Le News di Mag Verona n. 99

Le News di Mag Verona n. 99

È on-line la nuova newsletter di Mag Verona.

Buona lettura!

È anche possibile scaricare la Newsletter della Mag in versione PDF:

Newsletter Mag Verona n.99 (19 settembre-3 ottobre)

MondoMag

***

Rete del Buon Vivere
Gruppi della società civile e dell’economia solidale di Verona ed oltre

Naturalmente Verona – Arcipelago Scec, Mag Verona, Villa Buri onlus, l’Erboristeria Artigiana, Comitato Mag per la Solidarietà Sociale onlus, Cooperativa Ca’ Magre, Planet Viaggi Responsabili, Le Furezze, Cooperativa L’Albero, P&M Eventi, L’Acquario di Cerea, Dos Ceibas posada ecologica, FEVOSS, Agor Onlus, Rete B&B Baldo-Garda-Valpolicella, Comitato Cittadella del Vivere Consapevole, La Genovesa, Gnomi Verdi, Azienda Agricola EL RESTEL, Il circolo della danza asd, Giuseppe Cappelletti, Cooperativa Sociale Agespha Onlus, Il Melograno, D-HUB aps sono le realtà già in rete e vi invitano a partecipare numerose/i!!

Per farne parte potete compilare la scheda CLICCANDO SU QUESTO LINK

Insieme siamo una rete che orienta chi acquista!

Info:

Tel. 0458100279

http://magverona.it/rbv/formazione.progetti@magverona.it

www.retebuonvivere.org

***

IL BUON GOVERNO NASCE DAL BASSO,
ORIENTA LE ISTITUZIONI E RI-DISEGNA L’ORIZZONTE

AP n.2 – Maggio/Luglio 2014 – anno XXII

È arrivato il nuovo numero del nostro giornale, il trimestrale di azione Mag e dell’Economia sociale!

Questo numero è ricco di testimonianze e approfondimenti sulle “forze creative delle relazioni e dell’intelligenza collettiva che […] orientano le Istituzioni ri-disegnando l’orizzonte dell’economia e della Società dai Beni Comuni” come introduce Loredana Aldegheri nell’Editoriale.

Per avere la tua copia vieni a trovarci alla Casa Comune Mag, oppure abbonati ad AP al costo di €25 annui:

  1. Compilando il modulo al link http://magverona.it/partecipa-e-sostieni-la-mag/abbonati-alla-rivista-ap/

  1. Pagando on-line o via bonifico cliccando sotto al modulo http://magverona.it/partecipa-e-sostieni-la-mag/abbonati-alla-rivista-ap/

Abbonandoti o regalando un abbonamento ad AP sosterrai le attività di MAG Società di Mutuo Soccorso!

Info :

info@magverona.it

***

Il Comitato per il Co-Housing muove altri passi

Proseguendo l’attività del comitato per il co-housing denominato “Cittadella del Vivere Consapevole”. La prossima riunione a cui è possibile partecipare sarà il 29 ottobre 2014, alle ore 18:30 presso la Casa Comune Mag. L’obiettivo è creare un ambiente che favorisca l’instaurazione di relazioni cooperative tra vicini/e di casa, anche attraverso una sobrietà di fondo. Cruciale è la mescolanza tra generazioni, con la rivalutazione del ruolo dell’anziano/a. L’architettura del luogo permetterà di ricreare la struttura della piazza, luogo di incontro negli spazi comuni, che costituiscono aspetto fondamentale del progetto. Negli spazi adiacenti a quelli abitativi sono previsti laboratori e botteghe per arti e mestieri. Si vuole pertanto sviluppare un progetto che sia inclusivo, ma che abbia come valore aggiunto un migliore accesso ai servizi e ad una rete di mutuo aiuto. All’interno del villaggio, infatti, saranno presenti alcuni servizi (es. asilo nido, ambulatorio, teatro…) aperti anche per il quartiere d’insediamento.

Info:

info@magverona.it – 0458100279

***

CASA COMUNE MAG:
la campagna dei Mattoni Solidali continua!

Siamo lieti di vedere che di giorno in giorno crescono le iniziative culturali, sociali, spirituali, politiche, di intrattenimento negli spazi della CASA COMUNE MAG: sala riunioni, incubatore, cucina attrezzata. Anche i mattoni solidali continuano ad affluire: ad oggi la sottoscrizione è di 707 mattoni, per un valore di euro 353.500,00; ne mancano 243. Mag incoraggia a proseguire nella costruzione di ponti e legami per raggiungere la desiderata meta dei 950 mattoni.

PROMUOVETE TUTTI e TUTTE l’ACQUISTO del MATTONE!

GRAZIE!!!

Info:
www.magverona.itinfo@magverona.it – 0458100279

http://magverona.it/casa-comune-mag-delleconomia-sociale-e-della-finanza-solidale/

***

Expo: nutrire il pianeta, energia per la vita.
Un gruppo di donne di Verona raccoglie la sfida

“È possibile assicurare a tutta l’umanità un’alimentazione buona, sana, sufficiente e sostenibile?”

È questa l’interrogazione alla base dell’Esposizione Universale di Milano del 2015. Possiamo dire la nostra co-progettando un’iniziativa a nostra misura da tenere il 1° maggio 2015 a Verona, e connessa con iniziative femminili di tutto il mondo tramite il sito dedicato?

Miria Pericolosi, Paola Capri, Laura Bortolazzi, Germana Forapan, Cristina Cominacini, Elisa Vantini, Paola Piva, Gabriella Errico, Germana Sammarone, Catherine Blanchard, Ancilla Rizzotti, Nazarena Braioni, Emanuela Gamberoni, Rosa Rizzi, Corinna Albolino, Silvana Framba, Gabriella Giacon, Marisa Bongiarelli, Rosanna Boschetti, Marina Kholodenova, Carol Schulthess, Ablavi Assragbo, Jessica Cugini, Felis Giovanna, Anita Zamboni, Maria Rita Bertoldi, Marta Tomezzoli, Lucia Fiorio, Loredana Aldegheri aspettano altre che possano aggiungersi il giorno 25 settembre alle ore 20:30 presso la Casa Comune Mag a Verona, via Cristofoli 31/a per pensare con maggior creatività la qualità dell’iniziativa.

Nuova nata
YermaNdem Onlus

L’associazione nasce dall’idea di creare un luogo dove dare voce e corpo alla feconda rete di relazioni che ruotano attorno a Serigne Babacar Mbow, a Sokhna Aissa Cissè e alla realtà del villaggio di Ndem, incontrati e conosciuti grazie a Mag Verona che fin dal 2005 ha accolto l’invito di Serena Sartori ad intraprendere scambi culturali, materiali e simbolici. Il nome più adatto è sembrato essere “YermaNdem”, che nasce dall’unione di due parole wolof, lingua del Senegal:  la parola Yermandè, il cui significato rimanda all’ amore, alla tolleranza, all’aiuto, alla compassione, e la parola Ndem, il nome del villaggio.

L’Associazione si prefigge di continuare a gettare ponti tra l’Europa e l’Africa, al fine di stimolare un pensiero su un’economia alternativa che riposizioni al centro la vita e  lo stare in comunità attraverso attività e progetti concreti diretti alle popolazioni del Sahel (assistenza sociale, istruzione di base e formazione finalizzati all’avvio professionale), divenendo quindi anche uno spazio di preparazione e di crescita per coloro che desiderano andare a Ndem e luogo di tessitura di relazioni interculturali, interreligiose e filosofiche, anche in collaborazione con altre  Associazioni e Istituzioni pedagogiche, educative ed  interculturali in primis l’Università di Verona. Infine si attiverà per raccolte fondi a supporto del villaggio di Ndem nella realizzazione dei suoi progetti in Senegal.

La presentazione dell’Associazione YermaNdem Onlus  si terrà il giorno 7 ottobre 2014 alla Casa Comune Mag in via Cristofoli 31/A ; con la partecipazione di Yangonè Mbow in rappresentanza della Ong di Ndem.

Presenteremo i progetti dell’associazione e della Ong di Ndem e soprattutto ci potremo rivedere o conoscere meglio! Ti aspettiamo!

Per info:

***

Mag e dintorni

***

PROGETTO DI
CITTADINANZA ATTIVA
“C.ATTIVA VERONA”

Giovani per un mondo unito

«Attori e non spettatori della nostra città»

A Villa Buri, in via Bernini Buri, 99, dal 18 al 21 settembre, a partire dalle 19.00,

si svolgerà l’evento di Cittadinanza Attiva, “C.Attiva Verona”, promosso dall’associazione

Mondo Unito Onlus per sensibilizzare ad agire attivamente nel territorio, con il Patrocinio

ed il contributo del Comune di Verona.

GIOVEDÌ 18/09 IL CARCERE NELLA CITTÀ: LA VITTIMA, IL DETENUTO E LA COMUNITÀ

ore 19:00 apericena e musica.

ore 20:30 conferenza. Interverranno: ex detenuto per raccontare la sua esperienza,

associazione vittime di reato Asav, rappresentante polizia penitenziaria,

volontario dell’associazione La Fraternità.

ore 22:30 musica e momento di condivisione

VENERDÌ 19/09 GIOCO D’AZZARDO E COMUNITÀ: L’IMPORTANZA DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI

ore 19:00 apericena e musica.

ore 20:30 conferenza. Interverranno: associazione Self Help,

associazione Movimento No Slot e associazione Libera.

ore 22:30 musica e momento di condivisione

SABATO 20/09 STRUTTURA URBANA E MULTICULTURALITÀ: UNIRE E NON SEPARARE

ore 19:00 apericena e musica

ore 20:30 conferenza. Interverranno: autore cortometraggio Veronetta,

nuovo volto di un quartiere, esperto di geografia urbana,

associazione Agile, associazione VERonettAmica Onlus.

ore 22:30 musica e momento di condivisione.

DOMENICA 21/09 SERATA CONCLUSIVA: DIALOGO E PROPOSTE CONCRETE

ore 19:00 apericena e musica

ore 20.30 dialogo, condivisione e proposte concrete

per vivere nel quotidiano la cittadinanza attiva.

ore 22.00 concerto band live.

Tutte le news su:

www.mezzo-pieno.it/tag/c-attiva

***

Movimento per la Decrescita Felice

Cari amici di pellicola, Cara associazione, movimento, cooperativa, gruppo

domenica 21 settembre il Movimento per la Decrescita Felice, in collaborazione con Slow Food, Legambiente, WWF, Italia Nostra, Associazione Società Sostenibile, Associazione Rurale Italiana,  Associazione Veneta Produttori Biologici, in piazza san Zeno, Oratorio Santa Maria della Giustizia, proietterà il film Home sui cambiamenti climatici. L’iniziativa è gestita in contemporanea alla conferenza internazionale sui cambiamenti climatici.

