale con Donne che interpretano Donne – 25 novembre 1960 – L’ultimo volo delle Mariposas. 

Si tratta di un misto di reading e drammaturgia che ridà voce alle tre sorelle Mirabal, brutalmente assassinate per dissidenza politica il 25 novembre 1960, al tempo della dittatura di Trujllo nella Repubblica Dominicana. Coordinamento ed elaborazione del testo da Il tempo delle farfalle di Julia Alvarez: Fiorenza Brogi. Interpreti: Fiorenza Brogi e Francesca Pasetto.

Evento organizzato nell’ambito delle iniziative promosse dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Verona in occasione della giornata mondiale per la eliminazione della violenza contro le donne, 25 novembre 2019.

http://circolodellarosavr.voxmail.it/rsp/pvdo9a/content/locandina_le_sorelle_mirabal.pdf?_d=49U&_c=7aa9575a

 Circolo della Rosa e Archivia Centro Documentazione Donna

Via Santa Felicita, 13 – 37121 Verona

tel. 0458010275

***

MODUS

 Ecco i prossimi appuntamenti:

 – Venerdì 29 novembre  alle ore 21.15

Cabaret Apotropatico – Stand Up Comedy Diego Carli.

Serie Di Monologhi Dal Linguaggio Senza Freni. Che Siano Viaggi Religiosi, Matrimoni, Figli, Parchi Giochi O Sexy Shop Poco Importa: Carli Sferza, Ammicca, Colpisce E Scansa, Fa Pensare, Fa Innamorare E Si Fa Odiare Con Calma, Senza Fretta.

 – Venerdì  30 novembre alle ore 21.15

Reading Ben – Lettura Teatrale Tratta Da Due Romanzi Di Doris Lessing: “Il Quinto Figlio” E “Ben Nel Mondo” Francesca Botti E Paolo Marocchino.

Chi È Ben Lovatt? Una Creatura Primitiva E Brutale. Un Diverso Che Non Riusciamo A Incasellare In Nessuna Tipologia Di Umano. Solo. Difficile Provare Empatia Per Questo Essere Violento Che Distrugge La Tanto Desiderata Felicità Di Una Numerosa Famiglia Borghese.

– Domenica 1 dicembre alle ore 15.30 e ore 17.30

 SPIRIT – CAVALLO SELVAGGIO

 Film per bambini

 – Martedì 3 dicembre alle ore 21.00 , EX MACHINA film di Alex Garland.

Un film sulla filosofia dell’intelligenza artificiale, dove i due problemi più importanti sono quelli della coscienza e del controllo

 Venerdì 6 dicembre alle ore 21.15; sabato 7 dicembre ore 21.15 e domenica 8 dicembre ore 18.00,  spettacolo teatrale SOLA IN CASA di Michela Mocchiutti.

Intenso e surreale monologo a due voci di Madama Iris, “cartomante e chiromante laureata” che nel grigiore di una sera di pioggia è terrorizzata da un misterioso maniaco serial killer.

Sabato 7 dicembre alle ore 16.00; lunedì 9 dicembre ore 18.45; Martedì 10 dicembre ore 16.00; Mercoledì 11 dicembre ore 18.45; Giovedì 12 dicembre ore 16.00 e ore 18.45. Teatri per ragazzi LA VERA STORIA DI S.LUCIA della Compagnia Orti Erranti.Nonna Ida, una cara amica di S.Lucia, ed il suo aiutante Pennelletto raccontano la storia della Santa più amata dai bambini di tutte le età

Venerdì 13 dicembre alle ore 21.15, SCENE DI VIOLENZA CONIUGALE, Teatro di Dioniso. Uno spettacolo che indaga con estrema precisione i processi mentali e comportamentali delle violenze fisiche e psicologiche esercitate dagli uomini sulle donne.

Domenica 15 dicembre alle ore 15.30 e ore 17.00, CINEMA Z LA FORMICA, film per bambini.

Domenica 15 dicembre alle ore ore 21.00, READING IL TEMPO DELLE ATTRICI, con Michela Mocchiutti

Contatti:

Piazza Orti di Spagna, 37123 Verona

392 3294967

segreteria@modusverona.it;

https://modusverona.it/calendario/

***

La parola alla Siria.

Voci creative di donne in esilio

La biblioteca delle donne  e il centro di consulenza legale UDI di Palermo a partire da lunedì 2 fino al 9 dicembre organizza e promuove l’iniziativa “La parola alla Siria. Voci creative di donne in esilio” una settimana di riflessione e confronto sulla Siria con appuntamenti quotidiani che si svolgeranno in diversi luoghi della città.

Gli incontri della settimana di riflessione e confronto sulla Siria sono stati inseriti fra le iniziative della Biennale Arcipelago Mediterraneo di Palermo http://bampalermo.com/

Locandina:  http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/11/la-parola-alla-Siria-224.jpg

Per info: https://www.flipsnack.com/bibliotecadonne/la-parola-alla-siria-voci-creative-di-donne-in-esilio-fu5wz8a3x.html

***

“Martedì del ben-essere” con ASPIC VERONA

 ASPIC VERONA organizza e promuove conferenze-esperienziali (ad ingresso gratuito) del ciclo “martedì del ben-essere” ASPIC.

