Le News di Mag Verona n.217

Le News di Mag Verona n.217

È on-line la nuova newsletter di Mag Verona

Buona lettura!

Notizie dalla Mag di Verona

217 – 01 agosto /05 settembre 2019

Se non visualizzi correttamente la newsletter:

                        http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/Newsletter-n.217-PDF.pdf

BUONE VACANZE!

Chiusura estiva della Casa Comune Mag

Si comunica che la Casa Comune Mag chiuderà per la pausa estiva da lunedì 12 agosto a venerdì 30 agosto compresi; gli uffici riapriranno regolarmente lunedì 2 settembre 2019. Augurando anche a tutte e tutti Voi BUONE VACANZE, vi salutiamo affettuosamente e vi aspettiamo a settembre per nuove attività, incontri, scambi e sinergie.

Per informazioni: info@magverona.it – 0458100279

***

Ultimo A&P

Il coraggio di iniziare si nutre della relazione

Autogestione & Politica Prima

N.3 luglio/settembre 2019

In uscita il nuovo numero del trimestrale di Azione Mag e dell’Economia Sociale, dal titolo

 “IL CORAGGIO DI INIZIARE SI NUTRE DELLA RELAZIONE

Invitiamo tutte e tutti a venirci a trovare alla Casa Comune Mag dove sono disponibili gratuitamente copie del trimestrale anche da regalare ad amiche ed amici. Dopo aver apprezzato la nostra rivista (Autogestione e Politica Prima), è possibile sottoscrivere l’abbonamento al costo di € 25 annui venendo in sede o cliccando al seguente link:

http://magverona.it/partecipa-e-sostieni-la-mag/abbonati-alla-rivista-ap/

Per info: contattateci via mail a info@magverona.it o contattateci al numero telefonico 045-8100279.

***

COOPERIAMO PER L’ECONOMIA DEL BUON VIVERE COMUNE

Disponibili presso MAG le pubblicazioni finali del progetto

Tra giugno e ottobre 2018 si è svolto presso Mag un importante ciclo di seminari che ha messo a tema la responsabilità sociale come modo d’essere impresa in una relazione feconda con i territori di riferimento. Il Progetto nel rilanciare l’Ecosistema dell’Economia del Buon Vivere, ha ospitato tre ricerche, in collaborazione con l’Università di Verona (Dip. Culture e Civiltà e Scienze Economiche).

Il progetto “Cooperiamo per l’Economia del Buon Vivere Comune” si è concluso da alcuni mesi, ma vi ricordiamo che sono disponibili gratuitamente alla Mag, per chi volesse riprendere e approfondire quanto è emerso da due intensi anni di progetto, le due pubblicazioni finali:

Quaderno: RESPONSABILITÀ SOCIALE INTEGRATA dalle imprese ai territori e ritorno di Simonetta Patané

–  SCINTILLE DI INNOVAZIONE IMPRENDITIVA: la responsabilità sociale di territorio tra presente e futuro a cura di Emanuela Gamberoni e Luca Zarri

Per ulteriori dettagli: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/07/pubblicazioni-Cooperiamo.pdf?fbclid=IwAR1CUoNRGe2JVEnro1NpYsKBhfCkhJnO6Cz26Oy-fz0dmNk2pcp8jCknFLU

***

RI-CIAK – APERITIVO DI RACCONTO

Mercoledì 7 agosto il gruppo Ri-Ciak invita soci/ie, simpatizzanti e chiunque sia interessato/a ad un incontro con aperitivo, dalle 19.00 alle 20.00presso il giardino ex Nani (via xx Settembre 57/A, Verona).

L’incontro è un’occasione per raccontare di persona gli ultimi progressi del progetto Ri-Ciak, che prevedono l’acquistodell’immobile del cinema Ciak e la proroga da parte della Regione fino a fine ottobre per realizzare i primi lavori di sistemazione e raccogliere i relativi fondi.

I prossimi mesi saranno quindi importanti per dare insieme un forte impulso allo sviluppo del Ri-Ciak.

E’ particolarmente importante la vostra presenza all’incontro: la forza di Ri-Ciak sta proprio nel numero sempre crescente di persone che si stanno avvicinando, affezionando e collaborando a questo grande progetto collettivo!

Per motivi organizzativi vi preghiamo di confermare la vostra presenza ai seguenti contatti:

mail: cinemariciak@gmail.com

telefono: 3479866921

facebook: facebook.com/riciakverona/

***

RI-CIAK!

Cinema di Comunità a Veronetta

Il Ciak è stato uno storico cinema di Veronetta, chiuso da una decina d’anni e che diverse generazioni ricordano ancora con affetto.

Un gruppo composto da cittadine e cittadini con diverse esperienze e competenze ha deciso di unirsi per ridargli vita e trasformarlo in un luogo di aggregazione e socialità, svago e offerta culturale.

Il 9/10/2018 il gruppo si è ufficialmente costituito nell’Assoc. ViveVisioni Impresa Sociale, con sede in Verona, Via Cristofoli 31-A c/o Mag.

Negli spazi del cinema si realizzeranno: proiezioni cinematografiche, un social-bar, spazi e laboratori a disposizione delle varie realtà del territorio e una futura Accademia delle arti cinematografiche a respiro internazionale.

Il cinema ha bisogno di essere ammodernato e per questo il gruppo si sta attivando su più fronti per trovare risorse, con una raccolta fondi tra cittadini e cittadine che credono nel progetto, con bandi pubblici per il recupero di sale cinematografiche, con il crowdfunding…

Per raggiungere l’obiettivo è importante che siamo in tante e tanti a sostenerlo!

 E’ partita una campagna di azionariato popolare per raccogliere col contributo della comunità 55.000 euro per dare impulso al progetto ed integrare il contributo regionale di euro 47.000.

Puoi partecipare anche tu:

  • Donando il tuo tempo e le tue competenze come volontaria/o
  • Con una quota di adesione da 55 euro

Puoi versare la cifra in contanti durante gli eventi di promozione oppure con bonifico sul c/c intestato a:

Ass. ViveVisioni Impresa Sociale c/o Cassa Padana – Fil. Verona IBAN IT87O0834011700000002100875 Causale (da specificare sempre) “Ri-Ciak quota adesione” (contestualmente inviaci la scheda compilata con i tuoi dati a cinemariciak@gmail.com)

Attualmente siamo 208 soci/e, ne mancano 792:

sottoscrivi anche tu la tua quota!

Scarica la scheda di adesione qui:

https://drive.google.com/open?id=1ug6HqfujR34SBkQukBintUVx00HqZGX-

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/cinericiak

Sostengono il progetto: Università di Verona – Dipartimento Culture e Civiltà, Accademia di Belle Arti, Mag Verona, Camera di Commercio di Verona e la sua Agenzia t2i, Paolo Valerio e Art&Co.

Contatti:

E-mail: cinemariciak@gmail.com

Cell.: 3479866921

Pagina Facebook:  https://www.facebook.com/riciakverona/

***

Progetto Solidale

“L’incontro che crea lavoro”

Con il progetto “L’incontro che crea lavoro”, della durata di due anni, vogliamo riscommettere su uomini e donne ai margini del mondo del lavoro per accompagnarli/le nella loro ricerca oppure per supportarli nel passaggio da semplici cercatori/trici di un impiego a creatori/trici di lavoro, facendo emergere le loro qualità ed energie soggettive finora inespresse, nonché la propensione all’autogestione.

In concreto, dopo una adeguata azione di promozione e attivazione proporremo ad almeno 70 persone:

incontri di formazione di gruppo (64 ore)

colloqui orientativi individuali (750 ore)

colloqui di orientamento all’autoimprenditività (450 ore)

15 percorsi di supporto all’avvio d’impresa (1.500 ore)

25 tirocini formativi e di reinserimento lavorativo (10.000 ore)

indennità per i tirocinanti (31.500 euro)

consulenze per le imprese (48.750 euro)

Il nostro impegno è sostenere uomini e donne di diverse generazioni a raggiungere una maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità rinsaldando vincoli sociali e fiduciari.