Precederà il film l’esposizione delle attività delle 8 associazioni organizzatrici all’Osteria Ai Piloti alle ore 17.

Dalle 18,30 alle 19,30 – sempre all’Osteria Ai Piloti – il programma prosegue con la lettura del reading poetico a cura dei LIBERI LETTORI dal titolo IL RAPPORTO UOMO/NATURA, con aperitivo preparato dalla trattoria stessa.
E’ necessaria la prenotazione al 340 4915732 per organizzare al meglio.

Dalle 19,30 alle 20,30 è previsto un momento libero per chi volesse rifocillarsi.

Alle 20,30 alle 21,20 la serata prosegue con la proiezione del film, cui seguirà il dibattito e, per chi vorrà, un gelato in piazza da Zeno.

Confidando nella comunicazione alle tue reti, alleghiamo il volantino.

In attesa della eventuale prenotazione/i al pomeriggio di domenica o segnalazione di presenza la sera, al numero qui sopra riportato,

buona settimana.

Movimento per la Decrescita Felice Verona

Slow Food, Legambiente

WWF

Italia Nostra

Associazione Società Sostenibile

Associazione Rurale Italiana

Associazione Veneta Produttori Biologici

Per info:

http://www.decrescitafelicevr.org/quando-il-cinema-incontra-lambiente-parte-con-il-film-home-il-cineforum-di-mdf-mdf

***

LIBRE!

Le proposte di settembre

Venerdì 19 settembre alle 10.30 verrà a trovarci in Libre! Ibu Robin Lim, ostetrica e scrittrice, in occasione dell’uscita del suo nuovo libro “Custodi della nascita. Le mie esperienze per mamme, doule, ostetriche, medici” – New Press Edizioni. L’accoglieremo insieme a “Madrisane, Terrafelice per Ibu Robin”, a “Il Melograno” e a “Mamaninfea”.

Sabato 20 settembre ore 18 presenteremo “Il Re del Bosco”, un concorso di illustratori di ogni dove, disegnatori di ogni età che si terrà il 28 settembre a Rovereto.

Domenica 21 settembre, a Gorgusello di Fumane, festeggeremo il primo compleanno di Libre! alla FESTA DEL TEMPO RITROVATO – IV Giornata di libri, librai, editori, autori e poeti.

Festa grande di racconti, storie, idee, terre e terra organizzata dall’associazione “Antica Terra Gentile”.

Giovedì 25 settembre alle ore 19, nell’ambito di “Promenade Verona”, inaugurazione della mostra “Liturgia animale” di Marcella Zardini, un ciclo di illustrazioni in cui è rappresentata l’entropia quale forza tendente al disordine, attraverso disegni e collages in bilico tra mutazioni e collisioni di mondi umani e animali.

Venerdì 19 e 26 settembre, dalle ore 20, saremo anche a Interzona con un nutrito stand di libri illustrati e di arti varie per la rassegna “PROSPETTIVA 22”.

VI ASPETTIAMO!
Per Info:
0458033983; www.libreverona.it; www.facebook.com/LibreVerona;

***
BALDOfestival
Una giornata per San Michele

L’Associazione Culturale BALDOfestival è da anni impegnata nell’importante progetto di restauro e recupero della chiesetta di San Michele nella frazione di Gaium nel comune di Rivoli V.se.

Per rilanciare il progetto, che ha già ottenuto importanti risultati con l’indagine archeologica, il restauro degli interni e degli esterni e il recupero del giardino prospicente, è stata organizzata una giornata di cultura, storia, sport e musica, che si terrà

domenica 21 settembre, dalle 10.00 al pomeriggio
presso la chiesa di San Michele a Gaium (Rivoli V.se)

L’intero ricavato della giornata sarà utilizzato per proseguire con il progetto di recupero e restauro della chiesetta.

Programma:

  • ·10.00 – Discesa in gommone da Dolcè a Gaium (ritrovo presso la parrocchiale di Gaium, trasferimento in pulmino, prenotazione entro il 14/09)
  • ·dalle 10.30 per tutto il giorno – Visite guidate alla restaurata chiesetta di S. Michele di Gaium e alla Presa di Sciorne, importante opera idraulica del Consorzio di Bonifica Veronese
  • ·12.30 – Aperitivo e risotto
  • ·15.00 – Concerto dell’Orchestra Interculturale del Baldo-Garda

La giornata vedrà quindi anche la prima assoluta nel nostro territorio dell’Orchestra Interculturale del Baldo-Garda , ensemble musicale nato da un’ idea di BALDOfestival che promuove l’integrazione tramite la musica.

Costi:

– discesa in gommone €10

– visite guidate, pranzo e concerto €10

Per info e prenotazioni:

baldofestival@baldofestival.org – 3335821964

http://www.baldofestival.org/ct-menu-item-6/ct-menu-item-24

***

Associazione Quinta Dimensione

Domenica 21 settembre ore 16.00: celebrazione EQUINOZIO D’AUTUNNO

Mabon è la festività dell’equinozio, il giorno che si trova a metà fra i due solstizi; è un tempo di equilibrio, quando luce e buio sono uguali e astronomicamente dà inizio all’autunno. È celebrato alla fine del periodo più faticoso dell’anno in cui viene effettuato il secondo raccolto. Il ciclo produttivo e riproduttivo è concluso, le foglie cominciano ad ingiallire e gli animali iniziano a fare provviste in previsione dell’arrivo dei mesi freddi. Generalmente inizia il periodo della caccia. Molte specie migratorie – come le rondini – avviano il loro lungo viaggio verso sud.È tempo di bilanci: abbiamo sotto gli occhi ciò che abbiamo seminato durante l’anno, e possiamo constatare quali frutti abbiamo raccolto. In occasione di questo periodo e dell’aratura dei campi erano effettuati un gran numero di riti locali e regionali con il comune denominatore del ringraziamento e della supplice preghiera di mitezza per la difficile stagione in arrivo. Inoltre è il tempo per la fabbricazione del vino, dalla raccolta delle uve alla pigiatura e sino alla sua chiusura nel buio delle botti. Il processo della fermentazione delle uve avveniva con procedure che un tempo venivano accompagnate da rituali ben specifici ed era visto come simbolo della trasformazione spirituale che ha luogo durante le iniziazioni e i riti misterici, nel buio dei santuari sotterranei. Mabon va vista in effetti come una festa iniziatica, rivolta alla ricerca di un nuovo livello di consapevolezza. È tempo di volgersi all’interiorità: nella parte declinante della Ruota dell’Anno si viaggia dentro noi stessi, entriamo nel tempo del buio per riflettere sui misteri della trasformazione attraverso la morte.

Ingresso ad offerta libera + 12 euro di tessera per nuovi soci o tessere scadute.

L’incontro si terrà con un minimo di partecipanti! Iscrizioni al n. 347 6693623

Lunedì 29 settembre ore 18.00: lezione prova di GRAVI-DANZA, MOVIMENTO CREATIVO IN GRAVIDANZA. Danza creativa per vivere il piacere della trasformazione in armonia con la natura. Lezione gratuita! Info ed iscrizioni al n. 347 6693623

Lunedì 29 settembre ore 19.30 e mercoledì 1 ottobre ore 9.00: inizio corso PERINEO, INTEGRAZIONE E MOVIMENTO. Il corso applica la metodologia dell’ “Anatomia, Integrazione e Movimento” per l’area pelvica ed il perineo femminile. Questo metodo permette di acquisire una profonda conoscenza anatomica ed una consapevolezza sensoriale della zona del perineo per una rieducazione perineale attraverso il movimento globale. È una modalità di lavoro corporeo che integra il perineo nella globalità del corpo e nel movimento. Tra gli obiettivi di questo corso: riconoscere la capacità di reazione del proprio perineo in ogni momento della vita quotidiana; rilassare, tonificare, elasticizzare, rendere più flessibile e coordinare il perineo (con i muscoli limitrofi, con la respirazione, con l’apparato vocale e fonico per poter integrare il perineo nella vita quotidiana); attivare la circolazione, la pressione, la decompressione e le sensazioni propriocettive della zona.

Martedì 30 settembre e mercoledì 1 ottobre: LETTURA AURA con Giovanna Caliaro

La lettura dell’Aura nasce da un amore profondo per tutto ciò che è luce, energia e vita. Attraverso le letture dell’Aura scoprirete come il vostro corpo, la mente, le emozioni e lo spirito siano correlati tra loro, e come la vostra anima desideri ardentemente esprimersi proprio attraverso la vostra personalità, che talvolta, razionalmente, cercate di soffocare. Attraverso la lettura dell’Aura si possono vedere: lo stato energetico del corpo, le emozioni ed eventuali blocchi nell’esprimere la propria emotività, le strutture e gli schemi a livello mentale che impediscono di vedere le varie situazioni della vita sotto prospettive diverse, blocchi emotivi legati a memorie infantili o a traumi della vita non ancora superati, il livello spirituale, i ricordi legati a vite passate che possono condizionare a livello emotivo e mentale la vita presente. La lettura dell’aura è uno strumento che può consapevolizzare le persone ed aiutarle nel percorso di evoluzione. SU APPUNTAMENTO!

Giovedì 2 ottobre ore 21.00: lezione LA FISICA DELL’AMORE con il Dott. Dario Urzi

Se l’amore non è solo un sentimento ma il principio su cui si fonda l’evoluzione armonica della vita dell’intero universo, da dove nasce l’amore, in che modo si manifesta e come possiamo vivere la nostra vita fluendo pienamente nell’armonia dell’amore?

Costo 20 euro + 12 di tessera per nuovi soci o tessere scadute.

L’incontro si terrà con un minimo di partecipanti. Iscrizioni al n. 347 6693623

Venerdì 3 ottobre ore 21.00: MEDITAZIONE COLORE IN DANZA con Maurizio Zanolli

Se l’amore non è solo un sentimento ma il principio su cui si fonda l’evoluzione armonica della vita dell’intero universo, da dove nasce l’amore, in che modo si manifesta e come possiamo vivere la nostra vita fluendo pienamente nell’armonia dell’amore?

Costo 15 euro + 12 di tessera per nuovi soci o tessere scadute.

La serata si terrà con un minimo di partecipanti.