I prossimi incontri in calendario per il 2019/2020 sono:

– Martedì 10 dicembre 2019

QUANDO NON TROVO LE PAROLE

Condotto da Giuseppina Lanfredi, Counselor Professionista, Art Counselor

– Martedì 14 gennaio 2020

CIBO, EMOZIONI, RELAZIONI

Condotto da Patrizia Aldrovandi, Counselor Professionista

– Martedi 4 febbraio 2020

ANZIANO A CHI? IL CORAGGIO DI ESSERE CURIOSI

Condotto da Chiara Rossi, Counselor Professionista, formatore

– Martedì 25 febbraio 2020

IMPARIAMO AD ASCOLTARE’

Condotto da Elena Rota, Counselor Professionista

– Martedì 17 marzo 2020

“IL VIAGGIO DELL’ EROE”

Condotto da Federica Mazzi, Counselor Professionista

– Martedì 7 aprile 2020

“IN CAMMINO…IN VIAGGIO VERSO L’INFINITO”

Condotto da Roberta Turri, Counselor Professionista

Le serate  si svolgono dalle ore 20.30 alle ore 22.00 presso: Piazzetta Sant’Eufemia 1- 37121 Verona.

Per partecipare scrivere a: info@counselingverona.it

Si accolgono le richieste di partecipazione di volta in volta  (non all’intero ciclo)

Per visionare il programma dettagliato: https://www.aspicverona.org/conferenze-esperienziali-2019-20/

Contatti:

ASPIC, Counseling e Cultura

sede Territoriale di Verona

tel. 3479868993; http://www.aspicverona.org

***

Arte dell’Io e Umanità

 Ecco i prossimi incontri:

– Sabato 14, domenica 15 dicembre, Come affrontare le crisi biografiche con fiducia e coraggio?

Seminario a cura di Paola Forasacco; Attività artistica: Canto a cura di Davide Drius

c/o  Centro Studi Educativi Kèleuthos – Via dei Reti 18, Parona (VR)

La crisi appartengono alla vita e sono un’opportunità di crescita per chi le vuole riconoscere e le affronta con coraggio. Il seminario propone di soffermarsi sulle crisi attraverso una via esperienziale-artistica per cercare di comprenderle e trovare la via per superarle. Il percorso, svolto individualmente, in coppia e insieme agli altri partecipanti, sviluppa autenticità, fiducia e libertà interiore. Il canto a cura di Davide Drius darà un apporto alla comprensione del tema.

Locandina: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/11/Locandina-14-15-dicembre-uditori.pdf

Per informazioni e iscrizioni:

www.artedellio.it , info@artedellio.it, 328 55 78313

www.facebook.com/artedellioassociazione/home

***

EL PAROL

Tra salute alimentare e inclusione

Una nuova start-up per il sociale, costituita da soci come l’Associazione Aquiloni Onlus e soggetti fisici impegnati per l’integrazione di persone socialmente svantaggiate vuole promuovere formazione e lavoro nel campo alimentare. El Parol, Impresa Sociale srl ha aperto a San Pietro In Cariano, al Centro Esedra di Via Valpolicella 3F il suo negozio di prodotti BIO e naturali con annesso LABORATORIO DI GASTRONOMIA. Lo chef propone una linea di ricette alla riscoperta di tradizioni contadine regionali. Gli alimenti possono essere richiesti via e-mail o whats-App e acquistati presso il negozio di Via Valpolicella. El Parol può rispondere ad ordinativi confezionando quanto richiesto; offre prodotti con particolare attenzione alla produzione del territorio e coltivazioni stagionali.

Per info:

elparolsrl@gmail.com

338 8479203

***

MAMANIFEA

  – CORSO PRE-PARTO PRIMO FIGLIO

Il corso pre-parto è ora diviso in tre moduli (Gravidanza – Parto – Post-partum), che si ripetono ciclicamente durante l’anno.  Si può scegliere se partecipare a tutti e 3 i moduli, o se solo a uno o due moduli. Si può inoltre scegliere quando frequentarli e in che ordine.
Le prossime date:
Modulo Nascita 3 – 10 – 17 dicembre
Modulo Postpartum 7142128 gennaio 2020

Gli incontri si svolgono dalle ore 18.00 alle 20.30, per informazioni e costi: 328 6065380 –mamaninfea@gmail.com.