Tutto ciò confidando “nell’economia del dono” quale innesco di desideri e di trasformazioni umane e sociali.

Per supportare assieme a noi chi è in difficoltà lavorativa

 é necessario anche il tuo aiuto!

 Donando 100 euro potrai rendere possibile questo progetto.

Confidiamo oggi nell’economia del dono!

E’ possibile donare:

– con bonifico bancario da versare a: Mag Società Mutua per l’Autogestione sul

c/c IT 49 N 05034 11723 000000006799 Banca Popolare di Verona

causale “L’incontro che crea lavoro”

– in contanti o tramite bancomat presso la segreteria Mag (via Cristofoli 31/A, Verona)

– con un versamento con carta di credito al nostro conto Paypal dedicato

Inviaci i tuoi riferimenti (nome, cognome, telefono e e-mail) scrivendoci a info@magverona.it o telefonandoci al 045/8100279

La donazione al progetto è deducibile sia per persone fisiche che giuridiche. Ricordiamo che è condizione di deducibilità o detraibilità delle donazioni l’erogazione delle stesse tramite banca, posta o altro sistema tracciabile previsto dalle norme.

Per info: http://magverona.it/incontrolavoro/

***

Accordo di Cooperazione Territoriale

A seguito del percorso biennale del progetto “Cooperiamo per l’Economia del Buon Vivere Comune” (finanziato dalla Regione del Veneto, POR FSE 14-20) è stato redatto collettivamente un ACCORDO DI COOPERAZIONE TERRITORIALE, documento che si propone di

delineare l’orizzonte politico/simbolico e le strategie di una aggiornata cooperazione, a cui potranno aderire i diversi soggetti del territorio dando vita al Laboratorio permanente dell’Economia del Buon Vivere Comune.

 Testo dell’accordo: http://magverona.it/wp-content/uploads/2018/11/ACCORDO-DI-COOPERAZIONE-TERRITORIALE.pdf

Per sottoscrivere l’accordo

Organizzazione del territorio: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScNNA10PMzKl6AF9Q1YWqOg15lmBrg9VcaAEDTdRrA7nGpdGQ/viewform

Cittadini/e: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScd7T1o66ppaatIRA5XZ0X7bPavxuQ6mbdR6PGx0myuzi7igw/viewform

***

Condividete con noi le vostre iniziative!

La newsletter sarà più ricca e arriverà a tante e tanti

Invitiamo tutte e tutti coloro che promuovono iniziative di condividerle non solo attraverso Facebook, ma anche di inviarcele via posta elettronica: le inseriremo volentieri nella newsletter. Questo ci permetterà di arricchirla grazie ai vostri interessanti e coinvolgenti eventi e di poter dare maggior risonanza e spazio alla ricerca diffusa e alle pratiche creative e autorganizzate nei diversi contesti.

La prossima verrà inviata il 05 settembre quindi per permetterci l’inserimento delle iniziative è necessario farcene pervenire un breve testo a info@magverona.it entro il 03 settembre.

Scrivete a: info@magverona.it; tel. 045-8100279 – Giulia Pravato

***

MondoMag

***

RACCOLTA FIRME entro il 20 agosto

SOSTEGNO PROPOSTA DI LEGGE su RICONOSCIMENTO BENI COMUNI

La Mag di Verona ha aderito al Comitato Stefano Rodotà per sostenere una Legge di Iniziativa Popolare per l’introduzione dei Beni Comuni come categoria giuridica nel nostro Codice Civile.

Nel nostro Paese siamo sempre più esposti al rischio che i Beni Comuni siano privatizzati in senso speculativo, e che importanti servizi di utilità generale siano lasciati al mercato e al neoliberismo. Siamo inoltre consapevoli che esistono e possono essere potenziate forme di gestione collettiva di questi beni, che costituiscono un “pubblico non statale”, non lucrativo e non privatistico, che ha la forza di divenire una modalità efficace, e giusta, per garantirne un utilizzo virtuoso, fonte di benessere per tutti e tutte, e la conservazione e la rigenerazione per le generazioni future.

Una firma per la proposta di legge

Sostenere la Legge di Iniziativa Popolare, basata sul testo della Commissione Rodotà, per quanto migliorabile e aggiornabile, rappresenta il miglior punto di partenza per introdurre nel Codice Civile il concetto rivoluzionario di “bene comune”, riaprendo un necessario dibattito e introducendo importanti strumenti per sostenere tante realtà che in questo ambito esprimono le loro potenzialità.

Per sostenere la proposta è possibile partecipare alla raccolta firme per poter presentare l’iniziativa di legge al Parlamento, ENTRO IL 20 AGOSTO: ci si può recare a firmare presso il proprio Comune oppure firmare nei momenti di raccolta che saranno organizzati (serate e banchetti).

Per ulteriori informazioni: sito: http://magverona.it/LIPbenicomuni/

sito web Comitato: https://generazionifuture.org/index.php

facebook: Comitato Popolare Difesa Beni Pubblici e Comuni “Stefano Rodotà” materiale di approfondimento: https://benipubbliciecomuni.it/bcs/render.php?page=Home#

***

CASA COMUNE MAG

La campagna mattoni prosegue con i caldi mattoni da 500 euro!

La CASA COMUNE MAG per l’Economia Sociale e la Finanza Solidale è all’ultimo step.

Molte persone ed enti hanno contribuito alla sua realizzazione con i preziosi mattoni

da 500 euro e  siamo  oltre  2/3 dell’obiettivo:  ad oggi la sottoscrizione è di 846

mattoni, per  un  valore  di  euro  423.500,00;    ne   mancano   104.    Ora   si   tratta  di

COMPLETARE L’OPERA. Mancano gli ultimi euro che includono un piccolo investimento per il risparmio energetico e alcune spese sopraggiunte anche per migliorie ai bagni e ad altre infrastrutture della CASA.

Aggiungiamo insieme nuova energia relazionale alla CASA COMUNE MAG!

Seguici su facebook

https://www.facebook.com/pages/Mag-Verona/165752456792853?ref=ts&fref=ts

IBAN  IT 88 K 08315 60031 000010005575

c/c intestato : Mag Soc. Mutua per l’Autogestione – Causale: Casa Mag

***

Il 5×1000 al Microcredito

Comitato Mag per la Solidarietà Sociale Onlus

 E’ tempo di dichiarazione dei redditi e vi ricordiamo che è possibile devolvere il 5×1000 al Comitato Mag per la Solidarietà Sociale Onlus, per supportare col Microcredito uomini e donne in situazione di svantaggio economico, personale o sociale.

Il fondo costituito col 5×1000 permette infatti di erogare piccoli prestiti per far fronte a situazioni di temporanea difficoltà economica o per avviare un proprio progetto di autoimpiego e crearsi un futuro lavorativo.

Potete contribuire firmando per il sostegno alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale indicando il nostro codice fiscale: 93211120238.

Per approfondire cosa abbiamo fatto negli ultimi due anni, leggi il rendiconto e le storie di alcune delle persone che abbiamo aiutato qui: http://www.comitatomag.org/dona-il-tuo-5×1000-al-microcredito-2/

Un gesto semplice per far germogliare nuove possibilità! Grazie!

Per info: 0458100279; info@comitatomag.org ; www.comitatomag.org

***

Progetti di Microcredito

e di Bilancio personale e familiare

Vi ricordiamo che presso lo Sportello di Microcredito di Mag sono attivi vari progetti per erogare piccoli prestiti a persone che si trovano in una temporanea difficoltà economica, o che desiderano avviare una loro attività d’impresa. Il Microcredito si rivolge a quanti e quante sono esclusi dal sistema bancario cosiddetto “tradizionale”, perché hanno situazioni lavorative o personali precarie o complesse, che difficilmente sono prese in considerazione dalle banche. Caratteristica fondante del Microcredito è quella di dare ascolto, fiducia e accompagnamento alle persone in stato di necessità.