Per info e iscrizioni:

Iscrizioni al n. 347 6693623

www.quintadimensione.net

***

Associazione Metalogo

“… la mia mamma e il mio papà si separano …”: come i genitori possono aiutare bambini ed adolescenti ad affrontare le trasformazioni della loro famiglia.

La Mediazione Familiare ed i Gruppi di Parola.

Lunedì 22 Settembre 2014 h 20.30, edificio Ex Canonica, p. Roma, Sona.

Dott.ssa Veronica Barbanaba – Mediatrice Familiare, Counselor

Dott.ssa Margherita Verlato – Mediatrice Familiare, Educatrice

Per info:

http://www.metalogo.vr.it/index.php

***

Le Vicine di casa
“LA PRATICA DELLA STORIA VIVENTE”

Incontro con la Comunità di Storia Vivente di Milano, venerdì 26 settembre 2014

ore 17,00 – 19,30 al Centro Culturale Candiani, sala conferenze, quarto piano.

Intervengono: Laura Minguzzi, Marina Santini, Luciana Tavernini della Comunità di Storia Vivente di Milano, autrici con Marirì Martinengo e Maria-Milagros Rivera Garretas del numero monografico della rivista DWFLa pratica della storia vivente” (Trimestrale 2012, N.3 Luglio-Settembre)

Introduce

Tiziana Plebani, Società Italiana delle Storiche (SIS) e responsabile dell’Ufficio Storico-Didattico della Biblioteca Nazionale Marciana

A partire dall’affermazione di Marirì Martinengo – “C’è una storia vivente annidata in ciascuna/ciascuno di noi” – nasce nel 2006 una modalità originale e innovativa di fare storia, una scrittura femminile della storia che, in conflitto con la pretesa oggettività del racconto storico, ne svela i presupposti ideologici e assume l’esperienza soggettiva, i ricordi personali, i racconti, i luoghi degli avvenimenti, insieme a foto, lettere, oggetti di uso quotidiano, come vere e proprie “fonti”. Tale scrittura cerca di mettere in luce i nodi irrisolti del passato, aprendolo a nuova vita e, per raccontare l’esperienza vissuta, utilizza come strumenti di lavoro l’autocoscienza del femminismo delle origini, la pietà, l’empatia, l’immaginazione.

Consapevoli che non tutto della storia si può raccontare, non tutto è spiegabile, che c’è un vuoto nella storia che non va colmato, ma accettato, interrogato, le donne della Comunità di Storia vivente si sono poste il problema delle condizioni di una libera lettura del passato che sappia portare il racconto storico a un livello tale da renderlo valido per tutte e tutti.

Come accompagnare il passato, in particolare quello delle donne, fuori dagli equivoci culturali, dalle interpretazioni preconfezionate e riduttive? Quale il nesso tra autobiografia e storia collettiva, tra vivere in prima persona gli avvenimenti e riferirli in modo tale che altre e altri possano riconoscervi parte della propria storia? Come può la politica delle donne restituire spessore e senso imprevisto al racconto del passato?

La pratica” della storia vivente, che non va confusa con la semplice autobiografia né con la storia orale, mostra che il passato non è irreversibile: si può tornare indietro nel tempo per raccogliere ciò che era stato dimenticato; si può restituire giustizia, dando nome, visibilità, rimettendo in gioco nel presente ciò che era stato perduto o fatto dimenticare a forza. Tale pratica consiste nell’impegnarsi a non gettare via pezzi significativi della propria storia, superando il bisogno di rivincita o di risarcimento nei confronti delle ingiustizie subite o delle mancate testimonianze. Fare storia significa accettare di scendere nelle “viscere del proprio tempo”, nelle zone “infernali” del passato, riportando alla luce conflitti da dipanare, antiche ferite da curare. Il racconto inizialmente è singolare, poi diventa a più voci. Si tratta di concepire la storia come fonte di forza soggettiva, non affresco “oggettivo” né ricostruzione “plausibile” dei fatti accaduti e di capire che presente e passato non sono separati rigidamente, i guadagni di libertà del passato, infatti, possono essere rimessi in circolo nella vita attuale e, viceversa, alla luce della libertà di cui si dispone al presente, si possono rileggere gli avvenimenti del passato, scoprendovi un senso imprevisto.

Storia vivente è soprattutto legata alla vita realmente vissuta da chi fa ricerca storica: questa è la storia più misconosciuta e più appassionante, la più importante. Una narrazione che, rafforzando la soggettività, dà autorità e credito alla parola pubblica femminile. Un “fare pulizia” di cui si sente l’urgenza e la necessità in questo tempo di crisi della democrazia per prefigurare una comunità di soggettività libere.

Per info:

http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/76832/UT/systemPrint

***

D-HUB

Domenica 28 settembre, dalle 18,30 alle 21,30 presso l’osteria del Bugiardo a Villafranca di Verona, D-Hub organizza un pomeriggio-sera di degustazione dei celebri vini del Bugiardo: un’occasione per degustare vini locali, di un’azienda che  in linea con il nostro stile (i vitigni sono rigenerati), per conoscere le attività di D-Hub e sostenerlo nell’acquisto di macchinari per il potenziamento dei laboratori, per l’inserimento sociale e lavorativo di mamme e donne in difficoltà (agli iscritti, se vogliono, chiediamo il loro indirizzo e-mail, per rendere

tracciabile il nostro utilizzo delle offerte!).

Una degustazione di ottimi vini con un ricco buffet per una nobile causa!

La degustazione prevede:

– vino disperato (bianco garganega);

– vino spudorato (bollicine brut bianco);

– vino vigliacco (bollicine brut ros).

Accompagnati con un buffet con variegate tartine assortite del bugiardo (predominanza di vegetariane), selezione di salumi (crudo di Parma stagionato 20 mesi, Capocollo, Pancetta arrotolata e Soppressa della Valpolicella, accompagnati da insalata giardiniera fatta in casa), tranci di frittata con uova della gallina Grisa della Lessinia, focaccia artigianale pugliese, torta salata ricotta e spinaci, selezione di formaggi serviti con mostardine, mozzarelline artigianali

pugliesi, ananas fresco.

Cocktail analcolico alla frutta, acqua e caffè compresi.

Per info e prenotazioni (i posti sono limitati) tel. al 3469758775 o inviare una e-mail a dhubatelier@gmail.com

***

RAGIONEDONNA
VI FORUM di FILOSOFIA PER LA VITA

a cura di Anna Pacifico per la Società LettereArtiScienze VE il 2 ottobre 2014, ore 16.00 in Biblioteca Civica, via Cappello 43, Verona

La fondazione filosofica dei moderni studi matriarcali e lo sviluppo di un nuovo paradigma

dialogo aperto con Heide Goettner-Abendroth. Candidata per il PeaceNobelPrize 2005 “1000 donne in tutto il mondo”, filosofa tedesca che da molti anni studia le società matriarcali arcaiche e moderne e fondatrice di HAGIA International Academy for modern Matriarchal

Studies

Introduce Anna Pacifico con il suo ultimo saggio “Parmenide e la Dea”

È necessario dare finalmente voce a nuove voci, pensiero a nuovi pensieri, idee a nuove idee, fuori dall’ottica ottusa e violenta del patriarcalismo partitico. Nessun partito ha mai ottenuto al mondo quel che le donne hanno realizzato e sanno realizzare da secoli, senza essere al potere: donare la vita e sostenerla tramite la cura. È necessario, dunque, che le donne libere e consapevoli facciano conoscere le loro storie, parlino con la loro voce, pensino con il loro pensiero, agiscano con il loro sentire di donne, affinché tutti possano farlo, fondando società realmente rispettose della vita di tutti i viventi.

Chi abbraccia la ragione delle donne condivide le tre seguenti priorità, in base alle quali deve essere orientata la pratica politica:

• sostenere la vita dei viventi e dell’ambiente in una relazione

simbiotica;

• promuovere la libera creatività dei singoli nel rispetto delle

diversità;

• realizzare l’equa distribuzione delle ricchezze presenti sul

pianeta, al fine di eliminare la conflittualità sociale e globale.

Per Info:

http://annapacifico.wordpress.com/ragionedonna/

***

Altromercato

Venerdi 3 ottobre 2014, evento per il lancio del Manifesto del Solidale Italiano Altromercato, il nuovo fronte del Commercio Equo e Solidale che applica i medesimi principi alle realtà dei Produttori Italiani, in occasione della presentazione dei risultati delle ricerche della seconda edizione dell’Osservatorio Altromercato del Vivere Responsabile
Presso la sala Vitman dell’Acquario Civico di Milano.
09:30 – Welcome Coffee Equosolidale e accrediti
10:00 – Apertura dei Lavori
Saluti istituzionali e introduzione a cura di Altromercato
10:20 – Presentazione Risultati
Presentazione della seconda edizione de “Osservatorio Altromercato del Vivere Responsabile” a cura di Alberto Stracuzzi, CFI group
10:50 – Tavola Rotonda
Moderata da Gad Lerner
– Presto online l’elenco dei partecipanti –
La partecipazione è gratuita ma i posti sono limitati, l’iscrizione è necessaria.

Programma:

12:00 – Presentazione e lancio del Manifesto “Solidale Italiano Altromercato”

Yvan Sagnet – Una testimonianza emblematica e qualificata sui temi del Solidale Italiano

Video di presentazione di alcune delle realtà dei Produttori del Solidale Italiano Altromercato

Altromercato presenta il percorso ed il valore del Manifesto con gli interventi dei Partner:  AIAB – Associazione Italiana per l’Agricoltura BiologicaGruppo Cooperativo CGMSlow Food

12:50 – Saluti e presentazione calendario delle prossime attività

13:00 – Light lunch equosolidale


Per Info:

http://www.altromercato.it/osservatorio/programma

***

inAgorà
“PER UN MONDO NUOVO”

A VERONA SCUOLA D’ECCELLENZA CENTRO PER LO SVILUPPO

-ingresso libero-SABATO 4 OTTOBRE 2014, DALLE ORE 16:00 ALLE 18:30, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA AULA T.5, VIA SAN FRANCESCO, 22.