Per ulteriori informazioni: https://www.facebook.com/events/479074729320835/

 –CRESCERE INSIEME – gruppo mamme e bambini

Tutti i giovedì mattina dalle ore 10.30 Mamaninfea ospita il gruppo CRESCERE INSIEME, dedicato alle mamme e ai loro bambini, nel primo anno di vita, con l’accompagnamento dell’ostetrica. Il programma prevede uno “ spazio pesata” con valutazione della crescita del bambino e in seguito un incontro di gruppo .
https://www.facebook.com/events/2305242309716833/

– PARTORIRE IN FORMA – BIOGINNASTICA IN GRAVIDANZA

La Bioginnastica sostiene le future mamme durante la gravidanza attivando più conoscenza e percezione del corpo e delle sue continue modificazioni, alleviando sintomi comuni spesso legati alla postura, induce rilassamento psicofisico nella mamma, stimolando la connessione con il bambino e aiuta a stare comodi entrambi fino a fine gravidanza. Il corso è a ciclo continuo, quindi è possibile inserirsi in qualsiasi momento dell’anno e si svolgerà dalle 11.15 alle 12.15.

https://www.facebook.com/events/470262283794347/

Tutti gli incontri si svolgeranno nella sede di Mamanifea  in Via Crocetta 2, 37066 Sommacampagna (VR)

Contatti: Assoc. MAMANINFEA – TEL. 39 328 6065380

mamaninfea@gmail.com

http://www.nascitanaturale.com/contatti/

https://www.facebook.com/mamaninfea/

***

Dalrossoalviola

Riflessologia facciale vietnamita

La riflessologia facciale vietnamita è una  tecnica semplice ed efficace che può essere di grande aiuto sia nel mantenere l’equilibrio psicofisico sia per affrontare disarmonie che possono essere di disturbo al nostro ‘sentirci bene’. Con l’auto-trattamento è possibile, con le proprie mani sul volto, ottenere buonissimi risultati.

Il corso base, della durata di una giornata sarà:

Domenica 1 e sabato 7 dicembre , dalle ore 9.00 alle 18.00
Tutti gli incontri si svolgeranno nella sede in Viale del Lavoro 30/A Verona, per partecipare è necessario prenotarsi chiamando 333 3339640 o inviando una email a lunaearcobaleno@alice.it

Per visualizzare la locandina: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/10/220-dalrossoalviola.jpg

Contatti:

Viale del Lavoro 30 a Verona

dalrossoalviola@gmail.com

https://www.facebook.com/dalrossoalviola/

***

Per una Storia della CISL di Verona

 dalle origini al XVIII congresso (1948 – 2017)

 Venerdì 13 dicembre 2019 alle ore 16.00 presso la Sala Pastore – sede Cisl Verona si terrà la presentazione ufficiale del libro: “Per una Storia della CISL di Verona, dalle origini al XVIII congresso (1948 – 2017)”.

Il volume è frutto di una ricerca storiografica alla quale hanno lavorato, per quasi tre anni, Giuseppe Braga, già militante e dirigente sindacale della CISL di Verona e Silvano Zavetti, esponente politico e ricercatore. Le fonti alle quali gli autori hanno attinto sono state le relazioni dei 18 Congressi provinciali celebrati dal 1948 al 2017, redatte dai nove Segretari Generali che si sono succeduti negli anni, le documentazioni reperite negli archivi della CISL (e non solo) e le numerose testimonianze di molti protagonisti, che nel corso dei vari decenni hanno ricoperto incarichi nelle diverse aziende veronesi. La storia della CISL di Verona si è intersecata negli anni con gli avvenimenti nazionali e locali che nel testo vengono riportati per far emergere il contesto in cui avveniva il lavoro dei militanti della CISL.

Per info: CISL VERONA Tel. 045 8096020

***

25 anni di GranCan con la Cooperativa Azalea

Venerdì 13 dicembre, alle ore 15.30, la Cooperativa Azalea organizza il convegno “25 anni di GranCan: da luogo di cura a esperienza di inclusione”.

La realtà cooperativa dal 1994 gestisce l’hotel ristorante GranCan di Pedemonte (San Pietro in Cariano, Verona) e le comunità alloggio E. Salgari e L. Venchi ospitate al suo interno, che accolgono persone con problemi di salute mentale.
Sarà l’occasione per ascoltare l’intervento di Franco Rotelli, medico psichiatra protagonista assieme a Franco Basaglia della riforma psichiatrica in Italia e per presentare il lavoro laboratoriale “Come un albero di cachi”: un reading e un video tratti da un ciclo di interviste fatte a operatori e utenti delle due comunità sul tema delle dinamiche del potere.
Seguirà poi la tavola rotonda sul tema del potere moderata da Antonio Lasalvia, medico psichiatra AOUI di Verona e professore associato dell’Università degli Studi di Verona.
In conclusione ci sarà un momento conviviale e di festa, naturalmente curato dall’hotel ristorante GranCan.

Locandina dell’iniziativa: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/11/GRANCAN.pdf

Per info: Azalea Cooperativa Sociale tel 045 575388
facebook Azalea cooperativa sociale

***

Concorso Nazionale Fotografia

IL DONO DEL TEMPO

Il coordinamento delle BANCHE DEL TEMPO DI VERONA formato dalle banche “La Clessidra”, “Ora per Ora”, “Nel Tempo Insieme” e “ScambiaTempo” con il contributo del Comune di Verona, organizza un concorso nazionale di fotografia sul tema IL DONO DEL TEMPO finalizzato alla valorizzazione del significato del tempo offerto /ricevuto, come occasione per condividere emozioni e creare relazioni significative e autentiche.