Per dettagli sul Microcredito alle persone, alle famiglie e all’avvio d’impresa, in convenzione con la Valpolicella Benaco Banca: http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/03/Brochure-microcredito_NEW.pdf

Per dettagli sul Microcredito in convenzione con Cassa Padana (per chi risiede nella Bassa Veronese): http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/03/Brochure-microcredito-CASSA-PADANA_DEF.pdf

È attivo il progetto Microcredito Sociale e Relazionale per lavoratrici/tori disoccupati, in mobilità, in cassa integrazione, lavoratori/trici autonomi che hanno cessato l’attività, lavoratori/trici sottoccupati, o dipendenti di aziende in stato di crisi, che siano residenti nei Comuni aderenti (Fumane, Grezzana, Legnago, Ronco all’Adige, San Bonifacio, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Sona e Valeggio sul Mincio). Il progetto prevede l’erogazione di microcrediti di massimo 3.500 euro, a tasso zero.

Per dettagli: http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/04/Locandina-Microcredito-Sociale-e-Relazionale-MAG.pdf

Per lavoratori/trici del settore Edile è attivo uno specifico progetto di Microcredito, con condizioni diverse, per poter supportare anche chi è temporaneamente disoccupato, si trova in cassa integrazione, in mobilità, o lavora ad orario ridotto.

Per dettagli: http://www.magverona.it/wp-content/uploads/2016/03/VOLANTINO-MICROCREDITO-LAVORATORI-EDILI.pdf

Altro progetto dello Sportello di Microcredito è Non di solo pane, che prevede percorsi di accompagnamento nella gestione del proprio bilancio familiare e nella riflessione sugli stili di vita. Si tratta di percorsi individuali della durata di un anno (7 incontri).

Per maggiori informazioni e per appuntamenti: microcredito@magverona.it; tel. 045-8100279

***

Mag e dintorni

 ***

LìBRATI

Libreria delle donne di Padova

Ecco le prossime iniziative alla Libreria delle Donne di Padova:

Sabato 7 settembre 2019  a partire dalle ore 10.00, workshop gratuito “Esercizi di scrittura” tenuto da Barbara Buoso, il corso è organizzato nei seguenti turni:

primo turno 10-12, secondo turno 14-16, terzo turno 17-19.

Lìbrati in collaborazione con la Scuola di scrittura Virginia Woolf organizza un miniworkshop gratuito di scrittura creativa. Il workshop è della durata di 2 ore complessive ed è rivolto a tutte e tutti coloro che sono appassionati di scrittura, vogliono mettersi alla prova e anche stupirsi imparando cose nuove della propria scrittura e di se stessi..

L’evento è organizzato per aprire le porte alla  scuola e per conoscere la  libreria. Visto il successo che questa iniziativa – che si ripete 2 volte all’anno – ha avuto nelle edizioni precedenti.

E’ necessaria la prenotazione all’indirizzo libreriadelledonnepadova@gmail.com indicando nella mail a quale dei tre turni si vuole partecipare.

– Il prossimo appuntamento del gruppo delle Colette, il gruppo di lettura di Lìbrati aperto a tutte e tutti è previsto per martedì 10 settembre alle ore 20:30, in cui  si analizzerà Inverno di Ali Smith.

http://www.libreriadelledonnepadova.it/colette-torna-a-settembre/

Per maggiori informazioni sui vari eventi:

http://www.libreriadelledonnepadova.it/eventi/

via San Gregorio Barbarigo 91 35141 -Padova

Tel. 049 8766239

E-mail: libreriadelledonnepadova@gmail.com

***

“SENTIRE L’ALTRO”

VITA E CINEMA, COINCIDENZE CREATIVE

Domenica 04 agosto alle ore 10.30 presentazione del libro “Sentire l’altro: vita e cinema, coincidenze creative” di Abbas Gharib organizzato da Tenstar Community,  presso la loro sede in via Corso Porta Palio 84, 37122 VR.

Questo libro è stato scritto sulla base del retaggio dell’ultimo workshop italiano, prima di lasciarci per sempre, tenutosi a Verona da Abbas Kiarostami, che superando i confini dell’arte cinematografica, è stato un interlocutore valido capace di avviare un dialogo costruttivo tra l’Oriente e l’Occidente.

Un libro che non tratta solo il cinema, la fotografia, la poesia e l’architettura ma affronta l’arte di vivere prima di ogni altra arte. L’arte di vivere come il nucleo sociale di ogni disciplina senza il quale non reggerà realmente nulla che possa considerarsi una vera arte, ma senza dimenticare i nostri sogni e le varianti di ogni realtà che ci circonda.

Contatti:

info@tenstar-community.org

http://www.tenstar-community.org/web/

https://www.facebook.com/TenstarCommunity/

***

Shakespeare Interactive Museum

Dal 21 giugno al 15 settembre 2019, alle ore 11.00/15.00/ 17.00 è in scena il Shakesperare Interactive Museum (SIM) al Teatro Satiro Off in Vicolo Satiro 8, 37121 Verona, un sorprendente viaggio multimediale 4.0 che attraverso la storia di Giulietta e Romeo  conduce alla scoperta della propria anima shakespeariana e delle anime shakespeariane racchiuse nel cuore e negli angoli di Verona. Un’esperienza immersiva e coinvolgente, sia emotiva che sensoriale, dove la performance teatrale live si mescola a proiezioni, suoni, immagini e scenografie 3D, per uno spettacolo unico ed emozionante.
Lo Shakespeare Interactive Museum è realizzato da Casa Shakespeare, in collaborazione con Roberto Fazio Studio, con il sostegno di Fondazione Cariverona e patrocinato da Regione del Veneto, Provincia di Verona e Comune di Verona.

Per saperne di più: https://casashakespeare.it/shakespeare-interactive-museum/

Contatti:

https://casashakespeare.it/

info@casashakespeare.it

***

Spettacolo teatrale

Volare oh oh Cantare oh oh oh

Da venerdì 09 agosto a domenica 18 agosto 2019 tutti i giorni dalle ore 21.00 alle 22.30 la compagnia Gino Franzi mette in scena lo spettacolo “Volare oh, oh, cantare oh, oh,oh, oh, il gioco dell’oca in musica” nel Cortile di Santa Eufemia (Piazzetta Sant’Eufemia, 1, 37121 Verona).

Lo spettacolo è il traguardo finale di un progetto iniziato quasi due anni fa con la pubblicazione di un gioco dell’oca storico musicale, con la sua distribuzione nelle case di riposo e nei centri anziani per un intrattenimento evocativo del vissuto giovanile, con l’esposizione di una mostra presso la Biblioteca Civica di Verona di una collezione di 50 fogli storici del gioco, poi donata alla Biblioteca stessa, con l’organizzazione, durante la mostra, di incontri intergenerazionali di nonni e nipoti sul tema, di un primo spettacolo illustrativo del tabellone in Sala Farinati, di una serie di spettacoli nelle sale civiche delle circoscrizioni e di una replica della mostra presso l’Università di Verona in occasione del Tocatì e di Kids University.
Racconta una storia ambientata negli anni ’60 in un bar di Verona, dove un gruppo di personaggi strani, giocando viene condotto lungo uno spettacolare percorso in cui, come per magia, appaiono personaggi storici, cantanti ed attori dei primi 60 anni del secolo scorso. Questo progetto sintetizza tutte le caratteristiche della Compagnia Gino Franzi, che non si limita a fare teatro, ma propone anche tutta una serie di iniziative culturali che hanno il fine di unire giovani e “diversamente giovani” in progetti intergenerazionali.
Questa realtà è ben rappresentata in questo spettacolo dalle caratteristiche degli attori e cantanti, che, grazie alla partecipazione degli studenti del Liceo Galilei, copre tutte le fasce di età.

Per info:

045 8343213

ginofranzi@gmail.com

www.ginofranzi.org

***

I prossimi eventi di BALDOfestival

Domenica 04 agosto dalle ore 10.00 escursione ai Grandi faggi dell’Ortigara nel Comune di San Zeno di Montagna, con partenza dal parcheggio delle “due Pozze” e alle ore 12.00 concerto “Opera Remix” dei  Sax For Fun. Opera Remix è un viaggio nella musica delle più significative arie d’opera dell’Ottocento e Novecento italiano ed europeo;  il progetto nasce in occasione dell’invito del gruppo ad esibirsi in Oman alla “Royal Opera House – ROHM” di Muscat. I Sax Four Fun rivisitano alcune delle più celebri melodie d’opera e il risultato è un susseguirsi di composizioni con sonorità che spaziano dalle atmosfere classiche, al jazz, alle sonorità più contemporanee.