Presenta:

Dott.ssa Stefania Lamberti, Università degli studi di Verona

Interverranno:

Prof.ssa Luigina Mortari, Direttrice Dipartimento di Filosofia, Pedagogia, Psicologia dell’Università di Verona

Prof. Agostino Portera, Direttore Centro Studi Interculturali dell’Università di Verona

Prof. Giorgio Albertini, IRCCS San Raffaele Pisana, Roma

Dott.ssa Maria Rosa Birtele, Cooperativa sociale l’Infanzia

Per info:

http://www.linfanzia.it

***

Convegno Studi Nazionale
Disabilità intellettiva e disturbi specifici dell’apprendimento:
educazione per favorire l’inclusione in contesti di benessere

Verona, 3-4 Ottobre 2014, presso l’Università degli Studi di Verona, Aula T.5, Via S. Francesco, 22
VENERDÌ 3 OTTOBRE 2014
8:00 Registrazione dei partecipanti
9.00 Apertura Convegno e saluti
9:30-11:00 Sessione plenaria – Presiede i lavori Dott.ssa Stefania Lamberti, Università di Verona
Prof. Giorgio Albertini, Aspetti neurobiologici e funzionali della Disabilità Intellettiva, Direttore IRCCS San Raffaele Pisana – Roma
Prof. Giacomo Stella, Aspetti neurobiologici e funzionali dei Disturbi Specifici di Apprendimento, Università di Modena-Reggio
11- 11:30 Break
11:30 – 13:00 Sessione plenaria – Presiede i lavori Dott. Angelo Lascioli, Università di Verona
Prof. Agostino Portera, Riconoscere e valorizzare le differenze nei contesti educativi, Università di Verona
Dott. Giampaolo La Malfa, Correlati emotivi, intelligenza interpersonale, Psichiatra, Neurologo, ASCOT – Firenze
Dott.ssa Stefania Lamberti, Creare contesti di apprendimento per l’inclusione e per favorire l’incontro: Cooperative learning filosofia di vita, Università di Verona.
13:00 – 14:30 Pausa pranzo
14:30 – 18:00 Sessioni parallele (pausa 16:15- 16:45)
 Sessione 1: Disabilità intellettive:
Prof. Giorgio Albertini, Aspetti diagnostici delle DI, Direttore IRCCS San Raffaele Pisana, Roma.
Dott. Angelo Luigi Sangalli, Percezione, memoria, comprensione uditiva: le materie scolastiche che ri-abilitano.
Dott. Angelo Lascioli, Disabilità intellettiva e percorsi di adultità, Università degli Studi di Verona
Dott.ssa Stefania Lamberti, Ins. Ivana Tacchella, Cooperative Learning per favorire l’inclusione in contesti di benessere, Gruppo Studio-Ricerca-Formazione Cooperative Learning, Centro Studi Interculturali, Università di Verona.
 Sessione 2 : Disturbi specifici dell’apprendimento (pausa 16:15- 16:45)
Prof. Giacomo Stella, Aspetti diagnostici dei DSA, Università di Modena-Reggio.
Dott.ssa Beatrice Brugnoli, Dott.ssa Cinzia Rigon. La presa in carico riabilitativa dei DSA nel ciclo di vita infanzia-adolescenza: esperienze e riflessioni dell’equipe multidisciplinare, Don Calabria, Verona.
Prof. Roberto Grison, L’azione dell’USP a sostegno dei processi di inclusione degli alunni/studenti con DSA, USP, Verona
Prof. Agostino Portera, Dott.ssa Paola Gagliardi, Dott.ssa Rossella De Vecchi, Educazione interculturale per favorire l’inclusione in contesti di benessere: un’esperienza di rete, Università di Verona, ULSS 22, IC 1 Pescantina
SABATO 4 OTTOBRE 2014
9:00 Apertura mattinata – Testimonianza
9:30 10:45 Workshop
– L’educazione affettiva e sessuale della persona con disabilità intellettiva: racconto di un’esperienza realizzata dall’associazione DADI di Padova, Dott.ssa Anna Pretolani e Dott. Luca Romagnoli
– La metodologia della mediazione nell’inserimento lavorativo del D. I.: Dott. Gianni Lonardi
– Strumenti compensativi personali e inclusione didattica: Prof. Francesco Fusillo
– Didattica inclusiva: “Per non uno/non una di meno”: Dott.ssa Valentina Bertaso, Dott.ssa Desiree Rigon, Dott.ssa Lucia Mazzi, Ins. Ivana Tacchella – Coordina Dott.ssa Stefania Lamberti.
10:45 – 11:15 Break
11:15 – 12:30 Workshop
– L’educazione affettiva e sessuale della persona con disabilità intellettiva: racconto di un’esperienza realizzata dall’associazione DADI di Padova, Dott.ssa Anna Pretolani e Dott. Luca Romagnoli
– La metodologia della mediazione nell’inserimento lavorativo del D. I.: Dott. Gianni Lonardi
– Strumenti compensativi personali e inclusione didattica: Prof. Francesco Fusillo
– Didattica inclusiva: “Per non uno/non una di meno”: Dott.ssa Valentina Bertaso, Dott.ssa Desiree Rigon, Dott.ssa Lucia Mazzi, Ins. Ivana Tacchella – Coordina Dott.ssa Stefania Lamberti.
Quota di partecipazione è di € 50
Per gli studenti/studentesse la quota di partecipazione è di €25
Il Convegno Studi è utile ai fini dell’aggiornamento. A richiesta, sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.
Per informazioni: SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
Centro Studi Interculturali
Via Vipacco, 7 – 37129 VR, Tel.045.8028147 Fax: 045.8028534
e-mail: csi.intercultura@univr.it


***

Le Giornate di Bertinoro Il Laboratorio di studio e confronto sull’Economia Civile

Dal 2001 AICCON organizza Le Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile, un momento di approfondimento e dialogo sul ruolo e le attività del Terzo settore, nonché un’occasione di confronto significativo per diverse tipologie di soggetti che, con differenti approcci, trattano le tematiche in questione: Organizzazioni della Società Civile (associazioni, fondazioni, cooperative sociali, ecc.), Università, Istituzioni e Imprese. La funzione de Le Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile è, quindi, duplice: da un lato, ogni edizione si concentra su questioni attuali affrontandole tramite un approccio che permette di analizzarle affiancando ai riferimenti teorici la presentazione di casi pratici; dall’altro lato, adottando un approccio proattivo, le Giornate rappresentano un momento prezioso per anticipare le sfide che i soggetti del Terzo settore dovranno fronteggiare, delineandone le determinanti. Pertanto l’evento, che si designa come la “Cernobbio dell’Economia Civile“, è l’appuntamento di proposta e formazione più autorevole in Italia sui temi che vedono profit e non profit contribuire congiuntamente al processo di “umanizzazione” e “civilizzazione” dell’economia.

Il tema della XIV edizione: “Dal Dualismo alla Co-Produzione”

Una delle cause principali delle crescenti disuguaglianze e della difficoltà di alimentare uno sviluppo sostenibile è l’incapacità di superare nel nostro Paese il Dualismo fra la sfera dell’Economia e la sfera del Civile.

Due sono i tratti di questo “blocco” che atrofizza il protagonismo della società e l’innovazione imprenditoriale:

Il primo è un Dualismo in termini di contrapposizione. Una cultura dello sviluppo basata sui “due tempi” (prima creo ricchezza e poi la re-distribuisco) ha reso il ruolo del civile e del sociale (inteso come Welfare) come un ingrediente che abbassa l’efficienza del sistema e non già una precondizione per la crescita dei livelli di ben-essere.

Il secondo è un Dualismo in termini di distanza sia territoriale sia settoriale. Rinunciare ad una visione “olistica del valore” ha generato un impoverimento del tessuto sociale e del protagonismo del civile, producendo nel nostro Paese un crescente divario fra la dotazione di risorse economiche (reddito) e il capitale sociale (fiducia).

È in ciò il cuore del problema italiano. Non è certo la carenza di capitale umano, né di capitale fisico ad impedire al nostro Paese di realizzare il suo straordinario potenziale, ma piuttosto la separazione di società civile e società politica, per un verso, e la non sufficiente dotazione di fiducia generalizzata, per l’altro, la vera strozzatura dell’Italia.

Per assorbire questo “gap”, che ha come evidenza l’impoverimento relazionale, la crisi di fiducia e l’aumento delle aree di vulnerabilità, oggi è indispensabile non solo rigenerare le istituzioni (GdB 2013), ma anche promuovere una diversa idea di sviluppo: uno “sviluppo” capace di superare il Dualismo della sfera Economica su quella Civile e Sociale. Rilanciare questa prospettiva è un processo che richiede un cambio di paradigma e una nuova stagione di “investimenti nel Civile e nel Sociale”.

Per il programma completo e le iscrizioni (obbligatorie):

Programma-Giornate di Bertinoro-2014

http://www.legiornatedibertinoro.it

***

Diotima
GRANDE SEMINARIO 2014


“Il senso libero della differenza sessuale.
Il senso è libero, la differenza?

Inizia il seminario annuale di Diotima a partire da venerdì 10 ottobre 2014, ore 17.20–19.20, e proseguirà con questo calendario:

10 ottobreDiana Sartori – Noi che non siamo indifferenti

17 ottobreAlessandra Pigliaru – Sapere di sé. Corpi e materialità delle vite

24 ottobreWanda Tommasi – Interrogare il desiderio
7 novembreTutte le/i partecipanti – Discussione in gruppi

I primi tre incontri si terranno in aula T1 (Polo Zanotto, piano terra) della Facoltà di Lettere e Filosofia, via San Francesco 22, Università di Verona. Nel quarto incontro ci divideremo in gruppi di discussione. Le aule a disposizione sono la T1, 1.4 e 1.6 (queste due ultime sono al Polo Zanotto al primo piano).

Presentazione:

Il tema di questo seminario parte da un contesto, quello di una sperimentazione fluida di vite che stanno seguendo strade imprevedibili fino a qualche anno fa. Che si tratti di tecnologie riproduttive, di nuove famiglie, di forme di sessualità fuori schema, di esistenze non rappresentabili in modelli noti, di esseri ai margini, viviamo comunque un contesto nel quale viene superato il significato di umano così come è stato pensato dalla cultura moderna. Niente di male. Non abbiamo mai difeso la cultura moderna, di impronta maschile. Allo stesso tempo però questo ci pone numerose domande.

Diotima è nata a partire dal pensiero della differenza sessuale come interpretante della realtà delle nostre vite. Differenza sessuale non dunque come dato biologico, ma continua scommessa di senso nel leggere quel che avviene nel rapporto pragmatico dei sessi, nel quotidiano, nel lavoro, nella politica, in economia, nella materialità delle esistenze, nel rapporto tra generazioni.
Le pulsioni, che portano a esperienze fluide di vita, rimettono in gioco soggetto, desiderio, corpo, materialità economica, relazioni, toccando un nodo simbolico che ci è sempre stato a cuore, quello tra libertà e necessità. Sta a noi e a chi partecipa a questo seminario trovare il filo di senso nella lettura degli spostamenti che stiamo vivendo.
Abbiamo pensato di dividere il seminario in due parti distinte. La prima parte è composta di tre lezioni (i primi tre venerdì) con il dibattito, che è sempre stato un momento importante della lezione. La seconda parte si concentra nell’ultimo venerdì, cioè il 7 novembre, in cui ci si dividerà in tre gruppi. Ogni gruppo parlerà di tutto e sarà diretto da una delle tre oratrici. È un modo per chi ha partecipato come uditrice di rilanciare le idee ascoltate aggiungendone altre, portare esperienze, dubbi, cose capite per proprio conto.