Il concorso si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare le persone e diffondere la conoscenza della BANCA DEL TEMPO che, secondo quanto definito dall’Associazione Nazionale Banche del Tempo, è un sistema in cui le persone scambiano reciprocamente attività, servizi, saperi e in cui le persone stesse si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi soprattutto nelle piccole necessità quotidiane.
Le banche del tempo sono organizzate come istituti di credito in cui le transazioni sono basate sulla circolazione del tempo, anziché del denaro.

Tutte le informazioni per partecipare al concorso sono pubblicate sul sito www.laclessidrabdt.it

mail: info@laclessidrabdt.it cell.3401285629 – 34404103359

***

Bazar solidale: da una mano all’altra

La Fondazione Fevoss Santa Toscana, unitamente con la Federazione Fevoss, l’Associazione Fevoss Verona Santa Toscana, Amia Verona Spa, Istituto Assistenza Anziani Verona, hanno inaugurato venerdì 04 ottobre il Progetto “Bazar solidale: da una mano all’altra”, in Via Marconi 21, Verona, che sarà aperto dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30.

I responsabili del progetto cercano volontari: commessi, sarti, manutentori, trasportatori, fundraiser, organizzatori di eventi, esperti in marketing se interessati inviare C.V. a  segreteria@fondazionefevoss.org

Contatti:

Fondazione Fevoss Santa Toscana

info@fondazionefevoss.org

***

RACCONTAMI UN POSTO

CON-CORSO DI STORYTELLING PER PAROLE E IMMAGINI

Posso accedere? è la domanda che molte persone si fanno e pongono quando devono recarsi in un luogo, ma Posso accedere? è anche la domanda che sottende all’incontro con l’altro: posso accedere alla tua esperienza? Posso accedere al mondo dal tuo punto di vista?

Anche lo scrittore e il fotografo fanno la stessa domanda ai propri personaggi: si mettono nei loro panni per sentire quello che sentono loro, vedere quello che vedono, percepire quello che percepiscono. Ma come sente e vede il mondo una persona sorda, una persona con il passeggino, una persona cieca, un anziano? In linea con l’accessibilità universale cui vuole sensibilizzare il progetto Padova per tutti, la scrittura e la fotografia possono essere un’occasione utile per comprendere l’esperienza dell’accessibilità in un modo nuovo.

IL CORSO

COSPE Onlus nell’ambito del progetto PADOVA per TUTTI, propone un corso inclusivo di 10 incontri della durata di 2 ore circa ciascuno, presso gli spazi del CSV (Centro Servizi Volontariato) di Padova.

In questo percorso, i partecipanti si metteranno in gioco con la scrittura breve, non finalizzata solo alla produzione di un testo letterario, ma con l’attenzione puntata alla costruzione di un’esperienza altra dalla propria. Per fare ciò, lo strumento privilegiato sarà quello dell’intervista come strumento di interazione.

Gli incontri di fotografia prevedono una prima fase tecnica in cui si impareranno le basi della fotografia, della luce e della post produzione, successivamente ci si confronterà̀ sulla fotografia di ritratto .

Nel corso di ogni incontro si alterneranno momenti pratici e teorici, privilegiando una modalità di apprendimento partecipato ed esperienziale. Il corso vedrà un primo incontro di contestualizzazione sul turismo responsabile e accessibile (a cura di Simona Zedda) e continuerà con dieci incontri di 2 ore ciascuno  per sviscerare le modalità dell’intervista (con Alessandro Busi) e la fotografia ritrattistica (con Lorenzo Scaldaferro) per imparare a produrre  una propria foto intervista sul modello Humans of New York di Brandon Stanton.

IL CONCORSO

Nell’ambito del progetto PADOVA per TUTTI è in programma a inizio 2020 il concorso multidisciplinare RACCONTAMI UN POSTO (responsabile e accessibile).

Gli interessati verranno invitati a ricercare esperienze di viaggio responsabile e accessibile, attraverso la produzione di foto interviste sul modello del progetto “Humans of New York” di Brandon Stanton. Una giuria di esperti poi, sceglierà i 3 lavori da premiare in occasione dell’edizione dedicata al turismo responsabile e accessibile del Festival IT.A.CÀ, in programma a Padova e dintorni a primavera 2020. Inoltre tutti i lavori dei partecipanti verranno esposti in una mostra dedicata.

Per saperne di più: https://www.facebook.com/events/739267609855692/

Info, iscrizioni e costi:

Mail  info@padovapertutti.it

Tel  335.74.90.329 Sara Miotto; 380.36.68.231 Chiara Conti  (COSPE Onlus)

www.padovapertutti.it

***

RED LAB

Darkroom over the borders

RedLab è un progetto che utilizza la fotografia analogica e la stampa in camera oscura come mezzo di espressione per le persone che hanno sofferto traumi e per chi vive o proviene da situazioni difficili o svantaggiate.