Le persone con ridotta mobilità possono raggiungere il luogo del concerto in automobile (fuoristrada). Si prosegue dal parcheggio delle “Due Pozze” su strada sterrata per circa 8 km e in in caso di maltempo, il concerto si terrà alle ore 15 presso la chiesa parrocchiale di San Zeno di Montagna.

– Domenica 18 agosto dalle ore 18:00 alle 20:00 al forte Wohlgemuth a Rivoli Veronese

Località Castello, BALDOfestival e La Big Band Ritmo-SinfonicaCittà di Verona” propongono per il 2019 “Samba de Uma Nota Só”, un repertorio musicale dedicato alla musica brasiliana e, in particolare, alla bossa nova. Nata negli anni ’50 e portata al successo grazie al compositore Antonio Carlos Jobim, al poeta Vinicius De Moraes e a João Gilberto, con le sue sonorità provenienti dal samba e dalla musica popolare brasiliana, la bossa nova conquistò l’America degli anni ’60 per il suo stile nuovo e per il modo diverso di interpretare il samba classico. Negli anni, la struttura armonica della bossa nova, influenzata dal cool jazz, diventa progressivamente più elegante, nascono così le celebri composizioni dello stesso Jobim.

Ospite alla voce sarà Daria Toffali, cantante veronese di spiccata sensibilità e ottima interprete di questo genere musicale che cura da anni. Con il progetto “Tempo Rei” Daria ha realizzato numerose registrazioni diffuse in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni: http://www.baldofestival.org/images/DOC_per_ARTICOLI/baldoinmusica19/BIM2019.pdf
Contatti:

via Porcino Fornase, 56/a – 37013, Caprino Veronese (VR)

cell: +39 333 5821964

e-mail: baldofestival@baldofestival.org

http://www.baldofestival.org/

***

LANTERNE SULL’ ADIGE

6 agosto 2019

Martedì 6 agosto 2019 dalle ore 20.00 alle 22.00 nei pressi della fontana dei Giardini Arsenale di Verona, in Lungadige Cangrande, si rinnova il tradizionale appuntamento «Lanterne sull’Adige», per fare memoria dell’ ”Hiroshima e Nagasaki day”, per un mondo libero dal nucleare e per ribadire fermamente il nostro «No al nucleare». Si tratta di un momento collettivo di commemorazione delle vittime, un’occasione per condividere pensieri e parole con l’accompagnamento musicale dei Tedaré. All’imbrunire ci sarà la deposizione delle lanterne ecologiche nel fiume.

Chiunque desideri portare una testimonianza durante l’appuntamento, è invitato a farsi avanti contattando il Comitato Veronese per le iniziative di Pace: paceverona@gmail.com 045.8009803.

Per visualizzare la locandina: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/volantino-6-agosto-2019-LANTERNEADIGE.pdf

***

Sotto lo stesso cielo

Sabato 24 agosto dalle ore 18:00 alle 23:30, l’associazione YermaNdem Onlus organizza un evento intitolato “Sotto lo stesso cielo” all’Eremo in via San Rocchetto di Quinzano 37125 VR.

L’obbiettivo è quello di ricreare un piccolo angolo di N’dem, offrendo una cena a base di piatti tipici senegalesi, musica dal vivo e presentare tutti quei progetti che questa realtà porta avanti da ormai più di 30 anni nell’ambito dell’autosviluppo eco-sostenibile a livello locale.
Per la partecipazione è gradita un’offerta libera a partire da 15€. Per i bambini sotto i 10 anni si richiede un’offerta a partire da 5€.

Il ricavato dell’evento, come ogni anno, sarà devoluto interamente ai progetti della ONG des Villageois de Ndem (Senegal) con la quale collaboriamo da qualche anno.

I posti sono limitati è necessario quindi CONFERMARE la propria presenza via mail a info@yermandem.it o mandando un messaggio privato alla pagina Facebook dell’Associazione https://www.facebook.com/yermandem.it/?eid=ARAUiFGljjY5saZGv1ReWIQm-NtCSKEJ_-jZjPCedJng1AMQrClvNhWpObZwnNrIPqsDghfTqQ1vOyzC

Contatti:

http://www.yermandem.it/

***

LE CITTA’ INVISIBILI

FESTIVAL CONTRO LE DISUGUAGLIANZE

A Quinzano (Verona)  nello spazio vicino alle piscine Santini  (Via Pasqualino Benedetti 18) da giovedì 05 a domenica 08 settembre si svolgerà il festival “Le Città invisibili”.

Il programma è denso, suddiviso per tematiche:
giovedì 5 settembrescuola e lavoro
venerdì 6 settembreambiente
sabato 7 settembre
diritti
domenica 8 settembreimmigrazione.

L’idea di fare un Festival a Verona nasce dalla volontà di offrire uno spazio alle realtà antifasciste, femministe e antirazziste per poter collaborare, creare momenti di confronto e di presa di parola pubblica.

Tuttavia non solo si vuole mostrare le differenze che coraggiosamente resistono a questa deriva, ma si intende soprattutto rilanciare un progetto politico collettivo che possa aprire nuovi spazi di libertà.

Si vuole dare visibilità e far conoscere le buone pratiche delle realtà politiche e associative che hanno in questi anni contribuito a raccontare un’altra Verona.

All’interno del Festival le attività saranno molteplici: dibattiti, incontri informativi, workshop e laboratori, concerti, spettacoli teatrali, cibo con prodotti della rete dei contadini “resistenti”, e molto altro ancora.

Si parlerà di giustizia sociale e climatica, diritti LGBTQI+, antirazzismo e antifascismo, violenza di genere, femminismo, autodeterminazione, lavoro e reddito, antispecismo, lotte ambientali e per i beni comuni.

L’idea di un Festival nasce anche per dare l’opportunità di ritrovarsi a tutte quelle persone che per coscienza o per curiosità hanno partecipato alle lotte e alle mobilitazioni che hanno attraversato Verona negli ultimi mesi.

Per ulteriori info: https://www.facebook.com/FestivalVerona/

Per visualizzare le locandine:

http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/Le-citt%C3%A0-invisibili1-217.jpg

http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/le-citt%C3%A0-invisibili2-217.jpg

***

XVII Workshop sull’impresa sociale

Identità è valore: oltre l’impatto

Giovedì 12 e venerdì 13 settembre 2019 si svolgerà dalle ore 9.00 il tradizionale evento di Iris Network che ogni anno raduna al Centro Congressi di Riva del Garda (TN) oltre 400 imprenditori sociali, Identità è valore: oltre l’impatto è il titolo della XVII edizione, che rimette al centro il valore sociale, economico e politico delle imprese che operano nell’interesse generale della comunità.

In un periodo in cui sembra dover essere la finanza a selezionare le progettualità sociali migliori e la misurazione di impatto a decretare chi sopravvivere e chi no, si impone una riflessione che consideri il “valore complessivo” delle imprese sociali, riproponendo il necessario equilibrio strutturale tra dimensione economica e contributo al sostegno delle persone fragili, alla creazione di comunità e al rafforzamento delle reti fiduciarie e di capitale sociale. È tempo, inoltre, per l’impresa sociale di riaffermare la propria identità e far riemergere un “valore politico” di soggetto in grado di contribuire alla definizione e all’ampliamento delle politiche sociali di un Paese dove molte di quelle di cui oggi godiamo sono nate grazie alle imprese sociali.

Il Workshop sull’impresa sociale è l’evento di riferimento per tutte le imprese che producono beni e servizi di interesse generale per scopi di utilità sociale. Favorisce l’emergere di buone pratiche innovative attraverso il confronto tra imprenditori, ricercatori e altri attori pubblici e privati che sostengono lo sviluppo di questo ecosistema d’imprese.