Bibliografia:
Diotima, Il pensiero della differenza sessuale, La Tartaruga, Milano 2003.
Judith Butler, La disfatta del genere, Meltemi, Roma 2006.
Ina Praetorius, Penelope a Davos. Idee femministe per un’economia globale, Quaderni di Via Dogana, Libreria delle donne di Milano, Milano 2011.
Rosi Braidotti, Il postumano. La vita oltre l’individuo, oltre la specie, oltre la morte, DeriveApprodi, Roma 2014.
Françoise Collin, Marisa Forcina, La differenza dei sessi nella filosofia. Nodi teorici e problemi politici, Milella, Lecce 1997.

Il seminario vale come crediti F per il corso di laurea di Filosofia.

Pagina Facebook di Diotima e sito:
https://www.facebook.com/pages/Diotima-Vr/425196054205427?fref=ts

http://www.diotimafilosofe.it

***

MATRIARCATI DEL MONDO
ALTRE DIMENSIONI DEL PRESENTE

BOLOGNA, 11 E 12 OTTOBRE 2014

PROGRAMMA

Sabato 11 ottobre

ore 10 – 12.30  –  Sala Tassinari – Palazzo d’Accursio – Piazza Maggiore DALLE COMUNITÀ MATRIARCALI UN NUOVO PARADIGMA SOCIALE Conferenza di Heide Goettner-Abendroth

ore 15,30-19.00  –  Armonie – Via Emilia Levante, 138  IDEE E PROGETTI DI CAMBIAMENTO MATRIARCALE

Iole Natoli

IL VALORE SIMBOLICO DEL COGNOME. Percorsi e proposte di legge per il diritto al cognome

materno in Italia e Sentenza della Corte Europea 2014

Cecile Keller

PRATICHE DI MEDICINA MATRIARCALE

Sofie della Vanth

ESPERIENZE DI CONVIVENZA MATRIARCALE

Presentazione a cura dell’Ass La Porta del progetto:

LA PORTA DEL TIASO – Costruire una terra di donne

Presentazione a cura dell’Ass. Armonie del progetto:

VICINE DI CASA, VICINE NELLA VITA – Un condominio solidale al femminile a Bologna

Domenica 12 Ottobre

ore 10,30 – 17,30  –  Associazione Armonie via Emilia Levante, 138 Bologna

POLITICA MATRIARCALE: ISTRUZIONI PER L’USO

Workshop con Heide Goettner-Abendroth – Centro Studi Hagia Germania

Il workshop ha come obiettivo di iniziare a creare nuclei di società ugualitarie e pacifiche a livello locale, attingendo dai modelli delle società matriarcali ancora esistenti che vantano tradizioni millenarie.  Le loro organizzazioni sociali, economiche, politiche e spirituali sono in grado di sostenere comunità prive di violenza, bilanciate tra i generi, basate sulla collaborazione e sulla reciprocità. Durante il seminario verranno analizzate in dettaglio forme di aggregazioni quali la famiglia, i clan, i villaggi, che danno vita alle micro e macro strutture matriarcali. Oggi sono tante le realtà territoriali e i movimenti alternativi  quotidianamente impegnati nel costruire nuove pratiche politiche ed economiche, eppure anche la sfaccettata galassia dell’economia solidale sembra mantenere un punto di vista neutro e non raccogliere il ricco contributo che le forme di società non patriarcali hanno prodotto nel corso della storia. Il seminario è rivolto anche alle tante donne impegnate nelle reti di economia alternativa, affinché possano far circolare in quegli ambiti valori, visioni, prerogative che le riguardano, e non “sfinirsi ” ancora una volta in progetti che pur muovendo da una prospettiva dal basso parlano sempre una lingua  altra.

Il workshop è riservato alle donne.

Iscrizioni

La partecipazione alla giornata di sabato è gratuita. È comunque gradita la prenotazione. Per il workshop di domenica  è richiesto un contributo di 30 €. Per iscrizioni e prenotazioni inviare una email  con i propri dati (nome, cognome, indirizzo e mail, numero cellulare) a lematriarcali@gmail.com.

Ulteriori informazioni sul sito: www.women.it/armonie

***

N.A.R.Es.
Nuove Arti e Ricerche Espressive

presenta i corsi 2014: “GUARDA IL MONDO CON GLI OCCHI DELL’ARTE”

Chi siamo: artisti professionisti laureati all’ Accademia delle Belle Arti, educatori e pedagogisti.

Realizza progetti e percorsi educativi rivolti a gruppi di bambini ed adulti. La nostra Associazione Culturale si propone di promuovere attività artistiche, culturali ed educative relative alla crescita e al benessere psicofisico della persona. Attraverso l’arte come espressione di sé si propone di far sviluppare nelle persone le potenzialità latenti, affinché l’arte magari ritrovata dopo anni…magari dall’infanzia non esca più dalla loro vita e consenta di

guardare il mondo da una diversa prospettiva, riconoscendosi una nuova capacità espressiva e creativa. 10 incontri ogni mercoledì dalle 20 alle 22:30 presso Centro Circoscrizionale 3, Via Brunelleschi 12, Verona.

INTRODUZIONE AL DISEGNO

introduzione al disegno e alla copia, accompagnando l’allievo dalle basi, nell’impiego dei

materiali, fino all’approccio della copia dal vero, completando con figura e

prospettiva.

– matite, carboncini, sanguigna, ecc. – tecniche del riporto – copia dal vero di natura morta

– elementi di prospettiva – chiaroscuro, tratteggio e resa della profondità

– elementi di studio della figura umana

INTRODUZIONE ALLA PITTURA CREATIVA

Introduzione alla storia della pittura e all’indagine del colore indirizzando i partecipanti alla

scelta del tema e di pittura da scegliere ed esplorare utilizzando tecniche come l’acquerello,

la tempera, l’acrilico e alcune tecniche miste su carta, legno e tela.

I materiali forniti sono carta, tela, legno, colori e pennelli.

MODELLARE L’ARGILLA

Il laboratorio ha come obbiettivo la realizzazione di sculture di piccole-medie dimensioni in

argilla, la conduzione impartirà quegli accorgimenti tecnici necessari alla buona riuscita nella

realizzazione delle opere e alla successiva cottura in funzione delle diverse tipologie di opere

realizzate. E’ possibile fare esperienza di allestimento. I materiali forniti:

argilla, tavole di legno, teli impermeabili, camici, mirette, spatole e altri attrezzi espressivi.

STAMPE E TIMBRI

Introduzione alla stampa e alle sue possibilità linguistiche e pratiche.

Con supporti plastici si esplora il mondo dei timbri.

Si pensa si disegna si taglia si inchiostra.

Incidendo con la xilografia si sperimentano i vuoti e i pieni.

Attraverso un processo di calore e pressione si prova la tecnica del transfert.

I materiali forniti:

matrici per xilografia, supporto digitale, stampe al laser, inchiostri da stampa.

Per info:

matiachincarini@hotmail.com ; igor9elli@hotmail.com 3289047581 3289125952

***
DANZA E INTERCULTURA
Seminario di Teatro Danza Bharatanatyam

Il Seminario si rivolge a chi già conosce il Bharatanatyam e a chi vuole iniziare ad avvicinarsi a una nuova tecnica di teatro danza.

Si lavorerà con i seguenti elementi: ADAVU base tecnica della danza, MUDRA il codice dei gesti delle mani, SOLLUKUTTU linguaggio delle sillabe mnemoniche, ABHINAYA arte dell’ espressione.

Al seminario sarà data continuità con un CORSO ANNUALE a cadenza settimanale tenuto il sabato dalle 10 alle 12 da Nuria Sala Grau e Martina Tarasco.

Il seminario avrà una durata di 8 ore.

Sabato 11 ottobre:

ore 15:00 accoglienza

ore 15:30 – 19:30 seminario

Domenica 12 ottobre:

ore 9:30 – 13:30 seminario

Dove

ARTSUDIO Viale Palladio 42 – Verona

A soli 5 minuti in autobus dalla Stazione dei treni di Verona Porta Nuova – Linee 11 12 13

Info/Iscrizioni

Info@associazioneculturaleinasia.it

www.associazioneculturaleinasia.it

Le iscrizioni si chiuderanno il 6 ottobre!

Il teatro danza Bharatanatyam: un codice universale che attraversa il tempo e lo spazio

Il teatro‐danza “Bharatanatyam” è uno dei gioielli della cultura Indiana. Momento di trasporto oltre i tempi, attraverso racconti danzati dove, la musica, il ritmo, i gesti e la teatralità sono un universo vibrante in divenire. Questa danza millenaria fonda le sue origini nella filosofia Samkhya e nei rituali dei Templi Hindu dell’India del sud, sviluppandosi attraverso i secoli in una raffinata disciplina. La geometria delle linee, la velocità e la ricchezza ritmica s’intrecciano all’elaborato linguaggio delle mani e alla raffinata mimica del volto. In questa cultura il dialogo tra danza, musica, canto e poesia ci rivela uno spazio-tempo, dove i linguaggi dell’arte continuano a vivere e a commuovere.

***

Arte in cantina 2014
Cantina Piona

Il quinto  e conclusivo appuntamento con “Arte in Cantina 2014” ospita gli scultori Sabrina Ferrari e Zeno Finotti:  “Punti di Vista”

……Immagini e sensazioni si materializzano. Marmi e Bronzi assumono vita propria trasmettendo emozioni punti di vista scolpiti e modellati…..

Sarà possibile visita la mostra con ingresso Libero fino al 31 ottobre ad orario cantina.

Quest’anno hanno arricchito gli eventi: il caseificio “Leone” e il pastificio il “Il buon tortellino”, i quali al termine di ogni presentazione dell’artista nelle serate di inaugurazione offrono un assaggio dei loro prodotti in abbinamento ai vini della cantina A.Piona.