Il primo laboratorio di Redlab si è svolto nell’agosto 2018 in Kurdistan Iracheno all’interno del campo UNHCR di BajedKandala che ospita 12.000 persone. Il laboratorio è durato due settimane ed ha coinvolto venti adolescenti, all’interno del centro di Joint Help for Kurdistan, associazione Svedese, fondata dalla Dr.ssa NemanGhafouri.

Con il materiale prodotto dai partecipanti al laboratorio, RedLab ha iniziato una collaborazione con una Galleria d’Arte di Verona, Fonderia 20.9, per la realizzazione di un libro fotografico contenente gli scatti eseguiti dai ragazzi e le descrizioni di questi. I Dummy del libro sono stati stampati alla fine di luglio 2019.

Nel giugno 2019 RedLabha iniziato un laboratorio al Centro di Salute Mentale di Verona.

RedLab ha ora terminato il libro fotografico ed è pronto a presentarlo. Ha acquistato un’automobile e il Team viaggerà da Verona al campo UNHCR di BajedKandalanel Kurdistan Iracheno. Una volta giunto a destinazione, donerà l’automobile alla Clinica JHK e consegnerà a mano il libro alla Dr.ssa Nemam.

 Puoi entrare a far parte del nostro progetto.

Ogni azione è fondamentale.

C/c intestato a MagMutua per l’Autogestione Coop. Soc.

c/o Banco BPM –Fil. Stadio

IBAN  IT49N0503411723000000006799

causale: Progetto RedLab

Il netto del ricavato verrà devoluto alla Clinica di JHK per l’acquisto di medicinali e materiali di consumo, per la realizzazione del laboratorio RedLabpresso il campo di BajedKandalae la diffusione del progetto.

Per maggiori informazioni:

http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/presentazione-redLab.pdf

http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/flyer-info-redlab_donazioni.pdf

***

ONE BRIDGE TO IDOMENI ONLUS

SOS RIFUGIATI

Progetto Chios (GRECIA)

Dal 2015 l’isola di Chios, assieme a Lesbo e ad altre isole minori, si è ritrovata ad essere uno dei principali approdi dei migranti che salpano dalle coste turche per raggiungere l’Europa. Il campo profughi di Vial è il campo principale dell’isola, situato a sud di Chios.

Le condizioni del campo sono spesso state giudicate deplorevoli, se non inumane. Filo spinato a perdita d’occhio, una distesa di container bianchi nel bel mezzo di un secco paesaggio mediterraneo. A differenza delle isole vicine, Chios tiene lontano migranti e rifugiati dagli occhi della gente del posto. Il campo di Vial è ospitato in una ex fabbrica di alluminio nel villaggio di Chalkios, a più di sette chilometri di distanza dalla capitale dell’isola. Circa 1.500 uomini, donne e bambini migranti vivono in questo regno di cancelli e piastre di metallo giorno e notte sotto l’occhio vigile di Polizia ed esercito. Le condizioni igieniche sono al limite. I bagni, ma più in generale tutto il campo, sono invasi da ratti, serpenti e scarafaggi e il pericolo di diffusione di malattie è alto. Per carenza di tavoli le persone sono costrette a mangiare per terra in mezzo alla polvere e i serpenti.La prospettiva di chi sbarca è di permanere in questo luogo disumano per mesi prima di poter fare l’intervista per la propria domanda d’asilo.

A fronte di tutta questa disumanità, One Bridge To Idomeni ha deciso di aderire al progetto di CESRT: “PIC NIC TABLES”. L’obiettivo è di costruire tavoli con panche per consentire alle persone del campo di potersi sedere e consumare dignitosamente il proprio pasto.

Finora abbiamo costruito 75 tavoli, per una spesa complessiva di 3.000 euro ma vogliamo andare avanti. Aiutateci a garantire un posto a tavola alle persone del campo di Vial, per quanto banale possa sembrare anche queste piccole cose possono fare la differenza. CESRT ha continuamente bisogno di pannolini e ricambi di vestiti per rifornire le famiglie che vivono nel campo o che ogni giorno sbarcano sull’isola.

AIUTACI A PROSEGUIRE IN QUESTA IMPRESA FACENDO UNA DONAZIONE

IBAN: IT95S0501812101000012405106

intestato a: One Bridge to Idomeni.

Causale: Progetto Chios

Contatti:

info@onebridgetoidomeni.com

http://www.onebridgetoidomeni.com/

Contatti:

https://www.facebook.com/redlabproject/

https://www.red-laboratory.com/

***

“La mia casa nel bosco”

La casa delle scrittrici per sole donne

Paola Vagliani è la fondatrice della guest house “La mia casa nel bosco” , una casa immersa nel verde ma non lontana dal piccolo paese di  Netro in Piemonte. lo splendido casale ha richiesto molto lavoro, dedizione e fondi per essere ristrutturato e diventare agibile sia per lei che per tutte le donne che avrebbe dovuto ospitare. Questo piccola oasi sulle colline biellesi sarebbe dovuta essere un rifugio per ricercatrici di bellezza. Purtroppo la notte del 2 dicembre 2017, a causa di una non corretta costruzione della canna fumaria, il tetto ha preso fuoco, devastando il primo piano e rendendo la casa inagibile. Paola Vagliani dopo tanto lavoro ha visto bruciare il suo sogno, ma non si è arresa ed è determinata a restaurare la casa, la sua unica casa, ma per farlo ha bisogno di raccogliere 40 mila euro, ha bisogno di essere aiutata, per questo ha lanciato sui social una campagna di raccolta fondi “400 MERAVIGLIOSE DONNE PER UNA CASA NEL BOSCO DEDICATA SOLO ALLE DONNE”.