Per visualizzare il programma (in progress): http://workshop.irisnetwork.it/wp-content/uploads/2019/07/wis19-programma.pdf

Contatti:

https://irisnetwork.it/

https://www.facebook.com/workshopimpresasociale/

***

Manufatto

Mini Festival Artigiano

Sabato 28 e domenica 29 settembre si svolgerà il Mini Festival Artigiano organizzato da Manufatto presso il negozio in via G. Oberdan 14 VR.

Fino al 10 settembre sarà in corso la raccolta delle candidature di artigiani e creativi, che vorranno partecipare alla nuova edizione.

Per informazioni e iscrizioni contattate i seguenti numeri: 045222331 o 3402483491
o via E-mail: hello@manufatto.it.

Contatti:

https://artigianato-artistico-manufatto.business.site/

https://www.facebook.com/manufattoverona/

***

2° appuntamento di Happy Garden

Co-housing: building communities

A-off agency giovedì 19 settembre organizza a Verona in Vicolletto Valle 3, 37122 dalle ore 19.30 alle 22.30 un incontro di confronto sull’ abitare collaborativo, un’area di co-progettazione con e per la città, il tessuto urbano e la comunità. Parlerà di questo tipo di progettualità Roberta Conditi, service designer e project manager di Fondazione Housing Sociale portando un caso concreto, sviluppato in fondazione: Cenni Di Cambiamento(www.cennidicambiamento.it).

A seguire si entrerà nella dimensione di “fare comunità”, grazie alla “musica come pratica sociale” di Mauro FaccioliCircular Music che è facilitatore musicale di drum circle, musicoterapeuta e membro di a-off! project community (www.maurofaccioli.it). Un’immersione ritmica di community building ed il racconto di un progetto concreto di abitare collaborativo, sorseggiando un drink!

Happy Garden è l’appuntamento mensile all’interno di un evento interattivo e performativo per vivere, cogliere spunti e creare opportunità rispetto a tematiche sensibili alla cittadinanza ed alla ricerca e visione di A-off.

Partecipazione esclusiva su invito o prenotazione su eventbrite.
Per info: happygarden@a-off.agency

https://www.facebook.com/events/2399398763616679/

Contatti:

+39 3292432411

hello@a-off.agency

http://www.a-off.agency/

***

Arte dell’Io e Umanità

Da venerdì 27 settembre a domenica 29, si svolgerà a Verona all’istituto don Calabria (via San Zeno in Monte 23) un convegno sul tema “L’arte di vivere – Come superare lo sradicamento, la paura e l’impotenza nel mondo di oggi”. Si tratta di un momento di riflessione e approfondimento sul tema delle fonti a cui attingere in un tempo come il nostro in cui spesso la mancanza di radicamento, la paura, il disorientamento, l’impotenza afferrano l’essere umano. Dagli ideali di verità, amore e libertà l’Io umano può trarre forza per vivere osservando con attenzione e interesse la realtà e sviluppando fantasia per nuove idee e coraggio per nuove iniziative. Il tema verrà interrogato anche attraverso attività artistiche e processi artistico-conoscitivi, per i quali sono richieste apertura e volontà di ricerca.

Per partecipare è necessario iscriversi, fino al 9 agosto si potrà approfittare di uno sconto, ma il termine ultimo per le iscrizioni è il 21 settembre 2019.

Per visualizzare l’intero programma: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/07/arte-del-vivere-con-sima_bassa-216.pdf

Per informazioni:

artedellioumanita@gmail.com

350 0311641

Contatti:

Via Rotaldo, 11 – 37123 Verona; Cell. 328 55 78 313
info@artedellio.it

artedellio@legalmail.it

www.artedellio.it

***

Festival Femminile

“Non a Voce Sola: Al mercato della felicità”

E’ iniziata la decima edizione di Non a Voce Sola, l’originale festival al femminile nato e cresciuto in terra marchigiana. La Rassegna con cadenza annuale e itinerante coinvolge 12 Comuni e tutte le province marchigiane da Pesaro ad Ascoli Piceno, e prevede anche quest’anno 12 appuntamenti e una trentina di ospiti, tra giugno e settembre. L’idea è di creare uno spazio franco di discussione su concetti come identità, desiderio, potere, genere, sesso, felicità, libertà, tutto al vaglio del principio della differenza e di riannodare i rapporti fra generazioni di donne, accogliere l’eredità di coloro che sono state le colonne del movimento delle donne. Sulla scia di Luisa Muraro è stato scelto il fil rouge dell’intera manifestazione, promossa dall’ Associazione AnteLitteram e sostenuta da molti enti pubblici e privati: Al mercato della felicità, una ennesima sfida a riaffermare l’importanza del desiderio nella vita di ogni donna e uomo sulla terra.

Per il programma e altre informazioni: https://www.nonavocesola.it

***

Il borgo di Milici in festa!

Maria Patanè e l’associazione “Donne del borgo”  inaugurata da poco invitano dal 06 luglio al 29 agosto alle serate della manifestazione Il borgo di Milici in festa 2019 .

Per visualizzare il calendario degli eventi: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/07/il-borgo-di-milci.jpg

Contatti:

https://ledonnedelborgo.weebly.com/?fbclid=IwAR0O-EydmoJWZlF2cBIODCN76ID2nFYYxQ2xw_mI_jzRYeegB1D8TDDTtC8

https://www.facebook.com/ledonnedelborgo/

ledonnedelborgo@gmail.com

***

Home Concert

Sono aperte le prenotazioni per gli Home Concert di settembre 2019, a cura di Francesco Bussola con il supporto di Taggiasca che è un’etichetta discografica francese che ha deciso di sostenere il progetto, promuove giovani artisti e progetti musicali, con un forte legame al territorio europeo.

Se vuoi organizzare un evento di Music and Cakes a casa tua, bastano un salottino e degli amici. L’ospite mette a disposizione la sua casa per una sera. Gli invitati preparano qualcosa da mangiare insieme. L’artista porta la sua musica. Nessun biglietto, nessun cachet, nessuna barriera tra chi suona e chi ascolta. Il resto verrà da sé perché Music and Cakes è prima di tutto, un’opportunità di condivisione.

Se vuoi organizzare un evento: taggiascarecords@gmail.com

Contatti: http://www.francescobussola.it/

***

 RED LAB

Darkroom over the borders

RedLab è un progetto che utilizza la fotografia analogica e la stampa in camera oscura come mezzo di espressione per le persone che hanno sofferto traumi e per chi vive o proviene da situazioni difficili o svantaggiate.

Il primo laboratorio di Redlab si è svolto nell’agosto 2018 in Kurdistan Iracheno all’interno del campo UNHCR di BajedKandala che ospita 12.000 persone. Il laboratorio è durato due settimane ed ha coinvolto venti adolescenti, all’interno del centro di Joint Help for Kurdistan, associazione Svedese, fondata dalla Dr.ssa NemanGhafouri.

Con il materiale prodotto dai partecipanti al laboratorio, RedLab ha iniziato una collaborazione con una Galleria d’Arte di Verona, Fonderia 20.9, per la realizzazione di un libro fotografico contenente gli scatti eseguiti dai ragazzi e le descrizioni di questi. I Dummy del libro sono stati stampati alla fine di luglio 2019.

Nel giugno 2019 RedLabha iniziato un laboratorio al Centro di Salute Mentale di Verona.

RedLab ha ora terminato il libro fotografico ed è pronto a presentarlo. Ha acquistato un’automobile e il Team viaggerà da Verona al campo UNHCR di BajedKandalanel Kurdistan Iracheno. Una volta giunto a destinazione, donerà l’automobile alla Clinica JHK e consegnerà a mano il libro alla Dr.ssa Nemam.

 Puoi entrare a far parte del nostro progetto.

Ogni azione è fondamentale.

C/c intestato a MagMutua per l’Autogestione Coop. Soc.

c/o Banco BPM –Fil. Stadio

IBAN  IT49N0503411723000000006799

causale: Progetto RedLab

Il netto del ricavato verrà devoluto alla Clinica di JHK per l’acquisto di medicinali e materiali di consumo, per la realizzazione del laboratorio RedLabpresso il campo di BajedKandalae la diffusione del progetto.