E’ gradito la Vostra  conferma per la serata  inaugurale  alla seguente e-mail: monica@albinopiona.it – tel. 045 516055

Vi consigliamo di visitare il link al sito-web aziendale per  scaricare le  indicazioni stradali per raggiungerci: http://www.albinopiona.it/it/dove-siamo.html

***

LABORATORIO “CERCANDO POESIA”
Fondazione CIS

Si intitola «Cercando Poesia» il nuovo ciclo di incontri settimanali che la Fondazione CIS organizza a Villafranca (VR) a partire da venerdì 19 settembre 2014. Coordinata dal professor Glauco Pretto, l’iniziativa rientra nel palinsesto culturale dei «Venerdì d’Autore», e punta dritto alla scoperta della poesia che vive nei cuori di tutti gli esseri pensanti.

Sarà una sorta di Laboratorio per tutte le età, in cui i partecipanti avranno la possibilità e il piacere di conoscere, ascoltare e dialogare con cinque Autori locali di testi poetici: Armando Lenotti, Rosa Pia Bonomi, Diana Maimeri Lugo, Maria Teresa Venturi e Claudia Modena Burattin. Nel corso dei cinque incontri pomeridiani in programma, i partecipanti potranno inoltre apprendere i fondamentali dello scrivere in modo creativo e poetico, assimilare le regole e gli strumenti per potersi guardare dentro, attraverso la fatica dell’educazione alla propria creatività.

L’iniziativa sarà ospitata nella sede del Centro culturale «Sala Mirò», in Corso Vittorio Emanuele n.31 a Villafranca (Vr).

Al termine del «Laboratorio» verrà rilasciato ai partecipanti che hanno frequentato almeno 4 incontri sui 5 programmati, un attestato di frequenza utile per l’eventuale riconoscimento di crediti formativi.

Essendo i posti disponibili limitati, è necessario iscriversi.

Primo incontro:

Venerdì 19 settembre 2014 – dalle ore 16,30 alle 18,00
«Sala Mirò», in Corso Vittorio Emanuele n.31 a Villafranca (Vr)
Incontro con: Armando Lenotti
Tema: La poesia come linguaggio

Per info

http://www.fondazionecis.com/notizie/123-laboratorio-cercando-poesia-2014-alla-scoperta-della-poesia-che-vive-nei-cuori-di-tutte-le-persone

FONDAZIONE CIS – Via Lussemburgo n.9/a – 37069; Villafranca di Verona (VR)
Tel. 045.7901626 – http://www.fondazionecis.com; newsletter@fondazionecis.com

***

Associazione Culturale Sorgente di Luce

Open Day

Cari amici,

è con vero piacere che vi segnaliamo qui di seguito il programma dell’Open Day dell’Associazione Culturale Sorgente di Luce.

Ecco il programma della giornata, domenica 21 Settembre 2014

Ore  09.00 Apertura del centro

Ore  09.30    – Pratica di Do-In (esercizi di conduzione del Qi)  Attività gratuita aperta a tutti, a cura della Scuola Internazionale di Shiatsu-Italia(R) (Vicenza)

Ore  10.30    – Conferenza di presentazione dello Schiatsu e dei corsi amatoriali e professionali, a cura della Scuola Internazionale di Shiatsu-Italia(R) (Vicenza)

Ore  11.30    – Conferenza di presentazione dell’Accademia Superiore di Reiki e del programma  formativo 2014-2015. A cura dell’Accademia Superiore di Reiki – www.accademiareiki.it

Ore  13.00    – Pausa pranzo (è possibile portarsi un pranzo al sacco da consumare al centro)

Ore   14.30  – Trattamenti gratuiti aperti a tutti delle discipline proposte in Associazione Reiki (a cura dell’Accademia Superiore di Reiki), Schiatsu (a cura della scuola Internazionale di  Shiatsu-Italia(R)  – www.percorsidibamboo.it ), Cristalloterapia (a cura di Alessandro Fava – www.cristalmaster.it), Craniosacrale (a cura di Paola Malaguti- www.paolamalaguti.it), Suonoterapia (a cura di Lorenza Favretti – www.sorgentediluce.it), Reflessolgia plantare (a cura di Paola Malaguti – www.paolamalaguti.it) I trattamenti si terranno dalle 14.30 alle 18.30 circa

Ore   19.00  – Consegna dei diplomi dell’Accademia Superiore di Reiki

Ore   19.30  –  chiusura delle attività

Vi aspettiamo numerosi!!!

Per info:

http://www.sorgentediluce.it/

info@sorgentediluce.it

diego@sorgentediluce.it

***

LABORATORIO CORPO-COLORE
percorso di arte terapia rivolto alle donne in menopausa

Possiamo subire la menopausa oppure provare a viverla come occasione importante per ripensare a noi stesse nel cambiamento corporeo e psichico dell’età matura.

Le attività proposte durante questo percorso ci aiuteranno a migliorare il contatto tra il nostro mondo interiore e il corpo che cambia per recuperare un buon equilibrio psicofisico”.

Il ciclo di 6 incontri serali di 2 ore ciascuno si terrà presso lo “Studio-Laboratorio di Psicomotricità, Grafomotricità ed Espressione artistico creativa” sito in Via Puglie 65/m di Verona.

Inizio lunedì 29 settembre oppure giovedì 2 ottobre 2014 dalle ore 19,30.

E’ possibile concordare giorno e orario.

Iscrizioni entro il 24 settembre 2014
Prenotazione obbligatoria
Per partecipare non sono necessarie competenze artistiche

Per informazioni e iscrizioni:

348-4116286

paola.chiopris@gmail.com – www.paolachiopris.it

***

LampedusaInFestival

Vite di donne che, nell’emergenza degli sbarchi dei naufragi dei/delle migranti, non hanno esitato a fare gesti forti d’umanità ed accoglienza aprendo e mettendo a disposizione le case, offrendo indumenti e tenendo accesi permanente i forni perché il pane non venisse mai a mancare!

Di questo, di donne migranti, di territori felici, le Città Vicine sono state invitate a parlare in un incontro pubblico con Le Mamme di Lampedusa, No Muos e No Tav al sesto LampedusaInFestival che si terrà dal 25 al 30 settembre 2014.

Presenteremo inoltre il documentario “Orizzonti mediterranei” delle registe Pina Mandolfo e Maria Grazia Lo Cicero che mantenendo Lampedusa sullo sfondo offre testimonianze drammatiche e uno spaccato veritiero in merito alle difficoltà affrontate da donne e uomini migranti nei loro “viaggi della speranza” e alla tragedia delle donne vittime di tratta.

Infine, abbiamo in mente insieme a Colors revolutions di realizzare una performance artistica nel centro storico del paese avente per tema la tanto desiderata “Porta della vita.”

Per informazioni visitare il blog delle Città Vicine o scrivere a lacittafelice@libero.it e a mirella_clausi@libero.it o tel. 3332083308

http://lecittavicine.wordpress.com/

http://www.lampedusainfestival.com/

***

Festa del Volontariato 2014

E’ domenica 28 settembre la XIV edizione della Festa del Volontariato! In piazza Bra a Verona, dalle 10 alle 19, ci saranno giochi, animazione, bancarelle solidali insieme ai tanti volontari delle Organizzazioni di Volontariato. L’iniziativa è realizzata dal CSV Centro Servizio per il Volontariato di Verona in coorganizzazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali e Famiglia del Comune di Verona e vede il sostegno della Banca Popolare di Verona.

E’ una festa fatta di volontari! Persone che dedicano parte del loro tempo libero per mettersi a disposizione degli altri, con solidarietà ma anche con competenza: divulgano informazioni e sostegno a persone con differenti patologie fisiche, mentali, relazionali, ad adulti e bambini, sono donatori di sangue e promuovono il dono di organi e tessuti, ma sono anche trapiantati, operano contro la dipendenza da alcol, per il soccorso e la protezione civile. C’è chi è impegnato nel sostenere quanti si trovano da un giorno all’altro in situazioni legate alla così detta “nuova povertà” oppure non hanno una fissa dimora o sono immigrati, chi l’aiuto lo porta lontano nei Paesi in via di sviluppo oppure occupandosi di adozioni a distanza, chi aiuta donne a superare momenti di disagio, sostiene persone con disabilità, opera nella realtà carceraria, chi ha una parola di conforto per una voce che preferisce la riservatezza di un telefono, chi porta un sorriso in corsia con un naso rosso o è impegnato in attività di protezione dell’ambiente, cultura, tempo libero o in attività dedicate alla terza età.

Volontari! Sono una moltitudine di persone che associate riescono a realizzare importanti obiettivi: l’unione fa la forza, quella essenziale per risolvere differenti problemi, trovare soluzioni, dare sostegno, partecipare alla propria vita, e a quella degli altri, in modo propositivo.

E’ a loro che la XIV edizione della Festa del Volontariato dedica un nuovo logo per il tradizionale evento che si tiene in piazza Bra a Verona, quest’anno domenica 28 settembre dalle 10 alle 19, un segno distintivo che accompagnerà questa e le prossime edizioni, sottolineando l’importanza del loro operato e il valore della loro aggregazione nelle associazioni che li raggruppano.

Sono i volontari che porteranno in piazza 81 realtà associative, fra queste ci saranno per la prima volta Associazione Pro Social attiva per i minori nella zona di Legnago, Associazione Telefono Amico Mondo X, Croce Bianca Verona – Pubblica Assistenza Volontaria – ONLUS e SOS sulla Neve. Insieme alle altre, queste associazioni, grazie ai volontari presenti negli stand informativi e quotidianamente impegnati nelle rispettive associazioni, racconteranno chi sono e che cosa fanno per contribuire al miglioramento della vita di tutti, attraverso una costante attenzione ai bisogni del territorio in cui hanno sede e al conseguente sviluppo di progetti e attività in ambito socio sanitario, nell’aiuto e sviluppo della persona, nel soccorso e in supporto all’ambiente e ai beni culturali.

Tante realtà diverse radunate tutte insieme in un unico luogo per un giorno, per offrire informazioni e opportunità, ma anche una scelta di oggetti di artigianato solidale, come la bigiotteria etnica di Associazione Futuro Insieme Onlus e di Metis Africa, le bambole Puotte del Gruppo Promozionale Quartiere Trieste, gli oggetti dipinti a mano, i merletti e l’artigianato brasiliano di AUSER Volontariato Circolo Giuseppe Venturi, le torte di Raggio di Luce, gli abiti indiani di CINI Italia Onlus, ma anche i libri e i pezzi da museo dell’Associazione Museo Storico Baita Monte Baldo.