Puoi aiutarla anche tu! Facendo una donazione  a:

IT94J0760110000001016992842

intestato a Paola Mariolina Vagliani

Regione Morello 2, 13896 Netro, Biella

https://www.facebook.com/pg/Giardino.di.Iside.Cascina.Morello/about/?ref=page_internal

https://www.facebook.com/paola.vagliani?fref=search&__tn__=%2Cd%2CP-R&eid=ARDO9m1QMZWSHSpzKWdGy1XtDYNIXiiSgORkvNbDawBY8lMzNmspxcz645kCFWAQSEeqFt3DHjGIsn6S

Contatti:

348 9374427

amalia96@alice.it

 ***

Firma la petizione:

Aiutiamo Milano a salvare

l’oasi Piazza d’Armi

L’area della Piazza d’ Armi costituisce una grande oasi naturale, reale parco di biodiversità all’interno del tessuto urbano, unico in Italia e in Europa per caratteristiche e dimensioni.

Il Parlamento Europeo, a seguito della petizione presentata a marzo 2018 dal Comitato Cittadini per la Piazza d’ Armi e dall’ Associazione Parco Piazza d’Armi -Le Giardiniere- ha inviato nel marzo 2019 a Comune, Regione e ai Ministeri Finanze, Beni culturali e Ambiente un monito in cui: “fa suo l’appello dei cittadini contro il possibile scempio nell’ex Piazza d’Armi e invita a preservare i suoi valori ambientali, paesaggistici, storico-architettonici, nonché a porre vincoli urbanistici con gli appositi piani regolatori e paesaggistici”.

Il PGT, Piano di Governo del Territorio, in fase di approvazione, pur riconoscendo che “l’area di Piazza d’Armi è altamente strategica e costituirà uno dei più importanti esempi europei di riforestazione urbana quale patrimonio identitario della città ed asse fondante della qualità della vita urbana”, tuttavia prevede che solo il 50% della sua superficie territoriale sia destinata ad aree verdi”. Pertanto l’Associazione Parco Piazza d’ArmiLe Giardiniere (www.legiardiniere.it ) invita le cittadine e cittadini milanesi a sottoscrivere le osservazioni che verranno depositate attraverso la seguente petizione al Sindaco Sala e al consiglio comunale che chiede che:

La Piazza d’Armi venga, in sede di approvazione definitiva del PGT, destinata tutta, e non il solo 50%, ad un Grande Parco Pubblico Urbano comprendente l’intera area verde, boschiva e umida di 35 ha. E che tale intera area sia riconosciuta, mantenuta e valorizzata come capitale naturale di biodiversità cittadino”.

Per visualizzare l’intero comunicato stampa: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/06/Milano-Petizione-Comunicato-stampa-1-PDF.pdf

Fatelo anche voi: salviamo questo lembo di terra milanese!

Per accedere alla petizione: http://chng.it/b8Z7GTgW4L

***

Aiutiamo i bambini argentini

con l’Assoc. Ponti Onlus

Due anni fa Patricia Centuriòn fondò la mensa “ El Capricho”, nella sua casa nel quartiere poverissimo di Villa Fiorito, in Argentina. In principio era organizzato come un Merendero dove veniva offerta nel pomeriggio una merenda ai bambini; a seguito del peggioramento della crisi economica cominciarono a presentarsi anche adulti in gravi difficoltà. Così decise, grazie all’aiuto di altri otto volontari/e, di offrire anziché una merenda una cena aperta sia a bambini/e che agli adulti. In una mensa popolare gestita da generosi volontari dove vengono offerti tre pasti settimanali, la situazione si è aggravata e faticano a trovare fondi per l’acquisto del cibo necessario per soddisfare un numero sempre maggiore di richieste.

Nella baraccopoli Maximiliano Subiela con il sostegno la Onlus Ponti, desidera in un prossimo futuro dar vita a un laboratorio di cinematografia per giovani e bambini/e, ma attualmente si è verificata un’emergenza primaria.

Ma Con la cifra di 30 euro possiamo offrire un pasto a ben 100 persone fra bambini/e, giovani e adulti in situazione di grave necessità.