Per maggiori informazioni:

http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/presentazione-redLab.pdf

http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/08/flyer-info-redlab_donazioni.pdf

Contatti:

https://www.facebook.com/redlabproject/

https://www.red-laboratory.com/

***

ONE BRIDGE TO IDOMENI ONLUS

SOS RIFUGIATI

Progetto Chiot (GRECIA)

Dal 2015 l’isola di Chios, assieme a Lesbo e ad altre isole minori, si è ritrovata ad essere uno dei principali approdi dei migranti che salpano dalle coste turche per raggiungere l’Europa. Il campo profughi di Vial è il campo principale dell’isola, situato a sud di Chios.

Le condizioni del campo sono spesso state giudicate deplorevoli, se non inumane. Filo spinato a perdita d’occhio, una distesa di container bianchi nel bel mezzo di un secco paesaggio mediterraneo. A differenza delle isole vicine, Chios tiene lontano migranti e rifugiati dagli occhi della gente del posto. Il campo di Vial è ospitato in una ex fabbrica di alluminio nel villaggio di Chalkios, a più di sette chilometri di distanza dalla capitale dell’isola. Circa 1.500 uomini, donne e bambini migranti vivono in questo regno di cancelli e piastre di metallo giorno e notte sotto l’occhio vigile di Polizia ed esercito. Le condizioni igieniche sono al limite. I bagni, ma più in generale tutto il campo, sono invasi da ratti, serpenti e scarafaggi e il pericolo di diffusione di malattie è alto. Per carenza di tavoli le persone sono costrette a mangiare per terra in mezzo alla polvere e i serpenti.La prospettiva di chi sbarca è di permanere in questo luogo disumano per mesi prima di poter fare l’intervista per la propria domanda d’asilo.

A fronte di tutta questa disumanità, One Bridge To Idomeni ha deciso di aderire al progetto di CESRT: “PIC NIC TABLES”. L’obiettivo è di costruire tavoli con panche per consentire alle persone del campo di potersi sedere e consumare dignitosamente il proprio pasto.

Finora abbiamo costruito 75 tavoli, per una spesa complessiva di 3.000 euro ma vogliamo andare avanti. Aiutateci a garantire un posto a tavola alle persone del campo di Vial, per quanto banale possa sembrare anche queste piccole cose possono fare la differenza. CESRT ha continuamente bisogno di pannolini e ricambi di vestiti per rifornire le famiglie che vivono nel campo o che ogni giorno sbarcano sull’isola.

AIUTACI A PROSEGUIRE IN QUESTA IMPRESA FACENDO UNA DONAZIONE

IBAN: IT95S0501812101000012405106

intestato a: One Bridge to Idomeni.

Causale: Progetto Chios

Contatti:

info@onebridgetoidomeni.com

http://www.onebridgetoidomeni.com/

          ***

Firma la petizione:

Aiutiamo Milano a salvare

l’oasi Piazza d’Armi

L’area della Piazza d’ Armi costituisce una grande oasi naturale, reale parco di biodiversità all’interno del tessuto urbano, unico in Italia e in Europa per caratteristiche e dimensioni.

Il Parlamento Europeo, a seguito della petizione presentata a marzo 2018 dal Comitato Cittadini per la Piazza d’ Armi e dall’ Associazione Parco Piazza d’Armi -Le Giardiniere- ha inviato nel marzo 2019 a Comune, Regione e ai Ministeri Finanze, Beni culturali e Ambiente un monito in cui: “fa suo l’appello dei cittadini contro il possibile scempio nell’ex Piazza d’Armi e invita a preservare i suoi valori ambientali, paesaggistici, storico-architettonici, nonché a porre vincoli urbanistici con gli appositi piani regolatori e paesaggistici”.

Il PGT, Piano di Governo del Territorio, in fase di approvazione, pur riconoscendo che “l’area di Piazza d’Armi è altamente strategica e costituirà uno dei più importanti esempi europei di riforestazione urbana quale patrimonio identitario della città ed asse fondante della qualità della vita urbana”, tuttavia prevede che solo il 50% della sua superficie territoriale sia destinata ad aree verdi”. Pertanto l’Associazione Parco Piazza d’ArmiLe Giardiniere (www.legiardiniere.it ) invita le cittadine e cittadini milanesi a sottoscrivere le osservazioni che verranno depositate attraverso la seguente petizione al Sindaco Sala e al consiglio comunale che chiede che:

La Piazza d’Armi venga, in sede di approvazione definitiva del PGT, destinata tutta, e non il solo 50%, ad un Grande Parco Pubblico Urbano comprendente l’intera area verde, boschiva e umida di 35 ha. E che tale intera area sia riconosciuta, mantenuta e valorizzata come capitale naturale di biodiversità cittadino”.

Per visualizzare l’intero comunicato stampa: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/06/Milano-Petizione-Comunicato-stampa-1-PDF.pdf

Fatelo anche voi: salviamo questo lembo di terra milanese!

Per accedere alla petizione: http://chng.it/b8Z7GTgW4L

***

MILLELIBRE!
CAMPAGNA DI AZIONARIATO POPOLARE

 Oggi sono in 472 socie e soci di cooperativa, ma vogliono diventare Mille!
Una libreria di tutte e di tutti, emporio culturale, impresa di comunità a Veronetta e a Verona, fanno cultura bella e buona con tanti libri belli da editori indipendenti, mens sana in corpore sano con tre giornate di yoga alla settimana, incontri con scrittrici e scrittori, mostre e laboratori.
Sono nella rete Mag Verona di economia sociale e finanza etica perché vogliono cambiare il mondo in meglio. Aperti il 21 settembre 2013 in 126 donne e uomini che rincorrevano il sogno di Lia, la libraia: una libreria indipendente ai tempi delle grandi catene e delle multinazionali più virtuali che virtuose, fatta di lavoro dignitoso, di scambio e incontro.
Poco più di un anno fa hanno fatto il cambio sede ed erano in 400, insieme l’hanno sistemata e resa bellissima!

E voi, cosa aspettate? C’è bisogno del vostro supporto, di quanti e quante credono in una libreria che è polo culturale, di scambio, attento alle relazioni, in cui entrare, sostare, condividere.

SOSTENETE LIBRE!
LIBRERIA COOPERATIVA
CON UNA QUOTA DI 100 EURO
SARÀ VOSTRA PER SEMPRE

Con una quota di capitale sociale di 100 euro questa libreria diventa vostra e potrete beneficiare degli sconti riservati alle socie e ai soci.

 Contatti:

Interrato dell’Acqua Morta 38
0458033983
libreverona@gmail.com

http://www.libreverona.it/

***

Corsi di formazione per operatore socio sanitario

 (O.S.S.) a QUARTO D’ALTINO e a SAN DONA’ DI PIAVE

 Con Decreto n. 798 del 8/07/2019, in applicazione della D.G.R. del 16/05/2017, la Regione Veneto ha autorizzato l’ente di formazione Isfid Prisma società cooperativa ad attivare n. 2 corsi per “Operatore Socio Sanitario”.
I corsi, della durata di 1000 ore e riservati ad un massimo di 30 allievi ciascuno, si svolgeranno:

1042-5-688-2017 – con sede a Quarto d’Altino

1042-6-688-2017 – con sede a San Donà di Piave

L’operatore socio sanitario è l’operatore che a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzate a: soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sia sociale che sanitario; favorire il benessere e l’autonomia del paziente attraverso assistenza diretta alla persona, interventi igienico-sanitari e di carattere sociale. L’operatore socio sanitario può svolgere la sua attività nel settore sanitario ed in quello sociale, egli può operare presso: ospedali, case di riposo, comunità alloggio, centri diurni ed interventi di assistenza domiciliare.