Oltre alle bancarelle, come di consueto, ci saranno differenti attività che si alterneranno nella piazza e sul tappeto centrale: dall’addestramento cinofilo (Unità Cinofile da Soccorso Argo 91) alla dimostrazione di pronto intervento sulla neve (FISSA Soccorso Sci Alpino) e di primo soccorso bagnanti (Società Nazionale di Salvamento), oltre alla misurazione gratuita della glicemia (Associazione Diabetici Verona) e della pressione sanguinea (AVSS Croce Blu Onlus). Sarà inoltre possibile visitare un’ambulanza o imparare a fare una rianimazione polmonare con un apposito manichino.

I bambini troveranno ad aspettarli un asinello per un giro con il carretto (Associazione di Volontariato Opero Silente), i pupazzi parlanti e giochi di prestigio di Tony and Friends (Per un Mondo Migliore), le esuberanti creazioni di plastica per giocare con il riciclo di oggetti (AUSER Autogestione dei Servizi e della Solidarietà Provinciale), il Zugo Strike per fare un punto con un lancio (Associazione il Villaggio Onlus, CARS Centro Accoglienza e Recupero Sociale, COFHAGRA Associazione Famiglie Autistici) e ancora clown, trucca bimbi, giochi con palloncini e abbracci gratis (Associazione di Clown Dottori in Vita un Sorriso Onlus, Essere Clown Verona Onlus).

In due momenti della giornata, alle 10.30 e alle 18.30, ci sarà un evento speciale che farà ballare tutta la piazzaBalliamo insieme per un mondo migliore. Se sei di passaggio unisciti, se sei un “professionista” del flash mob puoi imparare i passi su Facebook.

L’iniziativa è realizzata dal Centro Servizio per il Volontariato in coorganizzazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali e Famiglia del Comune di Verona e vede il sostegno della Banca Popolare di Verona, il supporto di Acque Veronesi e AMIA.

Per Info:

CSV- Centro Servizio per il Volontariato di Verona
info@csv.verona.it www.csv.verona.it

***

Associazione MADRE NATURA

Domenica 21 settembre 2014 l’Associazione MADRE NATURA in collaborazione con il Maestro Massimiliano Caporali organizza:

Qi Gong

9:30 – 10:30 presentazione corso e pratica

10.30 – 11.00 break con spuntino offerto

11.00 – 12.00 presentazione del libro: QiGong e recupero energetico

Qi Gong può essere tradotto come lavoro sull’energia vitale, e va inteso come un lavoro che coinvolge corpo, mente, sentimento. Nella pratica viene ricercato l’equilibrio delle energie del corpo, delle mente, del sentimento, con l’obiettivo di armonizzare globalmente l’energia vitale e l’organismo del praticante.

Insegnante della scuola Tokitsu-Ryu Massimiliano Caporali

La presentazione si terrà a Bussolengo (VR) presso lo Studio LUCE, in Via Vespucci, 13

Prenotazioni entro il 19 settembre 2014: info@madrenatura.org o 320 0543205

Si consigliano indumenti comodi. Si pratica a piedi scalzi.

Venerdì 3 ottobre 2014 ore 20,30, in via Mantegna 30/a—Bussolengo (VR), c/o l’Hotel Montresor, l’Associazione culturale MADRE NATURA vi invita alla CONFERENZA GRATUITA con il Dottor Francesco Oliviero “AUTOGUARIGIONE”. Come applicare la fisica quantistica nella realtà quotidiana per il BEN-ESSERE.

Prenotazioni: 320 0543205 o info@madrenatura.org

Sabato 4 ottobre 2014 dalle 9.00 alle 18.00 Domenica 5 ottobre 2014 dalle 9.00 alle 17.00 in via Mantegna 30/a—Bussolengo (VR) c/o l’Hotel Montresor, l’Associazione MADRE NATURA organizza il Seminario “AUTOGUARIGIONE”. Come applicare la fisica quantistica nella realtà quotidiana per il BEN-ESSERE.

Lo scopo del seminario è quello di realizzare una nuova prospettiva del significato della Vita e della salute partendo dalle basi della Fisica Quantistica, che può essere applicata nella vita quotidiana alla luce di una nuova Consapevolezza e di una nuova visione del mondo che ci circonda.

Attivare l’autoguarigione significa conoscere i segreti della guarigione quantistica, affinché la Vita possa svelare finalmente i suoi segreti più profondi e dischiudere ad ogni persona nuovi orizzonti mai raggiunti: individuare il proprio omega oltrepassando i vari “stargate” verso la realizzazione della propria Anima.

Argomenti trattati:

La formula ABCD, Il Bene e il male, La psicofisica e la Coscienza globale, Il gatto di Schrodinger, I molti mondi di Everett, Il principio di indeterminazione di Heisemberg, Il pensiero come creatore di realtà, L’entropia negativa, Le stringhe, Tutto è Uno: il Principio di Bell, Coscienza e Campi Morfogenetici, Il fenomeno della 100° scimmia, DNA e Fotoni, L’infiammazione è Vita, La nostra parte inconscia: i 7/8, La psiche tra Anima e Corpo, La legge di Azione-reazione, Il segreto della Vita, Il sistema Ho’oponopono, Quantum Entrainment, Introduzione al test Kinesiologico Omeosinergetico, Nuovi dispositivi quantistici a biofotoni.

Relatore: Dott. Francesco Oliviero

Medico, psichiatra, pneumologo, esperto in Medicina Centrata sulla Persona, conferenziere, scrittore. Si occupa da 20 anni di medicina bioenergetica e di fisica quantistica applicata alla medicina. Autore dei libri:“Benattia”, “Messaggio di una vita”, “Manuale del Benessere” (Nuova Ipsa editore), “Acqua e Coscienza”(Melchisedek editore)

Costo del seminario: 150 Euro

Per partecipare alle attività organizzate dall’Associazione culturale MADRE NATURA è necessario aver fatto la tessera associative per il 2014 pari a un contributo di € 8

L’Associazione vi invita inoltre ad una presentazione gratuita del corso base di Feng Shui, mercoledì 17

Info e Prenotazioni:

320 0543205 o info@madrenatura.org

https://www.facebook.com/pages/Associazione-Culturale-Madre-Natura/623434137706390

***

Il circolo arci “L’isola che c’é”

Informa che ci sono gli ultimi posti disponibili per i corsi pratici di Tecnica shabby.

Dopo il successo di partecipazione ottenuto dal primo Corso Teorico-Pratico di Tecnica Shabby dello scorso marzo, eccoci con le prossime date per un nuovo corso di base e per un breve corso di approfondimento sulle tecniche decorative su legno.

I due corsi forniscono le basi per il recupero creativo di vecchi arredi ancora funzionali, ma divenuti obsoleti per stile e colore. Il corso base spiegherà passo per passo come ottenere l’effetto usurato sui mobili, effetto meglio conosciuto come Shabby, dando nuova vita a qualsiasi tipo di arredo o piccolo complemento.

Mentre il corso avanzato affronterà le diverse tecniche di pittura su legno “a secco”, “graffiato” e “cerusè”, insegnando attraverso le diverse tecniche decorative a valorizzare anche i legni più poveri rispettandone le peculiarità. Non è necessario avere nessuna particolare esperienza pittorica.

TECNICA SHABBY BASE 2/14

Dal 09 al 30 ottobre 2014 – giovedì

4 lezioni – dalle 20.30 alle 22.30

Scadenza iscrizioni:

23 settembre 2014

Oltre lo Shabby : CORSO AVANZATO DI

TECNICHE DECORATIVE SU LEGNO

Dal 13 al 27 novembre 2014 – giovedì

3 lezioni – dalle 20.30 alle 23.00

Scadenza iscrizioni: 30 ottobre 2014

Luogo: Soc. Coop.va Calmiere – Vicolo Broglio 2 (angolo P.zza S. Zeno) – Verona

Programmi e dettagli di ogni corso su: www.arci-lisolachece.it

Inoltre stanno per scadere i termini per le iscrizioni ai corsi di “DEGUSTAZIONE”.

Bere meno ma bere meglio e con consapevolezza. Questo è l’obiettivo che si pongono i nostri corsi di degustazione.

Nei prossimi mesi autunnali il Circolo Arci-L’isola che c’è propone agli amanti e ai neofiti del vino tre diversi appuntamenti da … degustare.

Due corsi base di “Degustazione e avvicinamento al vino” il primo nella ormai consolidata sala riunioni della Cooperativa Calmiere a Verona, il secondo invece nella Sala riunioni del Circolo Auser di Colognola ai Colli con il quale si inaugura una reciproca collaborazione.

Durante le quattro serate i partecipanti potranno imparare gli elementi base per una degustazione sapiente e consapevole e sorseggiare quattro diversi vini per ogni lezione, abbinati a piccoli assaggi di cucina.

Il terzo appuntamento di sole due lezioni è dedicato a coloro che desiderano approfondire e meglio comprendere le regole degli abbinamenti tra vini e cibo.

Tutti i vini proposti non sono sponsorizzati e provengono da territori diversi d’Italia e del mondo offrendo ai partecipanti maggiori opportunità di confronto.

DEGUSTAZIONE E AVVICINAMENTO AL VINO – BASE

dal 21 ottobre all’11 novembre ogni martedì dalle 20.30 alle 22.30

Scadenza iscrizioni: 30 settembre 2014

ABBINAMENTO CIBO/VINO

18 -25 NOVEMBRE – martedì dalle 20.30 alle 22.30

Scadenza iscrizioni: 30 settembre 2014

Sede dei corsi: Sala riunioni della Cooperativa Calmiere – Vicolo Broglio 2 – Verona

DEGUSTAZIONE E AVVICINAMENTO AL VINO – BASE

dal 19 novembre al 10 dicembre ogni mercoledì dalle 20.30 alle 22.30

Scadenza iscrizioni: 30 ottobre 2014

Sede del corso: Sala Riunioni del Circolo AUSER – Via Montanara 36 – Colognola ai Colli

Programmi e dettagli di ogni corso su: www.arci-lisolachece.it

***

Artigianato e riuso creativo

Cercasi materiale e spazio per l’attività!

Simone Villa, artigiano con una formazione come stilista e con una esperienza decennale nel settore, sta cercando di consolidare un sogno, che è da anni che ha nel cassetto.

L’idea è quella di aprire uno spazio, un laboratorio con vetrina in cui proporrà le sue creazioni basate principalmente sul concetto del riuso; quindi vestiti ed accessori che nascono da una sinergia fra tessuti trovati, tessuti comprati e tessuti realizzati su suo disegno. Alla fine del suo processo creativo, i materiali che lui non può usare (principalmente ritagli di tessuto) li donerà ad una associazione che si dedica alla cura e riabilitazione di persone con disabilità, principalmente in fase evolutiva, che a loro volta trasformeranno in piccoli tesori per autofinanziare dei loro progetti.