 Qui di seguito potete vedere il breve video documentario, realizzato  da Maximiliano durante una visita alla mensa: https://youtu.be/fh61mnDrUM8

Anche voi con un piccolo contributo potete aiutare a raccogliere dei fondi da destinare all’acquisto di cibo per questa mensa con una vostra donazione (fiscalmente detraibile)

Anche 5 o 10 euro saranno molto utili alla causa

tramite un bonifico bancario:

UNICREDIT BANCA- IBAN:

IT88X 02 0081 1705 0000 4052 3496

tramite Paypal: paypal.me/pontionlus Causale: Liberalità per “Mensa El Capricho”

o potrete aiutarli devolvendo il vostro 5X1000 firmando

per PONTI ONLUS inserendo il  Codice Fiscale : 9317 8040 239

Per qualsiasi ulteriore informazione potete scrivere a: info@pontionlus.it

http://pontionlus.wixsite.com/ponti-onlus

www.facebook.com/pontionlus/

***

Coworking “Canarin”

con Reverse Impresa Sociale

Lo spazio di Coworking gestito da Reverse compie 6 anni ma si rinnova continuamente e cambia spesso formazione. Ora ci sono delle postazioni libere, se siete interessati o conoscete realtà che cercano casa, al Canarin in via Giolfino 4 VR sono disponibili degli spazi in affitto.

Il Canarin è uno spazio condiviso, dinamico, e giovane, dove ogni progetto può integrarsi e collaborare con il vicino di banco.

Per ulteriori informazioni:

info@reverselab.it

www.reverselab.it

347.1385267

***

AutoriTime

Parte AutoriTime, il progetto ideato dal Club delle Accanite Lettrici e Accaniti Lettori e dall’Associazione Botta&Risposta con lo scopo di dare voce e spazio agli autori locali. AutoriTime, come il Venerdì d’Autore e le letture ad alta voce, nasce sotto il marchio di qualità Valpolicella di Libri.

AutoriTime presenta opere di narrativa, senza limiti di genere, e poesia. Se sei maggiorenne e hai un manoscritto nel cassetto puoi inviarlo in formato pdf o cartaceo seguendo le modalità del regolamento.

Per visualizzare il regolamento: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/04/AutoriTime.pdf

Contatti:; www.accanitelettrici.org

***

Comitato “E’ STATO IL VENTO”

RACCOLTA FONDI PRO-RIACE

Il Comitato per la Costituzione della futura Fondazione di Partecipazione può contare finalmente su un sito www.estatoilvento.it/ ; un codice fiscale, un iban IT48P0501801000000016787921 intestato a Comitato “E’ Stato il vento”.

Il Comitato si propone di svolgere un ruolo di impulso e mediazione con le associazioni presenti nel territorio di Riace e con chiunque in Italia e in Europa abbia a cuore questa straordinaria esperienza per riprendere e strutturare le attività solidali che hanno reso il modello Riace famoso a livello internazionale attraverso una Fondazione di partecipazione. La scommessa è impegnativa: far ripartire l’accoglienza dei rifugiati, riaprire le botteghe, il ristorante, la fattoria didattica, il turismo solidale.

www.comunisolidali.org;  https://comunisolidali.org/wp-content/uploads/2019/01/gennaio-2019-raccolta-fondi.pdf; coordinamento@comunisolidali.org

sede legale Recosol -Comune di Carmagnola – piazza Manzoni 10-10022 Carmagnola TO segreteria 012248934-011 9724236 -Cod Fis.94048430014 – Partita Iva 08764760016

***

Emporio fai da noi

L’ Emporio fai da noi è servizio a favore della comunità elaborato da Leroy Merlin e gestito dalla Cooperativa Sociale Azalea presso lo Spazio di Piazza Brodolini (Piazza Giacomo Brodolini, dietro al Discount Di-più).

L’Emporio fai da noi è una biblioteca di prestito e di donazione di utensili e materiali per piccole ristrutturazioni, decorazioni e manutenzioni. L’altro più grande (dove sono disponibili anche attrezzature come levigatrici e un grande spazio di lavoro) è gestito invece dalla Cooperativa Sociale Gramigna presso il Giarol Grande in Via Belluno 26 a Verona.

L’Emporio è aperto a tutti e tutte gli e le abitanti del quartiere/della città nonché alle scuole alle associazioni.

La comunità può a sua volta donare agli empori (es. Vernici o materiali di costruzione).

Inoltre presso lo Spazio è presente anche il Servizio SOS fai da noi, sempre di Leroy Merlin, che mette a disposizione una serie di “Portieri di quartiere” e, per lavori più complessi, il personale di Leroy Merlin.

Locandina dell’iniziativa: http://magverona.it/wp-content/uploads/2018/11/orari-apertura-emporio-fai-da-noi-.pdf

***

“R.ACCOLTI”

a San Massimo verdure fresche

condite con la SOLIDARIETA’

Nella prima metà di dicembre sono già disponibili due interessanti varietà di BROCCOLI d’altri tempi.

Il BROCCOLETTO di CUSTOZA, una storica verdura protetta da Slow Food come Presidio del Gusto.

Il BROCCOLO FIOLARO d’origine vicentina, anch’esso specie difficile da reperire.