Per scaricare la locandina del bando con tutte le informazioni: https://www.isfidprisma.it/wp-content/uploads/Locandina_-OSS-2019.pdf

Termine presentazione domanda di iscrizione alla selezione: 27 SETTEMBRE 2019

Le domande di partecipazione possono essere inviate via mail all’indirizzo e-mail: corsooss@isfidprisma.it  oppure portate di persona o inviate via raccomandata all’indirizzo: Isfid Prisma Società Cooperativa, via Ulloa n. 5, 30175 Venezia-Marghera

Contatti:

formazione@isfidprisma.it

tel. 041/5382637

https://www.isfidprisma.it/

***

Aiutiamo i bambini argentini

con l’Assoc. Ponti Onlus

 Due anni fa Patricia Centuriòn fondò la mensa “ El Capricho”, nella sua casa nel quartiere poverissimo di Villa Fiorito, in Argentina. In principio era organizzato come un Merendero dove veniva offerta nel pomeriggio una merenda ai bambini; a seguito del peggioramento della crisi economica cominciarono a presentarsi anche adulti in gravi difficoltà. Così decise, grazie all’aiuto di altri otto volontari/e, di offrire anziché una merenda una cena aperta sia a bambini/e che agli adulti. In una mensa popolare gestita da generosi volontari dove vengono offerti tre pasti settimanali, la situazione si è aggravata e faticano a trovare fondi per l’acquisto del cibo necessario per soddisfare un numero sempre maggiore di richieste.

Nella baraccopoli Maximiliano Subiela con il sostegno la Onlus Ponti, desidera in un prossimo futuro dar vita a un laboratorio di cinematografia per giovani e bambini/e, ma attualmente si è verificata un’emergenza primaria.

Ma Con la cifra di 30 euro possiamo offrire un pasto a ben 100 persone fra bambini/e, giovani e adulti in situazione di grave necessità.

 Qui di seguito potete vedere il breve video documentario, realizzato  da Maximiliano durante una visita alla mensa: https://youtu.be/fh61mnDrUM8

Anche voi con un piccolo contributo potete aiutare a raccogliere dei fondi da destinare all’acquisto di cibo per questa mensa con una vostra donazione (fiscalmente detraibile)

Anche 5 o 10 euro saranno molto utili alla causa

tramite un bonifico bancario:

UNICREDIT BANCA- IBAN:

IT88X 02 0081 1705 0000 4052 3496

tramite Paypal: paypal.me/pontionlus Causale: Liberalità per “Mensa El Capricho”

o potrete aiutarli devolvendo il vostro 5X1000 firmando

per PONTI ONLUS inserendo il  Codice Fiscale : 9317 8040 239

Per qualsiasi ulteriore informazione potete scrivere a: info@pontionlus.it

http://pontionlus.wixsite.com/ponti-onlus

www.facebook.com/pontionlus/

***

EL PAROL

Tra salute alimentare e inclusione

Una nuova start-up per il sociale, costituita da soci come l’Associazione Aquiloni Onlus e soggetti fisici impegnati per l’integrazione di persone socialmente svantaggiate vuole promuovere formazione e lavoro nel campo alimentare.

El Parol, Impresa Sociale srl ha aperto a San Pietro In Cariano, al Centro Esedra di Via Valpolicella 3F il suo negozio di prodotti BIO e naturali con annesso LABORATORIO DI GASTRONOMIA. Lo chef propone una linea di ricette alla riscoperta di tradizioni contadine regionali. Gli alimenti possono essere richiesti via e-mail o whats-App e acquistati presso il negozio di Via Valpolicella. El Parol può rispondere ad ordinativi confezionando quanto richiesto; offre prodotti con particolare attenzione alla produzione del territorio e coltivazioni stagionali.

Contatti:

elparolsrl@gmail.com

338 8479203

***

Coworking “Canarin”

con Reverse Impresa Sociale

Lo spazio di Coworking gestito da Reverse compie 6 anni ma si rinnova continuamente e cambia spesso formazione. Ora ci sono delle postazioni libere, se siete interessati o conoscete realtà che cercano casa, al Canarin in via Giolfino 4 VR sono disponibili degli spazi in affitto.

Il Canarin è uno spazio condiviso, dinamico, e giovane, dove ogni progetto può integrarsi e collaborare con il vicino di banco.

Per ulteriori informazioni:

info@reverselab.it
www.reverselab.it

347.1385267

***

AutoriTime

Parte AutoriTime, il progetto ideato dal Club delle Accanite Lettrici e Accaniti Lettori e dall’Associazione Botta&Risposta con lo scopo di dare voce e spazio agli autori locali. AutoriTime, come il Venerdì d’Autore e le letture ad alta voce, nasce sotto il marchio di qualità Valpolicella di Libri.

AutoriTime presenta opere di narrativa, senza limiti di genere, e poesia. Se sei maggiorenne e hai un manoscritto nel cassetto puoi inviarlo in formato pdf o cartaceo seguendo le modalità del regolamento.

Per visualizzare il regolamento: http://magverona.it/wp-content/uploads/2019/04/AutoriTime.pdf

Contatti:; www.accanitelettrici.org

***

Comitato “E’ STATO IL VENTO”

RACCOLTA FONDI PRO-RIACE

Il Comitato per la Costituzione della futura Fondazione di Partecipazione può contare finalmente su un sito www.estatoilvento.it/ ; un codice fiscale, un iban IT48P0501801000000016787921 intestato a Comitato “E’ Stato il vento”.

Il Comitato si propone di svolgere un ruolo di impulso e mediazione con le associazioni presenti nel territorio di Riace e con chiunque in Italia e in Europa abbia a cuore questa straordinaria esperienza per riprendere e strutturare le attività solidali che hanno reso il modello Riace famoso a livello internazionale attraverso una Fondazione di partecipazione. La scommessa è impegnativa: far ripartire l’accoglienza dei rifugiati, riaprire le botteghe, il ristorante, la fattoria didattica, il turismo solidale.

www.comunisolidali.org coordinamento@comunisolidali.org

sede legale Recosol -Comune di Carmagnola – piazza Manzoni 10-10022 Carmagnola TO segreteria 012248934-011 9724236 -Cod Fis.94048430014 – Partita Iva 08764760016

***

Emporio fai da noi

L’ Emporio fai da noi è servizio a favore della comunità elaborato da Leroy Merlin e gestito dalla Cooperativa Sociale Azalea presso lo Spazio di Piazza Brodolini (Piazza Giacomo Brodolini, dietro al Discount Di-più).

L’Emporio fai da noi è una biblioteca di prestito e di donazione di utensili e materiali per piccole ristrutturazioni, decorazioni e manutenzioni. L’altro più grande (dove sono disponibili anche attrezzature come levigatrici e un grande spazio di lavoro) è gestito invece dalla Cooperativa Sociale Gramigna presso il Giarol Grande in Via Belluno 26 a Verona.

L’Emporio è aperto a tutti e tutte gli e le abitanti del quartiere/della città nonché alle scuole alle associazioni.

La comunità può a sua volta donare agli empori (es. Vernici o materiali di costruzione).

Inoltre presso lo Spazio è presente anche il Servizio SOS fai da noi, sempre di Leroy Merlin, che mette a disposizione una serie di “Portieri di quartiere” e, per lavori più complessi, il personale di Leroy Merlin.

Locandina dell’iniziativa: http://magverona.it/wp-content/uploads/2018/11/orari-apertura-emporio-fai-da-noi-.pdf

***

 “R.ACCOLTI” 

a San Massimo verdure fresche 

condite con la SOLIDARIETA’

Vi informiamo che i tre sabato di agosto03 – 10 – 17 l’orto sarà aperto in orario 10.00 / 13.00

Già da sabato prossimo 3 agosto, si spera approfitterete numerosi dell’occasione per visitare il Progetto di Agricoltura Solidale e provare, a fronte di una donazione, qualità e freschezza delle verdure.

Dal 1 agosto al 20 agosto circa saranno disponibili, salvo esaurimento, le seguenti verdure: insalata gentile, zucchine, melanzane, peperoni, barattieri (i cetroli pugliesi digeribili), basilico, pomodori da insalata e pomodori da salsa. Sono freschissime perché raccolte in mattinata.

L’indirizzo è via Brigata Aosta, 8/b – San Massimo (dalla parte del muro antico della via, che è a senso unico, si trova un cancello aperto dal quale si accede, anche con l’auto, all’ORTO).