Simone è a chiedervi se:

1- Qualcuno ha uno spazio adatto per aprire questo tipo di attività, possibilmente in zona Duomo / Ponte Pietra?

2- Avete materiale che non utilizzate? Tessuti che si impolverano in cantina, ma anche vecchie bandiere, foulard, vestiti che non usate più, vecchie magliette, nastri, bottoni, filati da lavorare a maglia (anche piccoli avanzi), cerniere, vecchie borse, sacchi del materiale tipo quelli blu di Ikea… Simone prende in considerazione qualsiasi cosa!!

Nel caso potete contattare direttamente Simone a questa mail: simone_villa@hotmail.com

***

La FEVOSS ricerca volontari

L’estate è alle porte, ma la Fevoss – Federazione dei Servizi di Volontariato Socio Sanitario non va in vacanza ed è alla ricerca di volontari autisti, accompagnatori, addetti alla segreteria e al centralino per il progetto “Solidarietà in movimento”: persone che aiutino a svolgere e coordinare, anche durante il periodo estivo, le attività del servizio di trasporto che la onlus mette a disposizione dei cittadini non autosufficienti. Tra i servizi che la Fevoss garantisce sul territorio cittadino e provinciale, quello dei trasferimenti è sicuramente uno tra i più richiesti nonché impegnativi da gestire. i trasferimenti di persone non autosufficienti verso i luoghi di cura, studio e lavoro sono passati infatti dai circa 13 mila del 2012 ai 19.424 dello scorso anno per un totale di 223.076 chilometri percorsi soltanto nel 2013 dai pulmini della sede centrale, cui si aggiungono quelli delle sedi territoriali.

Tra i requisiti dei volontari, oltre alle indispensabili capacità organizzative, sono richiesti attitudine all’ascolto, autonomia nel gestire un calendario di appuntamenti, capacità di lavorare in squadra, sensibilità, generosità e predisposizione ad avvicinarsi al prossimo sofferente.

Per informazioni, chiamare il numero 045 8019833 e chiedere di Liliana.

Fevoss inoltre ha il piacere di invitarci al corso:

VAI COL LISCIO. CORSI DI BALLO ALLA FEVOSS

A partire dal 9 ottobre, ogni giovedì, lezioni per principianti e dilettanti al Centro di Santa Toscana

Riprendono giovedì 9 ottobre, nella sede della Fevoss di via Santa Toscana 9, le lezioni di ballo liscio aperte a coppie di aspiranti ballerini di ogni età.

Tra i requisiti richiesti ai partecipanti il senso del ritmo e il desiderio di trascorrere qualche ora del pomeriggio in compagnia, per mantenersi in forma e fare movimento al ritmo di danza.

Le lezioni si svolgono ogni giovedì, con cadenza settimanale: dalle 17.30 alle 18.30 per principianti; dalle 18.30 alle 19.30 per dilettanti.

Per ulteriori informazioni sulle modalità d’iscrizione ai corsi, che sono a numero chiuso e sono tenuti da maestri di ballo liscio, telefonare al numero 349 5363547 (Angelina).

Ulteriori info:

Telefono: 045.8002511 e Fax: 045.593412

E-mail: fevoss@fevoss.org

Sito internet: www.fevoss.org

http://magverona.it/wp-content/uploads/2014/06/La-FEVOSS-cerca-volontari.docx

***

Appartamento in vendita

Sulle colline veronesi, a 15 minuti da Borgo Trento – via Mameli, immerso nel verde, zona panoramica, segnaliamo appartamento in vendita in antica corte ristrutturata con ampia estensione di terreno di pertinenza della corte. Lo stabile prevede un appezzamento per orto per ciascuno dei 6 appartamenti. L’appartamento è composto di soggiorno/cucina, 2 camere, soppalco/soffitta, tre servizi, ampia cantina, cortiletto d’accesso.

Per maggiori informazioni rivolgersi a COOPERATIVA OBELIX – tel. 0458303001, cell. 3387060954.

Ulteriori info:

http://magverona.it/wp-content/uploads/2014/06/volant-MASETTO-BASSO-giu-14-3.doc

***

Frutta e Verdura
Biologica

BioSol è un progetto della Rete di Economia Solidale Naturalmente Verona – Arcipelago SCEC che si concretizza attraverso l’operatività di una rete di imprenditori, aziende agricole, realtà della Società Civile, volontari, semplici cittadini riuniti in Gruppi di Acquisto.

BioSol propone la distribuzione di Frutta e Verdura Biologica a km zero per tutti. Sono previste consegne a domicilio per incontrare le esigenze di piccoli gruppi organizzati che volessero aderire al progetto. Altrimenti, si può trovare la stessa qualità recandosi presso il punto vendita più vicino.

Per maggiori info:

Cel. 3240565739

Sito www.biosol.it

***

Salviamo il Paesaggio Difendiamo i Territori

Il Coordinamento di Verona del Forum nazionale “Salviamo il Paesaggio Difendiamo i Territori” propone alcune iniziative per l’estate, in particolare si prevede di svolgere un breve corso di disegno o pittura del paesaggio all’aperto con Daria Ferrari. Il corso è in fase di elaborazione e si prevede di effettuare 5 incontri all’aperto di mezza giornata in località da definire. Il corso è sia per adulti sia per bambini e Daria Ferrari, in qualità di Coordinatrice per Verona Nord e Valpolicella, vi invita a contattarla per poter così programmare questo corso cercando di conciliare le esigenze del maggior numero di partecipanti. Per motivi di assicurazione e responsabilità civile si richiede la presenza dei genitori dei bambini.

I luoghi privilegiati al disegno saranno la Spianà, villa Pullè e Boscomantico.

Vi invitiamo a contattare:

Daria Ferrari

Cell. 3295990797

Per ulteriori info:

http://magverona.it/wp-content/uploads/2014/06/SALVIAMO-IL-PAESAGGIO-DIFENDIAMO-IL-TERRITORIO.doc

_________________________________________________

Alleghiamo questo articolo comparso sul sito http://design.fanpage.it

Italia, stazioni ad uso gratuito se ti occupi della manutenzione

Il Gruppo FS Italiane dà in concessione gratuitamente vecchie stazioni in cambio di manutenzione e di progetti per attività socio-culturali.

Attualmente sono circa 1.700 le stazioni della rete nazionale non presenziate da personale ferroviario che il Gruppo FS Italiane sta cedendo in comodato d’uso gratuito; piccole stazioni a bassissima frequentazione, prive di possibilità di sviluppo commerciale. Le chiamano “stazioni impresenziate” che, per l’evoluzione tecnologica in atto, non hanno più bisogno della presenza fisica del personale ferroviario addetto alla circolazione dei treni e ai servizi commerciali.
Ferrovie dello Stato Italiane sono in questi anni impegnate in un profondo sforzo di riorganizzazione e riqualificazione del patrimonio immobiliare FS inutilizzato. Le “stazioni impresenziate” costituiscono, allo stesso tempo, un problema e un’opportunità: un problema perché le stazioni rimaste prive del personale ferroviario risultano spesso scomode, sgradevoli e insicure per i passeggeri, oltre a imporre alle Ferrovie costi notevoli per la manutenzione ordinaria e straordinaria. Un’opportunità perché queste strutture in molti casi si prestano a un uso sociale potenzialmente molto interessante per le amministrazioni locali e le varie realtà dell’associazionismo. Da questa consapevolezza è nato in seno alle Ferrovie un programma stazioni impresenziate, che consiste nell’affidare le strutture disponibili alla gestione in comodato d’uso gratuito, e talvolta in locazione, di enti locali e associazioni non profit, chiedendo loro in cambio l’impegno a mantenere lo stabile pulito e funzionante.
Delle 1700 stazioni impresenziate ne sono già state assegnate circa 480, corrispondenti ad una superficie di oltre 79.000 mq. La formula utilizzata per rivitalizzare questi spazi è quella dei contratti in comodato d’uso gratuito: Comuni, Enti locali e Associazioni no profit potranno utilizzare le stazioni per ospitare attività sociali, istituzionali, associative, culturali o di assistenza e avviare progetti che abbiano ricadute positive sul territorio e per la qualità delle stazioni stesse. Grazie alla cessione in comodato, la collettività viene arricchita di strutture di servizio e garantisce al tempo stesso un “presenziamento indotto”, con effetti positivi anche in termini di qualità e decoro delle stazioni. La durata ordinaria di un comodato è da 5 a 9 anni, salvo casi particolari in cui la durata può essere estesa a fronte di importanti impegni finanziari sostenuti dal comodatario per la ristrutturazione degli immobili affidati.
In Campania il fenomeno dei comodati gratuiti è ancora limitato, soprattutto se paragonato con quanto avviene nelle regioni settentrionali della penisola, ma potrebbe essere destinato ad assumere dimensioni più significative. L’esempio da seguire è quello di Eboli, qui per i forestieri in visita il modo più sicuro per individuare la stazione è affidarsi all’udito. All’interno del fabbricato dell’ex magazzino merci, infatti, a partire dalla metà di ottobre del 2002 è stata aperta una sala prove comunale per gruppi musicali, intitolata alla memoria di Giuseppe Morrone, un giovane musicista scomparso in un tragico incidente stradale. Il Comune di Eboli, dopo aver ottenuto alcuni locali e aree della stazione in comodato d’uso gratuito a partire dal maggio del 2002, ha deciso di affidare l’ex magazzino all’Arci Nuova Associazione “Suoni in Libertà”, che si è fatta carico degli interventi indispensabili per adeguare la struttura alla sua nuova funzione. Questo è solo uno dei tanti esempi lungo tutto il territorio nazionale; numerosi altri contratti sono in corso di stipula e numerose sono le piccole stazioni in tutta Italia destinate ad essere cedute in comodato. Per chi fosse interessato a realizzare un proprio progetto, maggiori informazioni su sito FS

Fonte:

http://design.fanpage.it/italia-stazioni-ad-uso-gratuito-se-ti-occupi-della-manutenzione

Chi non volesse più ricevere questa newsletter può inviare una e-mail a info@magverona.it con oggetto: “cancellazione newsletter Mag Verona”.

MAG Società Mutua per l’Autogestione

MAG Servizi Società Cooperativa

Via Cristofoli 31 scala A, 37138 Verona (stadio)

tel: 045 8100279 – 045 573011

fax: 045 575213

e-mail: info@magverona.it

web: www.magverona.it

facebook: Mag Verona