Come sempre, troverete in quantità e freschissime: RADICCHIO di Verona, di Chioggia, variegato di Castelfranco  INSALATA gentile verde e rossa – CATALOGNA  prezzemolo  aglio – peperoncino rosso a puntatondo.

La produzione viene ceduta, a fronte di una donazione, direttamente sul campo tutte le mattine da Lunedì a Venerdì – ore 8.30/12.30, mentre si lavora.  Si spera approfitterete in molti dell’occasione per visitare il Progetto R.ACCOLTI e provare di persona la qualità delle verdure.

L’indirizzo è via Brigata Aosta, 8/b – San Massimo (dalla parte del muro antico della via, che è a senso unico, si trova un cancello aperto dal quale si accede all’ORTO che è dotato di ampio parcheggio).

R.ACCOLTI è un progetto di Agricoltura Sociale che è nato dall’Associazione “Gli Orti di san Giuseppe OdV” con la collaborazione della Cooperativa Sociale “Il Samaritano”.

L’obiettivo è quello di associare l’aspetto produttivo proprio di un’azienda agricola – i RACCOLTI – con la ricerca di percorsi nuovi a sostegno di “misure di inclusione sociale attiva e partecipata” a favore di persone vulnerabili che, sull’orto, sono ACCOLTI.

Il progetto, partito a inizio 2015, si sviluppa su un ampio appezzamento ricevuto in concessione dal Comune di Verona e sito nel cuore del quartiere di San Massimo. Il campo, incolto da anni, è stato dissodato, arato, fresato, letamato e reso in condizioni di produrre.

Dal 2016, un gruppo di persone in svantaggio sociale coltivano verdura di stagione in pieno campo con metodi naturali, guidate da un agronomo volontario e sostenute da un educatore.

In questa attività agricola sono presenti diversi aspetti adatti a supportare un percorso di fattivo inserimento.

Responsabilizzazione individuale con compiti non gravosi da svolgere unita alla richiesta d’impegno continuativo.

Il lavoro di gruppo in ambiente gradevolmente positivo e, soprattutto, i risultati tangibili in poche settimane procurano soddisfazione personale e accresciuta autostima.

Sul campo vi è minimo uso di macchinari agricoli e, solo quando strettamente necessario, l’impiego unicamente di prodotti di difesa autorizzati per le colture a “Difesa Integrata” come da Disciplinare Regionale.

Per ogni richiesta di ulteriori informazioni, contattate  Adriano Merlini 348 247 3134

***

Mercato della Terra di Slow Food Sommacampagna

ogni prima domenica del mese

E’ stato inaugurato il 1° luglio 2018 il Mercato della Terra di Sommacampagna (VR). Si svolgerà ogni prima domenica del mese in Piazza della Repubblica, cuore della città, dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Si tratta di un progetto dell’Associazione Slow Food per promuovere la cultura del cibo “buono, pulito e giusto” e la tutela della biodiversità. Un luogo di scambio che difende un’agricoltura basata sulla sostenibilità, salvaguarda la biodiversità, sostiene l’economia locale, crea consapevolezza in chi acquista e punta ad una migliore educazione alimentare dei consumatori.

Saranno presenti piccoli agricoltori, produttori e artigiani del cibo selezionati in base ai principi di slow food, che venderanno i loro prodotti, tutti provenienti da un raggio massimo di 40 chilometri, quindi da un’area che comprende la provincia di Verona e le provincie limitrofe.

Saranno integrati da ospiti di altri territori, di volta in volta, sempre e comunque selezionati in base con gli stessi criteri e alla stagionalità dei loro prodotti: quindi non tutti i produttori potranno essere sempre presenti.

Per ulteriori informazioni:

Email gardaveronese@slowfoodveneto.it

https://www.fondazioneslowfood.com/it/mercati-della-terra-slow-food/mercato-della-terra-di-sommacampagna/

www.facebook.com/mercatodellaterra.sommacampagna

***

Piccola Biblioteca del Bosco

con Motus Mundi

E’ nata la Piccola Biblioteca del Bosco, in collaborazione con Motus Mundi Associazione Sportiva Dilettantistica, uno spazio che ha come temi fondamentali la Natura e il Movimento.

Attraverso l’esperienza della biblioteca si vuole ridare una voce a questi libri, in un’ottica di condivisione di un bene comune di valore, che riguarda essenzialmente i due temi di Natura e Movimento.

Per poter prendere in prestito o consultare un libro della Piccola Biblioteca del Bosco è necessario prendere un appuntamento scrivendo a info@ginnasticanaturale.it oppure chiamare Elena (3400703008). I libri possono essere presi in prestito per 30 giorni e solo in alcuni casi (libri fuori edizione, edizioni rare…) il prestito durerà 10 giorni.

Per consultare il catalogo dei libri:

https://ginnasticanaturale.files.wordpress.com/2017/03/catalogo3.pdf

Per maggiori informazioni in merito alla Piccola Biblioteca del Bosco:

https://ginnasticanaturale.wordpress.com/2017/03/26/piccola-biblioteca-del-bosco/