La produzione viene ceduta, a fronte di una donazione, direttamente sul campo tutte le mattine da Lunedì a Venerdì – ore 8.30/12.30, mentre si lavora.

R.ACCOLTI è un progetto di Agricoltura Sociale che è nato dall’Associazione “Gli Orti di san Giuseppe ONLUS” con la collaborazione della Cooperativa Sociale “Il Samaritano”.

L’obiettivo è quello di associare l’aspetto produttivo proprio di un’azienda agricola – i RACCOLTI – con la ricerca di percorsi nuovi a sostegno di “misure di inclusione sociale attiva e partecipata” a favore di persone vulnerabili che, sull’orto, sono ACCOLTI.

Il progetto, partito a inizio 2016, si sviluppa su un ampio appezzamento ricevuto in concessione dal Comune di Verona e sito nel cuore del quartiere di San Massimo.  Qui, guidate da un agronomo volontario e sostenute da un educatore, un gruppo di persone in svantaggio sociale coltivano verdura di stagione in pieno campo con metodi naturali.

Sul campo vi è minimo uso di macchinari agricoli e, solo quando strettamente necessario, l’impiego unicamente di prodotti di difesa autorizzati per le colture a “Difesa Integrata” come da Disciplinare Regionale.

L’essenza stessa di questa attività agricola è molto adatta a supportare un percorso positivo: richiesta d’impegno continuativo, risultati tangibili in poche settimane, lavoro di gruppo in ambito gradevole.

Sono alla RICERCA di VOLONTARI per la mattina del SABATO oppure GIOVEDI’ /VENERDI’ ore 18.00-19.30

come addetti al punto vendita   Se interessati, contattate  Adriano Merlini 348 247 3134

***

Mercato della Terra di Slow Food Sommacampagna

ogni prima domenica del mese

E’stato inaugurato il 1° luglio 2018 il Mercato della Terra di Sommacampagna (VR). Si svolgerà ogni prima domenica del mese in Piazza della Repubblica, cuore della città, dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Si tratta di un progetto dell’Associazione Slow Food per promuovere la cultura del cibo “buono, pulito e giusto” e la tutela della biodiversità. Un luogo di scambio che difende un’agricoltura basata sulla sostenibilità, salvaguarda la biodiversità, sostiene l’economia locale, crea consapevolezza in chi acquista e punta ad una migliore educazione alimentare dei consumatori.

Saranno presenti piccoli agricoltori, produttori e artigiani del cibo selezionati in base ai principi di slow food, che venderanno i loro prodotti, tutti provenienti da un raggio massimo di 40 chilometri, quindi da un’area che comprende la provincia di Verona e le provincie limitrofe.

Saranno integrati da ospiti di altri territori, di volta in volta, sempre e comunque selezionati in base con gli stessi criteri e alla stagionalità dei loro prodotti: quindi non tutti i produttori potranno essere sempre presenti.

Per ulteriori informazioni:

Email gardaveronese@slowfoodveneto.it

https://www.fondazioneslowfood.com/it/mercati-della-terra-slow-food/mercato-della-terra-di-sommacampagna/

www.facebook.com/mercatodellaterra.sommacampagna

***

“Lampemusa”

canzoni e racconti

sull’isola di Lampedusa

Lampemusa nasce dalla ricerca di Giacomo Sferlazzo sulla storia dell’isola di Lampedusa e dall’esperienza diretta del cantautore che dal 2009, insieme al Collettivo Askavusa, è stato attivo sull’isola occupandosi di temi come le migrazioni, la militarizzazione del territorio, i disastri provocati dal turismo di massa e la gestione di servizi di base. Dopo anni di ricerca indipendente, di rappresentazioni teatrali e di attivismo politico, l’intenzione è quella di realizzare un libro con allegato un DVD. LAMPEMUSA diventerà un libro ricco di contenuti multimediali che verranno resi fruibili attraverso Qcode e link che rimanderanno a video, foto e approfondimenti. Chi sosterrà il progetto avrà una copia del libro/DVD e sarà citato nei ringraziamenti.

Per la realizzazione del progetto serve il sostegno di tutti coloro che conoscono e apprezzano le attività di Giacomo Sferlazzo e di chi sente il bisogno di capire meglio la complessa, e spesso mistificata, realtà di Lampedusa.

​La stampa è prevista entro il 2019. La grafica, l’impaginazione e la stampa verranno curate da Stella Nera la “non-etichetta discografica indipendente” diretta da Marco Pandin.

​Il progetto ha il sostegno del Collettivo Askavusa di Lampedusa (https://askavusa.wordpress.com/)

Quando avrai effettuato il versamento invia: nome cognome ed indirizzo di posta a ifiglidiabele@gmail.com

Per sostenere il progetto:

​PostePay: 4023 6009 6379 7180
Intestata a Giacomo Sferlazzo
C.F. sfrgcm80e20a323r

oppure:

Name of the bank: Poste Italiane
Name of account holder: Alessandra Balistreri
Bank Details: Iban IT47E0760116600001017749340 – BIC BPPIITRRXXX

​Per info: https://www.giacomosferlazzo.it/lampemusa

***

Piccola Biblioteca del Bosco

con Motus Mundi

E’ nata la Piccola Biblioteca del Bosco, in collaborazione con Motus Mundi Associazione Sportiva Dilettantistica, uno spazio che ha come temi fondamentali la Natura e il Movimento.

Attraverso l’esperienza della biblioteca si vuole ridare una voce a questi libri, in un’ottica di condivisione di un bene comune di valore, che riguarda essenzialmente i due temi di Natura e Movimento.

Per poter prendere in prestito o consultare un libro della Piccola Biblioteca del Bosco è necessario prendere un appuntamento scrivendo a info@ginnasticanaturale.it oppure chiamare Elena (3400703008). I libri possono essere presi in prestito per 30 giorni e solo in alcuni casi (libri fuori edizione, edizioni rare…) il prestito durerà 10 giorni.

Per consultare il catalogo dei libri:

https://ginnasticanaturale.files.wordpress.com/2017/03/catalogo3.pdf

Per maggiori informazioni in merito alla Piccola Biblioteca del Bosco:

https://ginnasticanaturale.wordpress.com/2017/03/26/piccola-biblioteca-del-bosco/

 ***

Arbes Associazione per

la Ricerca del benessere

Arbes Associazione per la Ricerca del Benessere – propone nella sede staccata di Grezzano di

Mozzecane alcuni corsi:

  • Gruppo rivolto a soli adolescenti: per ragazzi e ragazze che hanno voglia di confrontarsi e condividere argomenti legati alla propria crescita, alla scuola e alle difficoltà che a volte si affrontano con gli amici o con i grandi;
  • Gruppo aperto ai Genitori di bambini e adolescenti: essere genitori è un “mestiere” molto difficile e diventa più facile se ci si confronta con altri genitori e si impara e si cresce INSIEME
  • Prendersi Cura di Sé: allenarsi in gruppo all’ascolto interiore e coltivare i propri talenti per conoscere il Potere Personale è un invito a conoscere ed amare noi stessi facendo emergere le nostre potenzialità più autentiche.
  • Gruppo di auto mutuo aiuto: rivolto a persone che stanno vivendo un lutto in famiglia. Il percorso di elaborazione del lutto può essere molto difficile e doloroso, per attraversarlo nel modo meno soli si è aperta questa opportunità. Condividere è cominciare a guarire.
  • Danza Araba: sentimenti in forma di Movimento. Conoscere e ri-conoscere il nostro potenziale femminile dando ascolto e movimento alle nostre forze interiori. Danzatrice: Claudia Leyes
  • Corso di cucina Naturale: imparare a cucinare con ingredienti sani e saporiti è la base della prevenzione e il mantenimento della salute. Sapore, salute, colore e compagnia sono gli ingredienti di questo percorso verso la salute e il benessere proposto da Diego Bertoncelli cuoco e appassionato di prevenzione in cucina.

Per info:

Dott.ssa Alessandra Pezzutti 3455926194 Dott.ssa Giorgia Montorio 342 6778021 http://www.arbes.it/Home.aspx